NOVENTA PADOVANA

Rissa all'Hotel Paradiso
scontro politico

12/03/2018 15:10

Saranno con molta probabilità espulsi dal progetto di accoglienza i protagonisti della rissa di sabato pomeriggio all’Hotel Paradiso di Noventa Padovana. Ad annunciarlo il sindaco Alessandro Bisato, chiamato a gestire l’ennesimo episodio di caos all’interno della struttura che ospita 80 richiedenti asilo. Due ghanesi ubriachi, all’ora di pranzo, se la sono presa con altri migranti nigeriani. Ne è nato un parapiglia sedato solo dall’intervento dei Carabinieri. "Sono episodi inqulificabili che non danno spazio ad interpretazioni - spiega Bisato - chi non rispetta le regole è fuori. Ne ho già parlato col Prefetto".


POLITICA. Ma è scontro politico con il consigliere d’opposizione Marcello Bano. La zona dell’hotel, dice, è in preda al degrado. Biciclette, secondo il leghista, rubate, sporcizia e rifiuti abbandonati fuori dalla struttura alberghiera. Le tende della hall viste da fuori mostrano muffa, umidità. "Una situazione insostenibile - racconta Bano - in più questa mattina sono stato in comune e ho scoperto che 20 migranti dell'hotel Paradiso hanno richiesto la residenza a Noventa. Prepariamoci perchè avremo 20 cittadini in più di questo tipo".


REAZIONI. All’esponente del Carroccio risponde il primo cittadino, chiarendo: "la residenza è per chi, tra i migranti, si è distinto per voglia di fare e ha offerte di lavoro. Chi non rispetta le regole è fuori".

All’hotel Paradiso la situazione rimane complicata. Tra problemi di cibo, dicono i migranti, di convivenza e di noia. Niente corsi di italiano, niente lavoro, così alcuni di noi, raccontano i profughi, affogano i loro pensieri nell’alcool.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA