SENTENZA

Coltellate all’amico
condannato a 30 mesi

17/05/2018 10:20

Secondo il pm Lucia D'Alessandro Aramis Guerrero Santana, operaio dominicano di 33 anni residente a Vigodarzere, dopo una lite aveva inflitto 4 coltellate all’amico con l’intento di ucciderlo, per questo il gup David Calabria aveva chiesto che venisse condannato a 6 anni di reclusione. Ma ieri c’è stata la sentenza e secondo il giudice non si può parlare di lesioni aggravate così il dominicano è stato condannato a 30 mesi di carcere e a risarcire l’amico di 15 mila euro.

I FATTI

La lite era nata per motivi d’amore. A Jesolo la compagna di Santana aveva salutato un uomo che non gli piaceva proprio e li nacque la prima lite tra la coppia. Durante il ritorno il rivale in amore è salito in auto con la coppia e tentando di calmare la lite aveva fatto imbufalire il 33enne. E’ così che lungo la A4 si fermarono lungo la stazione di Quarto d'Altino e il dominicano ha iniziato a picchiare il rivale prima con una mazza da baseball e poi ferendolo con 4 coltellate.

Accortosi di cosa aveva fatto è stato proprio Santana a portare subito al pronto soccorso l’uomo. Questo gesto non è bastato per evitare la condanna in quanto secondo il pm c’era la volontà omicida.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA