IL CASO

“Voglio sapere quali
sono le mie origini"

08/03/2018 08:10

E' il grido di un giovane ragazzo di circa 19 anni che cerca disperatamente la donna che lo ha messo al mondo. Stefano Matteo Nicoli venne abbandonato la notte del 2 giugno del 1999 dopo che la mamma, appena 15enne, lo mise al mondo all'ospedale di Padova. Dopo due mesi venne adottato da una famiglia vicentina, ma oggi che è maggiorenne vuole conoscere le sue origini. “Amo la mia famiglia adottiva, ma voglio sapere chi mi ha dato alla luce. Soffro di favismo, una patologia genetica, e credo sia un mio diritto conoscere se ci sono altre malattie ereditarie che potrebbero interessarmi. Non ho nessuna garanzia a livello sanitario e non è giusto che mi sia impedito di avere informazioni su queste cose. Fin da piccolino mi sono domandato chi sono i miei genitori. Chi è la mia madre naturale. Ho cercato di immaginarmi il suo volto. Non ho mai sofferto, in realtà, perché si trattava più che altro di una curiosità” spiega il 18enne al Gazzettino di Padova.

La famiglia adottiva non sa nulla sulla donna che lo ha dato alla luce e non riesce ad aiutare il figlio a trovare le risposte che cerca.

Quello di Stefano Matteo è un appello affinché la sua vera mamma possa incontrarlo e spiegargli quali sono le sue origini e magari cosa sia successo. Il giovane non si dice arrabbiato nei suo confronti, è semplicemente alla ricerca di una risposta alle sue domande.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA