FUSIONE

Cassa di Risparmio
Giordani chiede garanzie

27/01/2018 15:59

Prosegue l’incorporazione della storica Cassa di Risparmio da parte di Banca Intesa ma il sindaco Sergio Giordani ha voluto e ottenuto garanzie: nessun taglio al personale ed erogozione del credito nel territorio. Questo l'esito di una lunga conversazione telefonica tra il sindaco e l'ad di Banca Intesa, oggetto di una conferenza stampa a Palazzo Moroni.

"Ho cercato di capire innanzitutto cosa succederà sotto l’aspetto occupazionale - ha spiegato Giordani - ed ho avuto garanzie che i posti di lavoro verranno tutelati ma ho cercato anche di comprendere cosa potrebbe succedere ad un instituto di credito che ha accompagnato l’intera vita di moltissime persone".

E' certo il primo cittadino che l'incorporamento non andrà a compromettere l'erogazione del credito nel territorio. "Non credo subirà tagli o restrizioni – dichiara Giordani – ho chiesto garanzie e l'ad mi ha risposto che non cambierà nulla".


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA