SICUREZZA

"Arcella insicura"
Opposizione in tour

06/12/2018 13:52

"Dopo 50 anni di attività sto meditando di chiudere", Diana Salviato, titolare del salone Diana, è un fiume in piena. Alla voce arrabbiata della titolare derubata due volte in pochi giorni si aggiungono i commenti dei clienti: via Vecellio è una via morta, 4 negozi hanno chiuso, siamo in balia degli spacciatori, dicono.

Serve illuminazione, servono più controlli, aggiungono. La parrucchiera non ha beneficiato del bonus negozi sicuri del Comune per dotarsi di telecamere perché non ce la fa ad anticiparli. La misura ammonta a 200mila euro totali, soldi che poi vengono rimborsati.

"Anziché abbassare le tasse ai negozianti - commenta Eleonora Mosco, consigliere comunale di Forza Italia - li costringono a farsi sicurezza da sè".

L’assessore al commercio Antonio Bressa replica così: “Quando amministravano loro le spaccate c’erano fin sotto il municipio ma non hanno mai dato un soldo ai commercianti”.

Da sabato, i consiglieri comunali di opposizione Vera Sodero e Alain Luciani, inizia il tour delle vie più problematiche dell’Arcella per documentare la situazione.


 

Guarda anche:

  • Gianni

    il 06/12/2018 alle 23:28
    Non voglio difendere l'attuale amministrazione, ma quando la Mosco era vice sindaco non mi sembra che la sicurezza a Padova fosse molto diversa da oggi. Pertanto potrebbe esimersi da queste comparsate