GIUSTIZIA

"Occorrono tribunali
più efficienti"

24/11/2018 13:01

'In un momento in cui pare quasi di moda parlare male dei giudici, va sottolineato che esistono invece magistrati che hanno fortemente a cuore il futuro e la

funzionalita' del potere giudiziario, nei riflessi che una

maggiore operativita' delle giurisdizioni ha necessariamente sulla vita dei cittadini, delle imprese, delle economie': lo afferma il Presidente del Veneto, Luca Zaia, commentando l'analisi e i suggerimenti sul funzionamento della macchina giudiziaria espressi dal Presidente della Corte d'Appello di Venezia, consigliere Ines Maria Luisa Marini.

'Il monito e le proposte del Presidente Marini mi pare vadano nella giusta direzione - prosegue Zaia - l'attivita' giurisdizionale non deve mai perdere di vista, anzi, deve sempre avere come faro il bene dei cittadini e lo sviluppo equilibrato della societa''. Per Zaia, 'constatare come meta' dei processi vengano annullati per prescrizione significa infatti trovarsi a

operare non piu' in una economia che possa davvero dirsi libera e di mercato. Significa non essere piu' competitivi, perche' i tempi dei procedimenti e l'impossibilita' di avere giustizia entro termini ragionevoli costituisce uno dei freni principali all'attrattivita' del 'sistema Veneto' e , quindi, una ipoteca sul suo sviluppo che potrebbe altrimenti essere impetuoso. Significa anche far prendere un'altra direzione ai capitali stranieri e perdere dunque importanti opportunita' di buoni investimenti in capitali, intelligenze e innovazione sui nostri

territori'. 'Il mio e' dunque un appello che rivolgo al Governo - conclude Zaia - seguiamo e ascoltiamo quanto magistrati volenterosi e attenti come il Presidente Marini ci consigliano, e mettiamo in

condizione la 'macchina giustizia' di operare per la legalita', la prosperita' e il futuro equilibrato di cittadini e imprese. Altrimenti continueremo a piangere sulle occasioni perdute'.


 
Nessun commento per questo articolo.