ANTIFURTI FUMOGENI

Spaccate: una soluzione
arriva dalla tecnologia

09/10/2018 16:09

Tecnobar&food, fiera di settore attiva in questi giorni a Padova, è momento di incontro per conoscere le ultime tendenze per bar e ristoranti, ma proprio per bar e ristoranti è anche l'occasione per discutere di sicurezza. Così almeno la declinazione di Appe, che nei suoi spazi nel padiglione 5, in giorni di spaccate, ha ospitato un convegno dal titolo "Furti e spaccate: che fare? Cambiare strategia". Tradotto: non più esercenti attendisti, ma pronti al contrattacco usando la tecnologia. Tanti i dispositivi di sicurezza valutati: tra i tanti, piace l'antifurto nebbiogeno. E' uno strumento che in caso di intrusione getta una nube di nebbia non tossica che copre in pochi istanti tutta la superficie di una stanza impedendo all’intruso di orientarsi. "Cambia il modus operandi dei ladri, deve cambiare la difesa degli esercenti - ha spiegato alla platea Lorenzo Negrato, responsabile dello sviluppo e della ricerca di Aura - I colpi durano al massimo 60 secondi. Un antifurto nebbiogeno blocca il ladro in massimo 7 secondi e dà immediatamente l'allarme". Durante il convegno molte le testimonianze di commercianti: "Ci chiamiamo alla mattina e ci chiediamo...E' tutto a posto? - racconta Matteo Toniolo, dirigente Appe - Questa escalation ha fatto salire la paura ma anche creato la consapevolezza che è necessario difendersi facendosi aiutare dalla tecnologia". E così pare sia una corsa all'acquisto, sfruttando - chi ha l'attività in città - ai finanziamenti deliberati da Palazzo Moroni. Per "Negozi sicuri" sono disponibili 200mila euro per tutti i commercianti che vogliono ammodernare gli antifurti dei loro locali. C'è tempo per presentare domanda fino al 14 dicembre.


 
Nessun commento per questo articolo.