ROGO GRENFELL TOWER

La mamma di Gloria
ascoltata in udienza

05/12/2018 11:23

E’ in corso in questi giorni l’udienza del caso Grenfell Tower. Il 14 giugno 2017 da un appartamento della torre di Londra si propagarono delle fiamme a causa di un cortocircuito di un elettrodomestico e in poco tempo il grattacielo di Notting Hill diventò una vera e propria torcia. Nel rogo sono morte 72 persone tra cui la padovana Gloria Trevisan e il fidanzato Marco Gottardi che erano andati li alla ricerca di un futuro migliore e di un lavoro. Nella più famosa città del Regno Unito si stanno cercando i responsabili e si sta tentando di rispondere ai perché.

Come riporta il Corriere della Sera, nella giornata di eri ha parlato Emanuela Disarò, madre di Gloria, raccontando le ultime telefonate con la figlia. “Mi ha detto c’è il fuoco c’è il fuoco e poi mi ha detto che voleva mettere giù, non voleva che sentissi le sue ultime grida”. Una testimonianza straziante che non lascia spazio ad equivoci. L’ultima telefonata è stata alle 3,45 della notte ed è durata circa 20 minuti: la donna ha spiegato che la figlia le ha detto che voleva gettarsi dalla finestra, che le fiamme entravano da ogni parte e che prima di riattaccare le ha detto cosa provava per loro, che avrebbero dovuto essere forti e le ha detto addio.

Il processo è ancora lungo e al momento non c’è una data fissata per la conclusione. Le indagini continuano come le udienze in tribunale a Londra. Da quel 14 giugno sono passati un anno e poco meno di sei mesi, la verità purtroppo è ancora lontana.


 
Nessun commento per questo articolo.