UN ANNO FA LA TROMBA D'ARIA

Albarella: la quiete
dopo la tempesta

11/08/2018 17:38

Là dove c’erano alberi, ora c’è un prato o delle giovani alberature. Dei danni causati dalla tromba d’aria che il 10 agosto dello scorso anno devastò l'isola di Albarella, non v'è più traccia. Eppure per molti villeggianti sono ancora vivi i ricordi dei quel pomeriggio del 10 agosto dello scorso anno quando il cielo è diventato nero e la natura si è scatenata con il vento furioso che ha abbattuto oltre un migliaio di alberi, distrutto recinzioni, scoperchiato tetti causando danni quantificati in cinque milioni. Tutto in un quarto d'ora.

Oggi la quiete e l’ordine regnano di nuovo.

Albarella è rinata grazie al progetto “Coloco” che si concluderà tra due anni per un costo di 1,5 milioni di euro. Si chiama “Immersi nella natura”, elaborato in collaborazione con l’Atelier Coloco di Parigi il primo che vede i privati fare fronte comune, finanziandosi i lavori. Prevede piantumazioni, abbellimenti, una riqualificazione anche urbanistica. E piante diverse con radici che vanno nel profondo. L’isola, insomma, tornerà più bella di prima. Ma intanto è già perfetta.


 
Nessun commento per questo articolo.