Zaia riceve campioni Europei trapiantati

14/08/2018 14:52

Il presidente del Veneto, Luca Zaia ha ricevuto oggi a Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale, gli atleti medagliati ai Campionati Europei dei trapiantati di cuore e polmoni, tenutisi dall'11 al 16 giugno a Lignano Sabbiadoro. Il Veneto è stata la regione italiana a presentare più atleti (14, di cui 10 padovani) alla manifestazione, a cui hanno preso parte 280 atleti di 15 Paesi. "E' un bel segnale da dare ai cittadini - ha spiegato Zaia -, dopo la malattia c'è un futuro. E questa è una partita su cui crediamo e vogliamo continuare a investire: a Padova abbiamo il più grande centro trapianti d'Italia per il cuore e questo conferma che la nostra sanità funziona, in questo caso anche e soprattutto grazie alle tante donazioni".

"Gli Europei - ha commentato Nevio Toneatto, presidente nazionale dell'Acti, che ha organizzato l'evento - sono stati un gran successo, permettendo di testimoniare che un trapianto di cuore, oggi, non solo salva la vita, ma permette di tornare a vivere".

"Il 90% dei trapiantati - ha confermato il professor Gino Gerosa, del centro trapianti di Padova - può tornare alla sua normale vita quotidiana, anche lavorativa. Il problema, oggi, è legato al forte calo delle morti cerebrali post traumatiche e bisogna trovare quindi altre soluzioni, come sistemi meccanici. Il nostro sogno è arrivare a un cuore artificiale italiano, visto che, attualmente, l'unico che esiste è americano e, pur garantendo la sopravvivenza, non permette altrettanta qualità di vita. L'altra strada è quella della decellularizzazione degli organi, su cui stiamo lavorando grazie ai finanziamenti della Regione".

"Dove c'è buona ricerca – ha concluso l'assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto – c'è buona salute. E, per fortuna, in Veneto questo c'è".

Email inviata con successo

Telefono amico attivo attivo a ferragosto

14/08/2018 13:33

Alla vigilia di Ferragosto Telefono Amico non và in vacanza : I volontari dei 20 centri nazionali, e davanti a tutti Padova con i suoi 60 e oltre volontari, si alterneranno anche nelle settimane più calde dell’anno per dare risposta ai bisogni delle persone.

L’ascolto non va in ferie soprattutto nei mesi estivi, quando è più facile sentirsi soli e aver bisogno di una parola amica, di un sostegno. "Nel solo mese di Agosto riceviamo il 10% circa delle telefonate di tutto l'anno , delle quali il 53% ha come tematica prevalente la solitudine e il bisogno di compagnia " commenta Cristina Rigon, Presidente di Telefono Amico Padova e Vice Presidente di Telefono Amico Italia.

"Il disagio si acuisce proprio in questi momenti ,di festa o di vacanza, quando la maggior parte delle persone insieme ad amici e parenti, dedica il proprio tempo a divertirsi, rilassarsi o festeggiare . E chi resta a casa, solo, e per di più in città svuotate , sente il proprio disagio e le proprie difficoltà crescere a dismisura " continua Cristina Rigon.

E proprio per questo i volontari di Telefono Amico hanno scelto, da sempre, di esserci; per svolgere un servizio utile alla città alla società e alle istituzioni e soprattutto per portare sollievo a chi soffre.

Ricordiamo che il numero da contattare è l'199 284 284 e per risparmiare il costo di una telefonata è possibile contattarci via web accedendo al sito www.telefonoamico.it e cliccando sull’icona dedicata oppure scriverci al Mailamica sempre collegandosi al sito www.telefonoamico.it.

Email inviata con successo

Contributi per il gas, bando a Cadoneghe

14/08/2018 10:12

E’ stato indetto dal Comune di Cadoneghe il bando per l’assegnazione di contributi a sostegno delle spese di consumo di gas relativi al periodo 1/6/2017 al 31/5/2018.

Possono presentare la richiesta i cittadini di Cadoneghe che documentino pagamenti per consumo di gas nel periodo sopraindicato e che siano in possesso dei seguenti requisiti: - ISEE presentato nel 2018 non superiore ad euro 10.632,94, residenza nell'alloggio oggetto del contratto di fornitura; intestazione dell'utenza per la fornitura di gas. L’importo massimo del contributo assegnato è pari a €450,00. I contributi saranno assegnati agli aventi diritto nel limite delle risorse disponibili. Non saranno erogati contributi il cui importo sia inferiore a €100,00.

Le domande, su apposito modulo scaricabile dal sito del comune e con tutta la documentazione richiesta, dovranno essere presentate allo Sportello del Cittadino del Comune entro e non oltre il 28 settembre 2018 negli orari di apertura: dal lunedì al venerdì 8.30-13.00 e il lunedì e mercoledì anche nel pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30.

Le domande potranno essere presentate anche tramite servizio postale a mezzo raccomandata, tramite fax al n. 049.8872508, o via mail (comune@cadoneghenet.it o posta certificata cadoneghe.pd@cert.ip-veneto.net) corredate da tutta la documentazione richiesta. Le modalità di assegnazione e l'importo del contributo, i termini e le modalità di presentazione delle domande, i controlli previsti dall'Amministrazione e l'informativa sulla privacy, sono consultabili scaricando il bando dal sito del comune www.cadoneghenet.it

Per maggiori informazioni: Sportello del Cittadino tel. 049/8881923 o negli orari di apertura al pubblico.

Email inviata con successo

Calici di Stelle Euganei edizione dei record

13/08/2018 14:28

Oltre 20 mila visitatori e 5 mila bottiglie stappate per 50 mila degustazioni nelle tre sere della kermesse.

Mai così tanti visitatori, mai così tanti brindisi: Arquà Petrarca è sempre più la regina dei colli Euganei. Quella appena andata in archivio è l'edizione dei record per Calici di Stelle Euganei, la fortunata manifestazione di promozione del territorio organizzata dal Movimento Turismo del Vino, dalle Città del Vino e dalla Strada del Vino dei Colli Euganei in collaborazione con il Consorzio dei Vini Doc e Docg dei Colli Euganei. Per il secondo anno di fila la festa si è svolta nel borgo di Arquà Petrarca, che rappresenta una location unica e inimitabile per Calici di Stelle.

Gli organizzatori, a poche ore dalla chiusura della kermesse, confermano che rispetto all'anno scorso – nel quale l'iniziativa aveva già visto un notevole incremento sulle edizioni precedenti – le presenze sono cresciute del 25 per cento. I numeri esatti sono ancora in via di definizione, ma una prima ricognizione porta i dati a quote mai viste in zona, con un numero di degustazioni singole salito sopra le 50 mila unità. I visitatori sono stati circa 20 mila e anche quest'anno molte persone sono giunte dalle altre province del Veneto e da fuori regione per godere della magia del borgo e dei vini euganei. Sono state stappate da venerdì a domenica sera ben 5 mila bottiglie e le degustazioni guidate, che si sono svolte in biblioteca, hanno ottenuto un grande gradimento da parte di un pubblico sempre più attento e preparato.

Gli organizzatori della kermesse, alla quale hanno collaborato anche i volontari della Pro Loco di Arquà Petrarca, sottolineano inoltre la grande attenzione che i visitatori hanno riservato al tema dei vini vulcanici: l'argomento, che si innesta in un vasto movimento mondiale legato ai vini prodotti da suoli vulcanici, stuzzica la fantasia e il palato degli appassionati.

VINO BIOLOGICO

La declinazione padovana di Calici di Stelle ha confermato inoltre la grande qualità della proposta gastronomica abbinata ai vini euganei. I banchetti con i piatti della tradizione e i prodotti locali sono stati letteralmente presi d'assalto. Un capitolo a parte merita la cultura: la Casa del Petrarca, aperta in via straordinaria fino alle 23 è stata visitata da un gran numero di persone e lo spettacolo delle visite animate, tenuto da TeatrOrtaet sabato sera, ha coinvolto moltissimi visitatori in un'esperienza straordinaria. Gli appassionati di astronomia e i sognatori hanno trovato infine pane per i loro denti sulla sommità della collina che domina il borgo, dove gli esperti dell'Astronomia Euganea hanno guidato i visitatori alla scoperta delle stelle cadenti e della volta celeste.

Calici di Stelle Euganei torna dal 10 al 12 di agosto 2019, sempre ad Arquà Petrarca.

Email inviata con successo

Delicato intervento a malato di cirrosi

13/08/2018 12:11

Affetto da gravi conseguenze neurologiche della cirrosi epatica, un paziente 70enne è stato sottoposto alla chiusura per via venosa della comunicazione anomala che si era aperta fra la vena renale sinistra e la vena proveniente dalla milza. L’operazione è stata eseguita da un’equipe interdisciplinare di clinici dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova come i radiologi interventisti: Dott. Giulio Barbiero e Dott. Michele Battistel della Radiologia diretta dal Prof. Diego Miotto. Tra i gastroenterologi: Dott. Marco Senzolo dell’Unità Trapianti Multiviscerali diretta dalla Prof.ssa Patrizia Burra, con il coordinamento clinico del Prof. Piero Amodio e della Dott.ssa Sara Montagnese della Clinica Medica a Orientamento Epatologico diretta dal Prof. Paolo Angeli dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova.

PATOLOGIA

La cirrosi epatica può causare saltuari disturbi mentali come l’encefalopatia epatica. Questi disturbi possono divenire persistenti, simili a una condizione di demenza alla quale si alternano momenti di incertezza dell’espressione verbale con comportamenti bizzarri e inadeguati che rendono il paziente disabile, costringendolo ad una condizione di completa dipendenza.

Ciò talvolta è causato da alterazioni della circolazione del sangue all’interno dell’addome: si aprono nuove comunicazioni che sottraggono il sangue dei visceri all’azione depuratrice del fegato e lo riversano, non depurato, nella circolazione generale.

TECNICA APPLICATA

Un catetere è stato introdotto per via percutanea mini-invasiva attraverso la vena femorale, spinto fino alla vena renale sinistra e introdotto nella comunicazione anomala con la vena proveniente dalla milza. Quindi, è stato introdotto del materiale pro-coagulante che ha impedito il passaggio di sangue nella vena renale e lo ha re-diretto verso il fegato per essere depurato. La manovra si è conclusa positivamente e il paziente, di 70 anni, ha ripreso la sua vita di prima, riacquistando buona parte delle sue funzioni mentali.

La multidisciplinarietà ha permesso di realizzare a Padova e per la prima volta in Veneto, con successo, questa nuova procedura d’avanguardia effettuata in pochi centri al mondo.

Email inviata con successo

Paga le bollette ma è una truffa

13/08/2018 11:22

Ha pagato la linea Adsl ad uno sconosciuto residente a Catania. Vittima della truffa è un 62enne residente a Tombolo a cui era intestata la bolletta e che si è reso contro del raggiro solo 2 anni dopo perché la compagnia telefonica gli ha inviato a casa una lettera con le variazioni delle condizioni contrattuali.

Proprio in quel momento ha sporto denuncia ai carabinieri che dopo alcune indagini hanno rintracciato il truffatore: l’uomo catanese è stato denunciato. Gli inquirenti stanno ancora indagando su come la truffa sia stata messa in atto: non è chiaro infatti come il truffatore sia entrato in possesso dei dati del padovano e soprattutto è da capire come si sia impossessato dell’Iban per addebitare i costi della bolletta.

Email inviata con successo

Colli, rischio incendi aumentano i controlli

13/08/2018 10:51

Il grande caldo aumenta i rischi di incedi sui Colli Euganei. A diramare l’allarme anche la Regione Vento e per questo i reparti forestali provinciali dei carabinieri hanno intensificato i controlli su tutto il territorio dei Colli padovani protagonisti l’estate scorsa di episodi d’incendio dolosi e colposi.

Un imprenditore agricolo è stato multato perché trovato a bruciare sterpaglie in un campo di frumento appena raccolto. Oltre a questo sabato 11 agosto l’elicottero AB412 dei carabinieri, con a bordo militari dei reparti forestali che operano quotidianamente nel territorio dei Colli Euganei, si è alzato in cielo per monitorare le aree ritenute più vulnerabili agli incendi e nel corso dell'operazione sono emerse particolari opere edilizie in aree con vincoli paesaggistici necessitano di specifici permessi.

COMPORTAMENTI UTILI

Tra i comportamenti da non dimenticare ci sono: non gettare mozziconi o fiammiferi, non abbandonare rifiuti, non parcheggiare i veicoli sull’erba secca, e per i pic-nic non utilizzare barbecue ma recasi esclusivamente nelle aree attrezzate a tal scopo. L’Arma ricorda inoltre che nel periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi è vietato l’utilizzo del fuoco per eliminare i residui agricoli: ogni comportamento verrà sanzionato come previsto dalla normativa, e non esistono deroghe per la difesa dell’ambiente e della biodiversità. I carabinieri, infine, lanciano un appello: in caso di incendio in corso è opportuno contattare immediatamente il 112 e il 115 invece di esporsi inutilmente a dei rischi per cercare di domare da soli le fiamme ed è doveroso attendere l’arrivo dei carabinieri per fornire loro tutte le informazioni utili alle successive indagini per l’individuazione delle responsabilità.

Email inviata con successo

Coldiretti propone la merenda sotto ombrellone

09/08/2018 11:17

Nel caldo di agosto, per chi resta in città c’è una fresca occasione da cogliere al volo. E’ la “merenda sotto l’ombrellone” al nuovo Mercato Coperto Padova Km Zero, punto d’incontro fra gli agricoltori e i cittadini all’insegna delle tipicità di stagione e del territorio. Sabato mattina, 11 agosto, dalle 8 alle 13, nel grande spazio attrezzato in via Vicenza 23, i produttori di Coldiretti Campagna Amica Padova propongono una giornata dedicata all’impiego di frutta e verdura di stagione come base per tante ricette fresche, gustose e dissentanti, ideale per i giorni più afosi dell’anno. I produttori insieme ai tutor di Coldiretti Padova illustreranno ai padovani le proprietà e le virtù di frutta e verdura, proponendo abbinamenti originali, ovviamente da assaggiare per una fresca parentesi nella calura cittadina.

L'aumento delle temperature ha un aspetto positivo: fa mangiare più frutta e verdura agli italiani. Il consumo di questi alimenti sta registrando un aumento complessivo di circa il 10 per cento. Nello specifico, dai dati elaborati da Coldiretti emerge che i consumi di verdura sono aumentati del 11,9%, mentre quelli della frutta hanno registrato un +7,1%, con risultati particolarmente incoraggianti di quella secca (+11,9%). Una tendenza che si spiegherebbe con l'aumento delle temperatura che spingerebbe gli italiani a consumare più cibi dissetanti e salutari. Con il caldo infatti è importante consumare frutta e verdura fresca, fonte di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi per mantenere l’organismo in efficienza e per combattere i radicali liberi prodotti come conseguenza dell’esposizione solare. Antiossidanti “naturali” sono infatti le vitamine A, C ed E che sono contenute in abbondanza in frutta e verdura fresca.

Le venti aziende agricole presenti propongono il meglio dell’agricoltura padovana di stagione, dalla frutta alla verdura fresca, dalla carne ai latticini, dal miele e vino alle confetture, dal pane alle piante. Novità nella novità la possibilità di farsi consegnare la spesa gratuitamente a domicilio grazie ad un pratico furgone elettrico messo a disposizione dal Mercato per raggiungere i clienti direttamente a casa. Tutte le informazioni durante l’orario di apertura, il sabato mattina e il mercoledì pomeriggio (festivi esclusi), sulla pagina Facebook Campagna Amica Padova.

Email inviata con successo

Furgone tampona auto dei carabinieri

09/08/2018 10:50

Nel pomeriggio di ieri un furgone ha tamponato un’auto dei carabinieri all’altezza di Ponte Darwin. Nell’impatto i due militari presenti nel mezzo hanno riportato ferite e sono stati portati al pronto soccorso in codice giallo.

Secondo una prima ricostruzione la "gazzella" dei carabinieri avrebbe affiancato una macchina, che era ferma a bordo strada con le 4 frecce, e l’autista del furgone non accorgendosi che il mezzo era fermo li ha tamponati.

Email inviata con successo

Montegrotto: grande festa a Ferragosto

09/08/2018 10:17

Una grande festa a partire dalle ore 22 in piazza Roma, di fronte al Municipio. Per la prima volta il Comune di Montegrotto Terme, grazie all’iniziativa dell’assessore alle Manifestazioni turistiche Laura Zanotto, festeggia Ferragosto con un’iniziativa pubblica e aperta a tutti, che si aggiunge ai vari spettacoli pirotecnici offerti da alcuni alberghi per i loro clienti.

“Abbiamo coinvolto - spiega l’assessore Zanotto - una cover band di Tiziano Ferro, che offrirà quello che si chiama un Total show. "FERRO-AGOSTO" sarà infatti una delle date del tour italiano "Il Mestiere di Tiziano" della cover band di Tiziano Ferro "XVERSO", di ritorno dalle ultime date siciliane. La tappa di Montegrotto Terme del 15 agosto è una delle poche date nella versione Total Show. In piazza ci sarà un importante allestimento con tre mega schermi, effetti di fuoco, acqua e pirotecnici, il tutto sapientemente coordinato dalla voce di Devis Manoni, che da molti anni porta il suo spettacolo in tutta Italia riscuotendo numerosi consensi oltre ad essere stato insignito del riconoscimento nazionale Giovanni Paolo II per il suo impegno nell'organizzare eventi di carattere umanitario attraverso la fondazione "Artisti Uniti per la Solidarietà". Allo spettacolo collaboreranno anche la coreografa Giorgia Chiurato, già nota per le sue partecipazioni in tv nonché titolare proprio a Montegrotto Terme dell'accademia di arte e spettacolo Flash Dance, e il suo corpo di Ballo Jam Session crew, che impreziosirà il concerto con interventi coreografici e performance con attrezzi circensi. Il concerto ripercorrerà tutte le hits del cantautore romano dagli anni ’90 ai giorni nostri. Uno show non solo da ascoltare ma anche da cantare e ballare”.

L’appuntamento è per il 15 agosto, in piazza Roma, alle ore 22.

Email inviata con successo