LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA

Cefalea malattia sociale
Proposta firmata Lega

08/06/2018 17:37

“Riconoscere la cefalea primaria cronica come malattia sociale. Abbiamo presentato una proposta di legge che va a colmare una normativa carente su una patologia di ampia rilevanza sociale. L’obiettivo della Pdl, da me già presentata e votata in consiglio regionale del Veneto, è quello di dare a questa forma di malattia cronica invalidante una propria collocazione adeguata nei Livelli Essenziali di Assistenza. A livello europeo viene infatti stimato che durante l’ultimo anno circa 50 milioni di cittadini abbiano sofferto di cefalea o emicrania, con un costo stimato di circa 20 miliardi di euro in tutta Europa. Secondo l’OMS, inoltre, la cefalea cronica è al terzo posto tra le malattie invalidanti. Nonostante questi dati allarmanti la cefalea non è però inserita nell’elenco nosologico delle malattie e tale anomalia è ancora più evidente se si considera che, data la vastità del problema, esistono in tutta Italia numerosi centri per la diagnosi e la cura della cefalea. Una legge utile ai milioni di cittadini e alle casse dello Stato visto che una gestione accurata del paziente cefalalgico riduce infatti i costi correlati e a carico del Sistema Sanitario Nazionale”.

Lo dichiara la deputata padovana della Lega Arianna Lazzarini, firmataria della proposta di legge.


 
Nessun commento per questo articolo.