ARCHITETTONICHE

400mila Euro per
eliminare le barriere

12/06/2018 17:12

La Giunta ha approvato il progetto esecutivo che prevede la destinazione di 400 mila euro all'eliminazione delle barriere architettoniche.

«Per la prima volta, con l'introduzione di questa voce, è possibile organizzare una vera e propria progettualità – spiega Paolo Sacerdoti, consigliere comunale con delega all’accessibilità e alla vita indipendente – Ora è previsto un primo budget a coprire gli interventi che nelle prossime settimane saranno individuati come prioritari. L'esperienza accumulata in più di dieci anni di vita a bordo di una carrozzina, mi hanno insegnato che Padova parte da un livello di accessibilità che potrei definire discreto, anche piuttosto buono se paragonato ad altre città italiane. Tuttavia questo livello è ancora assai lontano dal rendere Padova una città accessibile, inclusiva e accogliente, come la vorremmo. Gli ostacoli, le barriere architettoniche, ci sono, è innegabile. Conoscendo bene ogni strada, ogni marciapiede, queste possono essere aggirate, il che non le rende meno presenti. Molto, molto lavoro deve essere fatto per garantire la fruibilità di tutti i luoghi della nostra città a chiunque, comunque si muova. Oggi possiamo finalmente dire che i primi lavori sono stati finanziati e sono sicuro che molti altri lo saranno nei prossimi mesi e anni. L'inclusione passa anche attraverso la mobilità e la mobilità di tutti è un diritto sancito molto chiaramente dalla nostra Costituzione. Un diritto ovunque e spesso sottovalutato, ma che, almeno per oggi e in questa città, possiamo sentire un po' più nostro».


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA