UNIVERSITA' DI PADOVA

Pronta una 'talpa' per
esplorare Marte

11/12/2018 14:36

E' pronta una 'talpa' italiana in grado di scoprire i segreti del sottosuolo di Marte, scavando fino alla profondità di 100 metri. E' stata realizzata dal Cisas

(Centro di Ateneo di Studi e Attività Spaziali "Giuseppe Colombo") dell'Università di Padova e ora è disponibile per essere utilizzata nelle future missioni su Marte. Oltre a scavare suolo e rocce fino a 100 metri, è in grado di essere autonoma e di portare un chilo di attrezzature nelle viscere del pianeta rosso.

Mentre la sonda Insight della Nasa ha cominciato il suo lavoro sulla superficie marziana, a Padova si pensa già al futuro, spiega Stefano Debei direttore del Cisas: "la 'talpa' è nata da idee ancor oggi innovative, nonostante stia attendendo da 12 anni di essere messa a bordo di una missione. Di fatto è un robot collaudato con successo nel lontano 2006 - racconta - e a oggi è pronta per essere adattata e lanciata nelle future missioni marziane. Ha enormi vantaggi rispetto a tutti i prototipi realizzati fino a oggi: completamente autonoma, in grado di scavare il suolo fino a 100 metri di profondità perforando anche rocce basaltiche, avanza in completa autonomia e sterza per evitare ostacoli altrimenti insuperabili. Inoltre, può portare a spasso con s’è, nel sottosuolo marziano - prosegue -, fino a un kg di strumentazione scientifica per analizzare la stratigrafia del terreno e il gradiente di temperatura. Caratteristiche queste riutilizzabili e ulteriormente ottimizzabili poichè le idee e i concetti alla base di questo progetto sono basati su principi innovativi adattabili a future tecnologie. E’ questa una delle caratteristiche della progettazione del Cisas - conclude -; ideare prototipi che hanno uno spazio di vita e di applicabilità anche lontano nel tempo".


 
Nessun commento per questo articolo.