CERIMONIA

Alzabandiera Solenne
alla Caserma Salomone

04/12/2018 14:27

In concomitanza con la ricorrenza di Santa Barbara, patrona dell'Arma di Artiglieria, del Genio, della Marina Militare e dei Vigili del Fuoco, come ogni primo martedì del mese, il Comando Forze Operative Nord ha aperto le porte della caserma “O.Salomone” per l'Alzabandiera Solenne. Alla presenza delle autorità civili, militari e religiose della città di Padova, la cerimonia ha visto la partecipazione eccezionale del Tenente Colonello Gianfranco Paglia, Medaglia d'Oro al Valor Militare, colpito a Mogadiscio nel 1993 nel conflitto che passò alla cronaca come la “Battaglia del Pastificio”.

Dinanzi gli studenti dell'Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo “Einaudi – Gramsci”, l'Alzabandiera è iniziata con l’augurio del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, a tutti gli artiglieri e genieri ed è stata motivo per ricordare la più giovane medaglia d’Oro al Valor Militare, che il 4 settembre 1942 durante “l’Operazione Battleaxe”– Tobruk (Libia), immolava la propria giovane vita pronunciando nobilissime parole di attaccamento al proprio Reparto.

Durante la cerimonia Il Ten. Col. Paglia, il Sindaco di Padova, Sergio Giordani, e il Comandante le Forze Operative Nord hanno consegnato dei riconoscimenti al personale militare che si è particolarmente distinto in attività operative e che ha dimostrato una volta in più che l’Esercito c’è sempre ed è a disposizione per il Paese. In particolare a 3 militari del reggimento Lagunari “Serenissima” di Venezia che, grazie al loro pronto intervento, sono riusciti a salvare la vita ad un turista australiano colpito da infarto; 2 militari del 3° reggimento Genio Guastatori di Udine e 2 del reggimento Genio Ferrovieri di Bologna, per il loro impegno nella zona del bellunese colpita dal maltempo; infine, 2 militari del 121° “Artiglieria Contraerea” che durante il loro servizio nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure” a Bologna hanno permesso il sequestro di mezzo chilo di hashish, a seguito dell'individuazione e fermo di una persona sospetta.

Al termine della mattinata gli allievi dell'“Einaudi – Gramsci” hanno avuto modo di incontrare il Ten. Col. Paglia il quale nel corso dell’incontro ha intrattenuto i giovani sull'importanza dello sport soprattutto per i militari che hanno contratto disabilità permanenti nell'adempimento del proprio dovere. Il Ten. Col. Paglia è infatti capitano del Gruppo Sportivo paralimpico della Difesa, che, nato nel 2014, in breve tempo ha ottenuto importanti successi, testimoniando che lo sport può essere un mezzo per incrementare le opportunità di integrazione e di affermazione della persona.


 
Nessun commento per questo articolo.