POLIZIA LOCALE

Este più sicura
grazie ad Achille

06/12/2018 16:57

Daspo urbano, 50 telecamere, polizia locale potenziata. Anche grazie ad un cane Rottweiler antidroga. Il sindaco Roberta Gallana spiega: “Il problema sicurezza è ovunque”.

Il castello, 16400 abitanti, uno dei comuni della provincia padovana dove si vive meglio. L’unico episodio di rilievo un mese e mezzo fa con la rapina a mano armata alla gioielleria del centro commerciale Extense con tre banditi tuttora ricercati. Eppure, anche ad Este, cresce il senso di insicurezza e l’amministrazione ha deciso di investire parecchie risorse per potenziare la Polizia Locale

Il 30 novembre il consiglio comunale ha adottato il daspo urbano, lo strumento che permette agli agenti di segnalare alla Prefettura persone da allontanare dal territorio. Non solo: i commercianti rischiano la chiusure se ostacolano decoro urbano e quiete pubblica, in arrivo 50 telecamere, comprese quelle che leggono le targhe dei mezzi in entrata e in uscita perché la criminalità non ha confini. E poi l’organico che grazie ad un accordo coi comuni limitrofi arriva a 20 uomini il che vuol dire sorveglianza h24, anche di notte.

Da qualche mese, poi, è c’è anche la sezione cinofili grazie al nuovo arrivato Achille, Rottweiler addestrato per i controlli antidroga, il sindaco grazie a lui ha superato la paura dei cani.

"Un compagno di lavoro validissimo", commenta il comandante della Polizia locale di Este Gabriele Mighela.

Viveva con una famiglia, migliore amico di una bimba, finché mamma e papà non si sono separati. Condizione comune a molti animali domestici. L’ex comandante dei vigili urbani l’ha adottato ed ora vive al comando della Polizia locale di Este. La sua storia è finita anche su Raidue.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.