PRONTI PER UN'ASTA

Finanza sequestra vasi
di Murano contraffatti

07/03/2018 12:08

Molti vasi erano stati messi in vendita all'asta da una nota “casa d'aste” di Roma. Si tratterebbe di vasi fatti in vetro di Murano con un prezioso valore storico. L'asta era da giorni pubblicizzata anche online e chi offriva di più si sarebbe aggiudicato uno o più vasi.

Come riporta il Mattino di Padova, tra i titolari della casa d'asta romana ci sono due fratelli, di cui uno è residente a Padova. L'8 febbraio scorso però il Gruppo tutela patrimonio artistico della Guardia di finanza, dopo lunghe indagini, ha effettuato un blitz a Roma nei quali sono stati sequestrati 100 vasi prossimi alla vendita. Poche ore dopo è scattato un altro blitz a Padova dove sono stati sequestrati molti altri vasi, tutti probabilmente falsi.

Per l'uomo che vive a Padova è scattato un avviso di garanzia per il reato di contraffazione di opere d'arte e sia lui che il fratello rivendicano l'autenticità dei manufatti.

DUE INCHIESTE

A conclusione delle prime indagini e dopo i sequestri, sono stati aperti due filoni d'inchiesta: una a Roma e una in città.

La soffiata che ha spinto la Guardi di Finanza a intervenire sarebbe stata proprio la voce che circolava online sull'apertura dell'asta e il sospetto di alcuni collezionisti-aspiranti clienti che i vasi in vetro di Murano non fossero autentici.

Il materiale sequestrato, se originale, avrebbe un valore pari a 450mila euro.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA