PROCESSO CONCLUSO

10 anni di carcere
per traffico di cocaina

07/03/2018 14:15

La Polizia ha arrestato G. B., padovano di 53 anni residente a Legnaro, in quanto dovrà scontare 10 anni di carcere per aver diretto un’organizzazione dedita al traffico internazionale di cocaina, in grado di incassare circa dieci milioni di euro l’anno.

L'uomo è stato rintracciato nella sua abitazione dove stava scontando gli arresti domiciliari.

Le indagini, svolte dagli uomini della Squadra Mobile, erano state concluse nel 2015: a quel tempo l'uomo, che lavorava come commerciante di frutta e verdura all'ingrosso, temendo di essere sotto controllo era molto attento ad ogni forma di comunicazione e manteneva un profilo di vita assolutamente normale, pur avendo a disposizione una notevole quantità di soldi derivanti dalla sua attività illecita. In effetti l'uomo era seguito da mesi dagli agenti che lo pedinavano e intercettavano le sue comunicazioni telefoniche, in particolare l'uomo frequentava le zone della Guizza, dell'Arcella e lungo la strada dei vivai, accertando che spesso si recava in Spagna per acquistare la cocaina. Quando tornava incontrava un uomo al quale cedeva panetti di droga in cambio di mazzette di soldi. Gli scambi, velocissimi, si svolgevano in mezzo al traffico cittadino. Questa attività portò all’arresto di G. B. e degli altri componenti dell’organizzazione nell’aprile del 2015. Nel 2016 la condanna, che divenuta definitiva, è stata eseguita ieri sera.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA