DROGA

Trovata morta a 23 anni,
sospetta overdose

07/11/2018 09:10

Tre decessi in quattro giorni e dietro a tutti c’è l’ombra della droga. E’ di ieri la notizia che una ragazza di 23 anni, di origine romena ma in Italia sin da piccola, è stata trovata morta nella sua stanza sabato sera.

Il fatto è avvenuto ad Albignasego dove la giovane era ospitata dall’associazione Albero. Non rispondeva da ore ai messaggi di amici e parenti e poi la triste scoperta. Sul comodino c’erano tracce di droga e solo l’autopsia chiarirà quali sono le cause del decesso. Al momento il sospetto è che anche lei sia morta a causa di una partita di sostanza stupefacente tagliata male e che si tratti quindi di un’overdose.

GLI ALTRI CASI

Il primo decesso è stato scoperto venerdì scorso all’Arcella all’interno di una stanza dell’hotel in via Avanzo. Il corpo senza vita era di un 34enne nigeriano, tossicodipendente, che potrebbe essere morto a causa della cocaina.

Lunedì mattina invece dopo l’allarme lanciato dalla figlia è stato trovato morto in casa un 56enne italiano che abita lungo via Palestro. Vicino al corpo è stata trovata una siringa e della cocaina è stata trovata all’interno dell’appartamento.

AUTOPSIA

Solo l’esito dell’esame autoptico su tutti i 3 i corpi chiarirà le cause del decesso e se la droga è davvero il filo conduttore di queste morti.


 
Nessun commento per questo articolo.