IL CASO

Raggira una 90enne,
le ruba 60mila euro

06/12/2018 10:37

Ha derubato una pensionata di 90 anni di 63 mila euro. Per l’anziana lei era la sua amministratrice di sostegno e al posto di curarne gli interessi ha deciso di rubarle del denaro. E’ così che il pubblico ministero Sergio Dini, titolare delle indagini, ha chiesto per la 55enne di Vicenza il rinvio a giudizio per rispondere dei reati di peculato, falsità ideologica e per non aver eseguito un provvedimento ordinato dal giudice in favore della novantenne.

I fatti risalgono al 2012 quando viene nominata amministratrice di sostegno della 90enne: da li a poco ha iniziato a rubarle il denaro, attraverso prelievi bancomat e il libretto degli assegni. Ma questa non è stata la sua sola vittima. La 55enne ha rubato moltissimo denaro, 100mila euro, anche ad una disabile e per questo nel 2017 è stata condannata a 3 anni e 4 mesi in rito abbreviato. Nel 2013, da amministratrice di sostegno di una 94enne di San Martino di Lupari, aveva rubato 27 mila euro e per questo ad aprile scorso è stata condannata a un anno e un mese con la sospensione della pena, per appropriazione indebita.

Grazie ai precedenti le indagini si sono estese a tutte le persone a cui aveva fatto da amministratrice di sostegno ed è emerso anche quest’ultimo caso.


 
Nessun commento per questo articolo.