Ruba una bici e viene scoperto: denunciato

12/11/2018 11:55

Domanica mattina, lungo via Risorgimento, i carabinieri hanno fermato un 46enne tunisino in sella ad una bici nuova di zecca per un normale controllo. Alla richiesta di spiegazioni l'uomo non ha saputo dare indicazioni sull'origine della provenienza del mezzo ed è così stato denunciato per ricettazione.

I militari sono alla ricerca del proprietario.

Email inviata con successo

“Di pane in meglio” per 2 weekend

09/11/2018 12:23

L'iniziativa Di Pane in Meglio torna anche quest'anno a sostenere il Centro Diurno La Bussola, una struttura di accoglienza per persone in grave emarginazione sociale e senza fissa dimora, che offre quotidianamente un pasto caldo, spazi accoglienti e attività per il reinserimento sociale e lavorativo.

COME FUNZIONA?

Nei weekend del 17-18 e 24-25 novembre 2018 allestiremo dei banchetti solidali fuori da alcune parrocchie di Padova e provincia dove potrete ricevere delle pagnotte di Pane Mezzo Sale con un'offerta minima di 5 euro. Tutto il ricavato dell'iniziativa verrà donato alla Bussola e alle sue attività: il Centro Diurno, infatti, dipende esclusivamente dai contributi pubblici e dalle donazioni dei privati. Nel 2016 abbiamo raggiunto un importante traguardo raccogliendo circa 7500 euro.

PERCHÉ PANE MEZZO SALE?

Il Pane Mezzo Sale contenendo il 50% di sale in meno rispetto al pane normale, vuole combattere e prevenire le patologie legate all’eccessivo uso di sale nell’alimentazione. Questa iniziativa è così un punto di incontro tra la sensibilizzzione sul tema della povertà e la salute del donatori. Il prodotto nasce da un’iniziativa delle Ulss padovane ed è realizzato in sinergia dal Gruppo Panificatori Ascom, con la partecipazione di Confcommercio Ascom Padova. L’Azienda Esseoquattro (azienda innovativa nel settore del packaging alimentare) anche quest'anno offrirà il proprio sostegno donando i sacchetti con cui verrà confezionato il pane.

DOVE SONO I BANCHETTI?

- 17-18 NOVEMBRE: Parrocchia Terraglione di Vigodarzere, Parrocchia Cristo Re, Parrocchia di Altichiero, Parrocchia Cristo Risorto - Mortise, Parrocchia Madonna della Salute, Parrocchia Madonna Pellegrina, Parrocchia di Montà, Ponte di Vigodarzere, Parrocchia San Carlo Borromeo, Parrocchia di San Leopoldo, Parrocchia Taggì di Sopra, Parrocchia di Rubano, Parrocchia Santa Rita da Cascia, Parrocchia Sacro Cuore.

- 24-25 NOVEMBRE: Parrocchia Rio, Parrocchia Saletto di Vigodarzere, Parrocchia di Torre, Parrocchia Taggì di Sotto, Parrocchia Sacra Famiglia.

Email inviata con successo

Montegrotto: in arrivo i defibrillatori

09/11/2018 10:56

Montegrotto Terme mira a diventare “Comune a rischio cardiaco zero” e per farlo si dota di una rete di defibrillatori, tre in area pubblica e altri tre nei pressi delle farmacie. I defibrillatori sono stati installati nei giorni scorsi, uno nel piazzale della stazione vicino all’ingresso della biglietteria, uno in piazza Carmignoto, vicino alle colonnine a scomparsa anti intrusione, e il terzo a Turri in piazza Libertà, dal lato dei portici. L’amministrazione comunale ha inoltre stretto un accordo con le farmacie che si sono impegnate a installare altri tre defibrillatori vicino ai loro esercizi. “Al termine del progetto - spiega il sindaco Riccardo Mortandello - il territorio di Montegrotto Terme sarà dotato di sei defibrillatori pubblici donati dalla Croce Rossa al Comune di Montegrotto Terme grazie anche al contributo di alcune aziende e di alcune associazioni. Il nostro obiettivo è una città a rischio cardiaco zero promuovendo ogni anno attività di sensibilizzazione, coinvolgendo medici di base per far conoscere alla cittadinanza gli stili di vita più indicati per mantenere il cuore in salute”.

A questo proposito è già programmato per il 15 dicembre al Palaberta lo spettacolo del cuore, organizzato da Avis, e dedicato proprio a questi temi. L’utilizzo in un tempo ristretto di un defibrillatore quando una persona non risponde e non respira, e dopo aver chiamato il 118, riduce di oltre il 50% il rischio di mortalità della vittima.

Il defibrillatore è una macchina che eroga una scarica elettrica di brevissima durata ma alta energia, in grado di interrompere la fibrillazione ventricolare e ripristinare il normale battito cardiaco. Il modello semiautomatico installato a Montegrotto Terme è utilizzabile da chiunque. All’operatore infatti non è affidata nessuna diagnosi: sarà la macchina stessa ad analizzare il ritmo cardiaco del paziente e ad indicare se è necessario o meno effettuare una defibrillazione. Non è possibile erogare uno shock se la macchina non ha stabilito che è necessario, perché il pulsante viene automaticamente bloccato. Quando invece ce n’è bisogno, all’operatore è richiesto solo di premere il pulsante di scarica accertandosi che nessuno stia toccando il paziente. La procedura è sempre guidata dalle istruzioni vocali del defibrillatore.

Email inviata con successo

Vicepresidente nazionale di AGIA è padovano

09/11/2018 08:25

Sono 466 le aziende agricole gestite da giovani in provincia di Padova, con un aumento di 41 unità rispetto al 2017. A livello nazionale, negli ultimi 4 anni le aziende gestite da giovani agricoltori sono aumentate del 12% superando oltre le 50 mila unità a metà 2018. L’Italia, da un’analisi dell’Ufficio Studi Cia, è sotto la media europea (5,1% contro 6,5%) eppure la nuova generazione fattura più di quanto si riesca a fare a livello di Ue (73 mila euro rispetto ai 45 mila). La realtà dei giovani imprenditori agricoli è in continua trasformazione, e sempre più rivolta all’innovazione e alla multifunzionalità. Un potenziale importante dal punto di vista economico, e ancora di più un incubatore reale di conoscenza e creatività, in grado di accelerare lo sviluppo del settore agricolo in chiave sostenibile e resiliente. E’ in questo contesto che si è inserita l’Assemblea nazionale di Agia, l’Associazione giovani imprenditori agricoli di Cia, in occasione di EIMA 2018, l’appuntamento bolognese con l’Esposizione Internazionale di Macchine per l’agricoltura.

L’evento ha sancito l’elezione di Luca Trivellato, già vicepresidente di CIA Padova, al ruolo di vicepresidente nazionale di Agia: “Una grande responsabilità, e una grande soddisfazione, anche per l’intero gruppo dirigente della Cia dei Padova e del Veneto – dichiara Trivellato a margine della sua elezione -. Un impegno che vedrà protagonista la nostra associazione sui temi legati ai giovani, all’istruzione, alla formazione e all’innovazione”.

Agia-Cia da anni porta avanti progetti di collaborazione con la Rete degli Istituti Agrari Senza Frontiere, agevolando l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro agricolo, il superamento del gap domanda-offerta, contribuendo soprattutto alla promozione di una rete di interscambio che sia occasione di formazione qualificata e networking.

Email inviata con successo

Borgo dei Borghi: Colli tifano per Arquà

09/11/2018 08:15

Nel 2017 la vittoria al concorso “Borgo dei Borghi” del programma di RaiTre è sfuggita ad Arquà Petrarca per un un soffio: è arrivato secondo. Quest’anno ci riprova: è di nuovo nella selezione dei 60 borghi italiani che si contendono il titolo. Questa volta a sostenerlo nel tentativo di aggiudicarsi un titolo che viene conferito dalla giuria della trasmissione, ma anche dal voto via web, ci sarà un’intera destinazione turistica: l’OGD Terme e Colli Euganei. “Anche solo con il secondo posto dello scorso anno - spiega il sindaco Luca Callegaro - Arquà Petrarca ha avuto un magnifico ritorno in immagine, che ha fatto crescere il numero dei visitatori e i biglietti d’ingresso alla Casa del Petrarca".

“Avere il “borgo dei borghi” nella nostra destinazione - afferma Riccardo Mortandello, sindaco di Montegrotto Terme, comune capofila dell’OGD - è un’opportunità di crescita per tutti, per questo invitiamo operatori turistici e cittadini a unirsi a noi nel tentativo di far arrivare, attraverso il voto web Arquà Petrarca in finale”.

Come si vota per Arquà Petrarca? Bisogna registrarsi in uno dei siti www.rai.it/borgodeiborghi oppure www.raiplay.it e poi scegliere Arquà. Si può esprimere una sola preferenza sulle 60 opzioni di voto disponibili. Ma, fino al 22 novembre, data di chiusura delle votazioni, è possibile ripetere la votazione anche una volta al giorno. Le puntate del Borgo dei Borghi vanno in onda ogni sabato, fino al 24 novembre dalle 21.10 alle 23.10 su RaiTre.

Intanto su Facebook è già partita una campagna video virale per sostenere la destinazione euganea.

Email inviata con successo

Dolci di “San Martino” a ruba nelle pasticcerie

08/11/2018 14:22

In questi giorni le vetrine di moltissime pasticcerie di Padova e Provincia si sono colorate di tanti tipici dolci di San Martino. “E’ una tradizione che negli ultimi anni si è sempre più diffusa – rivela Federica Luni, portavoce del gruppo dei pasticcieri aderenti all’Associazione Provinciale Pubblici Esercizi (APPE) –. Possiamo dire che “cavallo, oca e spada” sono diventati i dolci dell’Estate di San Martino che grandi e piccini aspettano impazienti ogni anno”.

Forse il dolce più rappresentativo è il “Cavallo”, un friabilissimo dolce di pasta frolla dalla forma di San Martino a cavallo, ricoperto di puro cioccolato e glassa reale colorata, in cui le pasticcerie artigianali danno il meglio di loro decorandolo con praline, caramelle e cioccolatini. Poi troviamo l’“Oca”, dolce lievitato dalla farcitura di crema all’arancia a forma di pennuto. Infine, soprattutto nel Piovese, troviamo la “Spada”, un dolce lievitato che, come leggenda narra, Martino usò per tagliare il suo mantello.

La festa di San Martino è una ricorrenza celebrata in tutta Italia durante “L’estate di San Martino” ed è legata alla figura di San Martino di Tours ed alla tradizione che racconta di come Martino, soldato dell’impero romano, durante una ronda notturna nell’inverno del 335 divise il suo mantello con un mendicante seminudo. La tradizione di festeggiare San Martino risale a moltissimi anni fa ed inizia con la fondazione della chiesa dedicata a San Martino nel 1540.

Email inviata con successo

Pulizie straordinarie in zona San Bellino

08/11/2018 12:44

Giovedì 15 novembre arriveranno all’Arcella, in zona San Bellino, le “Pulizie Straordinarie”, progetto lanciato da Amministrazione Comunale e AcegasApsAmga per restituire ai cittadini la strada in cui si abita o si lavora come fosse nuova, a seguito di un programma di pulizia estremamente approfondito. In sole 6 ore, dalle 5 del mattino e indicativamente fino alle ore 11 di giovedì 15 novembre, beneficeranno dell’intervento le seguenti vie: A. da Forlì, Paisiello, G. da Pelestrina, Induno, Bramante, Crivelli e Buonarroti (parziale). In particolare, prima di procedere con l’operazione, si effettuerà lo svuotamento straordinario di tutti i cassonetti dei rifiuti e il lavaggio interno ed esterno degli stessi. Si proseguirà con un’azione di spazzamento meccanizzato, adottando ogni precauzione (es. nebulizzazione dell’acqua) per evitare il sollevamento di polveri. Infine, sarà previsto un lavaggio stradale approfondito. Si approfitterà inoltre dell’occasione per effettuare la pulizia delle caditoie con idropulitrice.

TEMPI DI INTERVENTO

Come detto, l’intervento durerà circa 6 ore, durante le quali le strade interessate dovranno essere completamente sgombre dalle auto in sosta, per consentire di intervenire sull’intera superficie e agevolare al tempo stesso l’operatività dei mezzi. L’Amministrazione Comunale, a questo proposito, emetterà un’ordinanza di divieto di sosta su entrambi i lati della strade interessate per tutta la durata dell’intervento. Dal provvedimento saranno sempre esclusi i vialetti privati di accesso ai singoli condomini. Si tratta di un limitato disagio per i cittadini, indispensabile però alla riuscita ottimale dell’intervento e, dunque, a restituire le strade completamente igienizzate.

COMUNICAZIONE

Per assicurare ai residenti la più ampia informazione possibile sul divieto di sosta provvisorio a partire da domani e per i prossimi giorni inizierà la distribuzione di volantini e locandine informative nelle abitazioni delle strade coinvolte dalle pulizie. Inoltre, a partire da lunedì 12 novembre, saranno esposti i divieti di sosta veri e propri nei tratti stradali interessati.

Email inviata con successo

Giornata mondiale del diabete

08/11/2018 12:32

Una settimana dedicata allo screening e alla prevenzione del diabete. In occasione della Giornata Mondiale del Diabete (istituita nel 1991 e che si celebra in tutto il mondo il 14 novembre, data di nascita di Frederick Banting, che nel 1922 assieme a Charles Best ha scoperto l’insulina) l’Ufficio Città Sane del Comune di Padova e l’Associazione Diabetici di Padova organizzano due giornate dedicate appunto allo screening.

Domenica 11 novembre in piazza delle Erbe e domenica 18 novembre in Prato della Valle, dalle 9 alle 19, sarà presente un mezzo attrezzato per i controlli gratuiti. Mercoledì 14 novembre per sensibilizzare su questa malattia che in Italia affligge 3 milioni e 200 mila persone (il 5,3% dell’intera popolazione 16,5% fra le persone di 65 anni e oltre) sarà illuminato di blu Palazzo Moroni e sul Liston sarà presente un banchetto informativo. Sempre sul Liston durante tutta la settimana dall’11 al 18 novembre, ci sarà un albero di melograno, il cui frutto ha effetti anti daibetici. “La Giornata Mondiale del Diabete è la più grande manifestazione del volontariato in campo sanitario – sottolinea Silvia Giralucci, consigliera comunale con la delega a Città Sane –. La prevenzione del diabete è però una cosa che si fa tutto l’anno. L’Amministrazione Comunale, come suggerisce l’Organizzazione Mondiale della Sanità, promuove in particolare stili di vita sani anche attraverso la progettazione urbana, fornendo opportunità per svolgere attività motoria anche fuori dai luoghi convenzionali, curando i percorsi ciclabili e le aree all’aperto dove fare esercizio fisico”.

Email inviata con successo

Anniversari matrimonio, Padova li festeggia

08/11/2018 12:19

Domenica 11 novembre il Comune di Padova festeggerà le coppie della città che celebrano nel corso dell’anno il 50°, il 60° e il 70° anniversario di matrimonio. Questo appuntamento si ripete dal 2007 e vuole essere un modo per l’Amministrazione Comunale di ringraziare personalmente le coppie per il contributo allo sviluppo della comunità padovana. La loro unione è un prezioso esempio per tutti, in particolare per i giovani.

L’evento è dedicato a 621 coppie che festeggiano le nozze d'oro, 216 le nozze di diamante e 7 coppie che nel 2018 hanno raggiunto il grande traguardo delle nozze di platino.

Il programma della mattinata prevede in apertura, alle 9.30, la Santa Messa celebrata da don Massimo De Franceschi, parroco della Parrocchia di S. Bartolomeo Apostolo di Montà. La funzione religiosa sarà accompagnata dal gruppo canoro “Maria dal Rovere Band”. Al termine della Santa Messa, il saluto delle autorità alle coppie festeggiate e un brindisi finale di augurio con l’intrattenimento musicale della “Maria dal Rovere Band”. Alle celebrazioni saranno presenti il Sindaco Sergio Giordani e l’assessora al Sociale Marta Nalin.

Per l’occasione è stata realizzata una pergamena ricordo che verrà consegnata a tutte le coppie presenti al termine della mattinata. Gli assenti potranno ritirare la pergamena omaggio nei giorni successivi presso l’Ufficio Attività Creative Terza Età - Via Giotto, 34 nei seguenti orari: lunedì – mercoledì – venerdì ore 9:00 – 12:00 e martedì ore 15:00 – 16:30. Per informazioni: Settore Servizi Sociali - Ufficio Attività Creative Terza Età via Giotto 34 lunedì mercoledì e venerdì dalle 09.00 alle 12.00 e il martedì pomeriggio dalle 15.30 alle 16.30 - Tel. 049 8205088 - e-mail: segreteriaterzaeta@comune.padova.it.

Email inviata con successo

Montegrotto in festa domenica 11 novembre

07/11/2018 13:36

Una grande festa dalle 9 del mattino fino al tramonto in tre diverse zone: è la proposta d’autunno del Comune di Montegrotto Terme che a causa del maltempo delle scorse settimane è stata spostata a domenica prossima, 11 novembre. Il programma prevede la “Castagnata”, un mercatino di prodotti tipici in corso Terme, “l’Arca di Noè” con vari animali in piazza Mercato e una passeggiata con i cani dalle 10.30 del mattino nel parco di Villa Draghi.

“L’Arca di Noè - spiega dall’assessore alla Cultura Paolo Carniello - sarà una grande festa con gli animali. Abbiamo coinvolto varie associazioni locali che si occupano di allevamento, della salvaguardia e della cura degli animali per consentire a grandi e piccoli di godere dei benefici che caratterizzano il legame tra l’uomo e gli animali di affezione”.

Dalle 14.30 alle 17.30 la scuola di ballo Urban Coutry sarà presente con la pista all’aperto per balli country. Inoltre, nel corso della giornata, esibizioni di cani, la passeggiata dei cavalieri di Berta, oltre agli stand delle associazioni canine e gattofile, di quelle contro la vivisezione, dei canili, e di varie associazioni animaliste a ambientaliste. “La Castagnata - spiega invece l’assessore agli Eventi Laura Zanotto - è un evento ormai storico del paese, molto desiderato dai commercianti per i quali abbiamo una grande attenzione”.

Dalle 9 al tramonto in corso Terme ci sarà un mercatino di prodotti enogastronomici tipici, articoli di artigianato e frutto dell’ingegno creativo degli hobbisti. Nel pomeriggio ci sarà un’animazione con pupazzi animati e trampolieri a cura della compagnia Teatro Invisibile di Padova. Infine, per i possessori di cani, nel parco di Villa Draghi è stata organizzata un passeggiata a con il proprio animale e ristoro finale. La partecipazione è gratuita e il ritrovo è fissato per le 10.30 al punto Mondocane di piazza Mercato. Le informazioni su questa iniziativa si trovano sulla pagina Facebook di MondoCane Teolo.

Email inviata con successo