IL CASO

Sfruttati: per loro
permesso di soggiorno

14/03/2018 09:10

Due migranti irregolari sul territorio nazionale avevano trovato lavoro in un'azienda agricola di Albignasego e presto le condizioni di lavoro si trasformarono in un inferno: si può parlare di vero e proprio sfruttamento.

Come riporta il Corriere del Veneto, si tratta di due uomini del Bangladesh che hanno avuto il coraggio di denunciare le condizioni di lavoro all'azienda agricola Tresoldi e ora è in corso un procedimento penale per sfruttamento del lavoro nero.

LE INDAGINI

Dopo la denuncia sono scattate le indagini dei carabinieri e dell'ispettorato del lavoro ed è emerso che all'interno dell'azienda agricola lavoravano molti stranieri, in nero, per più di 12 ore al giorno. La ditta Tresoldi è molto nota in quanto riforniva di frutta e verdura i negozi della grande distribuzione.

I due uomini del Bangladesh ora chiedono di essere reintegrati e che gli vengano riconosciute tutte le indennità e i contributi mai versati.

I DOCUMENTI

Ad oggi ai due irregolari è stato concesso un permesso di soggiorno per motivi di giustizia: si tratta di un documento che viene concesso agli irregolari qualora in un processo il loro ruolo fosse determinante per la ricostruzione delle indagini e per le testimonianze nei processi penali. Grazie a questo documento i due uomini possono cercare un tetto sotto cui vivere e un lavoro in regola.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA