CONSELVE

Angelo, l'abbraccio col
Papa e la tragica morte

12/09/2018 13:47

Due anni fa era sceso a Roma e aveva abbracciato Papa Francesco. Angelo, 42 anni e affetto da sindrome di Down, era amato da tutti in paese, frequentava il circolo disabili Anffas. Era sorridente e dolcissimo, a dirlo sono parenti e amici.

Ieri notte ha trovato la morte con la madre anziana che ha provato invano di portare in salvo dal rogo divampato nella loro casa di Conselve.

Li hanno trovati in camera da letto, abbracciati. Il figlio, anziché scappare e mettersi in salvo, si è aggrappato alla mamma morente. Angelo Volpi, disabile, e Rosa Lamberti, 89, sono morti soffocati dal fumo mentre il fuoco divampava.

Una scena che ha segnato anche i soccorritori, i vigili del fuoco, i carabinieri arrivati immediamente sul posto. "Purtroppo non c'è stato nulla da fare - commenta Marco Turrini, comandante della compagnia dei Carabinieri di Abano Terme - i medici del 118 hanno provato a rianimarli ma non c'è stato nulla da fare".

L’immobile, al civico 30 di via Padova, è ora sotto sequestro. Un’inchiesta farà luce sull’origine del rogo, si pensa ad un corto circuito al piano terra, in garage. In sopralluogo anche il comandante provinciale dei pompieri Vincenzo Lotito.

La mamma, rimasta vedova, era autosufficiente e aveva altri tre maschi, quello che con la moglie condivideva la stessa abitazione si è salvato perché era in vacanza.

A dare l’allarme i vicini che hanno sentito le urla del figlio down. Capiva sia dell’incendio sia della madre da proteggere e portare in salvo, come racconta la vicina, "erano attaccatissimi".


 
Nessun commento per questo articolo.