BASSA PADOVANA

Presta soldi con tassi
da usura: arrestato

17/05/2018 11:11

Un pensionato della Bassa Padovana ha prestato ad un amico 1800 euro, ma nel giro di poco tempo sono lievitati a 3000 a causa dell’applicazione di tassi d’interesse da usura. Per ottenere i soldi aveva addirittura fatto firmare una cambiale. Oltre a questo il 68enne chiedeva il pagamento delle rate con continue minacce. E’ così che dopo una denuncia la Guardia di Finanza di Rovigo ha arrestato l’anziano per estorsione.

A casa dell’uomo i finanzieri hanno trovato un’arma di libera vendita e altre due detenute in modo irregolare oltre che ad altri documenti in cui si parla di denaro. Le indagini stanno continuando perché c’è il sospetto che nella rete dell’estorsione siano finite anche altre persone.

Del caso denunciato è emerso che il pensionato avrebbe applicato un tasso d’interesse pari al 45% e che voleva la restituzione del denaro in brevissimo tempo. Per incastrare il 68enne le fiamme gialle si sono accordate con la vittima di intervenire durante uno scambio di denaro contante, 400 euro, e così hanno fatto, cogliendo in flagranza di reato l’uomo.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA