VENDEVANO AI COMPRO ORO

Furto in abitazione,
2 donne denunciate

12/02/2018 13:39

I Carabinieri di Carmignano di Brenta, in relazione ai controlli che periodicamente svolgono nei negozi “COMPRO ORO” finalizzati a verificare cessioni fraudolente di gioielli, a conclusione di attività investigativa avviata a novembre 2017 hanno deferito in stato di libertà due donne: una 48enne di origine romena a Carmignano di Brenta e una 35enne Moldava residente a San Pietro in Gù perché avevano rubato all’interno di un appartamento.

I FATTI

A settembre 2017 una delle donne denunciate era entrata all’interno della casa di un’anziana di 79 anni di Carmignano, deceduta poco prima, in quanto donna delle pulizie. In quel frangente aveva rubato diversi gioielli e poi era andata a venderli al negozio Compro Oro di Carmignano riscuotendo la somma di 2000 euro.

Nello stesso mese la donna moldava fingendosi badante, si presentava quotidianamente all’appartamento di una donna di 86 anni per le cure del caso, in realtà cercava monili da poter rubare. Dopo qualche ricerca ha trovato diversi gioielli e anche lei si è recata al Compro Oro riscuotendo la somma di 1400 euro circa.

I militari dell’Arma, insospettiti dalle continue cessioni di monili da parte delle due donne al negozio Compro Oro, hanno svolto le indagini che hanno portato alle due abitazioni e quindi alle due proprietarie. Una volta contattati i familiari, i gioielli sono stati riconosciuti e riconsegnati. Il valore reale dei gioielli ammontava a circa 12.000 euro.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA