SANITA'

Squadra in rosa
per Azienda Zero

09/11/2018 18:16

Il direttore generale di Azienda Zero, dottoressa Patrizia Simionato ha presentato nella sede di Azienda Zero a Padova la squadra di direzione di cui fanno parte la dottoressa Michela Barbiero, direttore amministrativo e la dottoressa Simona Aurelia Bellometti, direttore sanitario, dirigenti che hanno ricoperto in precedenza ruoli di responsabilità nel Sistema Sanitario regionale.

“Azienda Zero, istituita con la legge di riforma del Servizio Sanitario Regionale, è una Azienda di servizi alle Aziende Sanitarie territoriali ed accentra a sé i funzioni che in precedenza erano ricoperte da tali Aziende – ha sottolineato il dg Patrizia Simionato - . Ad esempio come la centrale per gli acquisti, il personale, la formazione, l’accreditamento delle strutture, la gestione dei contenziosi, le assicurazioni, l’informatizzazione, la valutazione delle tecnologie sanitarie. Il fine è quello di evitare doppioni di attività, garantendo il miglior utilizzo delle risorse e consentendo, nel contempo, alle Aziende Sanitarie di concentrarsi sugli aspetti prettamente sanitari e socio-sanitari. Azienda Zero inoltre fornisce indirizzi e linee operative per favorire l’attuazione della riforma al fine di migliorare sempre più l’assistenza ai cittadini. Transitano in Azienda Zero inoltre tutti i flussi finanziari destinati alle Aziende Sanitarie della Regione secondo le indicazioni regionali. In aggiunta a questo Azienda Zero gestisce, oltre al proprio, anche il bilancio consolidato di tutto il Servizio Sanitario Regionale”.

Per quanto riguarda i concorsi la dottoressa Simionato nel presentare il cronoprogramna di Azienda Zero ha sottolineato che verranno indette 25 procedure per dirigenti medici di diverse specialità, nonché il concorso per infermieri. La procedura per assumere operatori socio-sanitari (OSS) è già stata avviata. E’ inoltre in fase di programmazione l’avvio di procedure concorsuali per dirigenti amministrativi nelle diverse aree di attività che consentiranno anche di valorizzare la professionalità di funzionari in servizio nelle diverse Ulss.

Non ultimo capitolo quello delle gare d’appalto, tra queste la prima a forte impatto economico sarà quella “calore” per la quale, su indicazione del presidente Luca Zaia, è stata sottoscritta una richiesta di collaborazione con l’Autorità Nazionale Anticorruzione. Collaborazione secondo la quale tutti gli atti del procedimento di gara verranno trasmessi ed esaminati da tale Autorità. Gara per un importo di quasi un miliardo e mezzo di euro.


 
Nessun commento per questo articolo.