LA CANDIDATURA PADOVANA

Urbs Picta patrimonio
Unesco: c’è la firma

14/04/2018 09:56

E’ stato firmato ieri il protocollo ufficiale che stabilisce che l’Urbs Picta, il ciclo di pitture trecentesco padovano, è candidata ufficialmente alla lista UNESCO. Quella di ieri a Palazzo della Ragione è stata solamente la prima di molte tappe che portano al traguardo finale. Soddisfatti il sindaco Sergio Giordani e l’assessore alla cultura Andrea Colasio che da 4 anni stava preparando la giornata di ieri a cui hanno partecipato i vertici dell’Università, della Regione, della Diocesi e della Basilica del Santo.

Fanno parte dell’Urbs Picta gli affreschi della Cappella degli Scrovegni, quelli della chiesa degli Eremitani, quelli della Reggia Carrarese, della Basilica del Santo, dell’oratorio di San Giorgio e San Michele e del battistero del duomo e quelli di Palazzo della Ragione.

La prossima tappa si terrà a Parigi a febbraio del 2019 e dopo attenti esami e visite di 30 esperti internazionali in città nel 2020 si saprà se gli affreschi del ‘300 saranno patrimonio UNESCO.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA