ACCOLTELLAMENTO

Giordani: "Becere
strumentalizzazioni"

14/06/2018 16:47

Riceviamo e pubblichiamo la replica del sindaco Sergio Giordani alle accuse dell'opposizione, dopo l'accoltellamento in Via Zabarella.


“Il fatto di ieri è grave ma purtroppo frutto della premeditazione di criminali che hanno teso un vero e proprio agguato non certo da una situazione di degrado di quella zona dove oltretutto io abito. Sono strumentalizzazioni becere e poco serie, quello che dobbiamo fare invece è ringraziare e incoraggiare le Forze dell’Ordine perché assicurino i colpevoli alla legge. Dall’opposizione solo chiacchiere di chi non sa più cosa dire e ha già fallito come dimostra il voto dei padovani. Io alle conferenze stampa preferisco i fatti e il lavoro quotidiano.

Con me sono finiti i litigi continui con le istituzioni: sicuramente non creava più sicurezza per i padovani il fatto che il Sindaco invece di collaborare con chi ha la responsabilità dell’ordine pubblico, attaccasse a destra e a manca. Ora c’è una collaborazione da parte nostra totale e ringrazio le Forze dell’Ordine perché i risultati si vedono.

Oggi abbiamo finalmente firmato il Protocollo per il Controllo del Vicinato, uno strumento nuovo ed efficace.

Ho praticamente raddoppiato la videosorveglianza rispetto alla giunta precedente, coi soldi già stanziati a bilancio. A breve, avremo oltre 600 punti telecamere in ogni angolo della città.

Stiamo conducendo in collaborazione con tutti una dura lotta allo spaccio con più agenti nelle zone critiche e l’acquisto di cani antidroga. Abbiamo creato una Squadra Sicurezza Urbana assegnata in via esclusiva al comparto Piazza De Gasperi - Stazione - Prima Arcella - Ansa Borgomagno.

Col comandante abbiamo avviato il servizio a piedi della Polizia Locale e dotato gli agenti di body cam per avere più strumenti di prova contro i delinquenti.

Abbiamo messo il presidio fisso in stazione fino a mezzanotte per più giorni alla settimana e avviato attività speciali di potenziamento dei servizi in orari particolari e in località interessate da problematiche di insicurezza e degrado sociale e ambientale.

Abbiamo avviato servizi mirati di controllo straordinario del territorio in sinergia tra Questura, Guardia di Finanza e Polizia Locale

Per non parlare di tutto lo sforzo per rivitalizzare, con attività culturali e commerciali, tutte le zone della città.

Questi signori votano contro la Questura in via Anelli voluta da tutta la città e poi fanno sceneggiate per cavalcare la paura delle persone. Comincino a condividere i provvedimenti veri che mettono le nostre Forze dell’Ordine nella condizione di lavorare al meglio e che loro non sono riusciti a fare.

Sul consiglio di affidarmi a esperti esterni stendo un velo pietoso, abbiamo visto dove e come è andata a finire quando a “esterni” si è affidata la loro amministrazione”.



 
Nessun commento per questo articolo.