IL CASO

Spacciatore violento
di Noventa già libero

16/05/2018 09:03

Ha mandato all’ospedale i carabinieri dopo aver scagliato la sua bici addosso alla loro auto e poi ha distrutto alcune porte del pronto soccorso dov’era stato ricoverato per curare le ferite e perché aveva ingoiato un involucro di droga.

Si tratta del 23enne tunisino arrestato domenica sera a Noventa Padovana dopo un inseguimento perché sorpreso a spacciare in sella alla sua bici. 24 ore di pura follia quelle del pusher che in preda alla rabbia ha anche minacciato medici e infermieri e sferrato un pugno al carabiniere che lo stava piantonando in ospedale.

Nonostante tutto questo, e i numerosi precedenti per droga, il giovane nordafricano che era stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e detenzione di sostanze stupefacenti è stato rimesso in libertà.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA