TRATTATIVA

Zuccherificio Pontelongo
salvi i posti di lavoro

22/12/2018 14:39

Zuccherificio di Pontelongo: prorogato l'appalto, salvi i posti di lavoro, interrotto lo sciopero. Ieri a Minerbio in provincia di Bologna, nella sede della Coprob, si è tenuto un incontro tra la proprietà dello zuccherificio di Pontelongo, i dirigenti della cooperativa Job et Work, Massimo Cognolatto della segreteria Filt Cgil di Padova, Francesca Crivellaro, Segretaria generale della Flai Cgil di Padova, e Roberto Iovino della Flai Cgil Nazionale.

E' stato trovato un accordo in base al quale l'azienda si impegna a prorogare l'appalto della cooperativa che si occupa della logistica dello zuccherificio fino al 31 gennaio, con l'impegno di risedersi al tavolo intorno alla metà del prossimo mese per trovare una soluzione definitiva.

I 20 lavoratori della Job et Work hanno interrotto lo sciopero e sciolto il presidio all'interno dello zuccherificio, soddisfatti dall'esito della trattativa che ha impedito la perdita del loro posto di lavoro, che avrebbe coinciso con la fine dell'appalto previsto tra qualche giorno: il 31 dicembre.

"Ringraziamo innanzitutto i lavoratori - hanno dichiarato i sindacalisti della Cgil - che non si sono arresi di fronte a un destino che appariva ineluttabile, e hanno lottato per il proprio posto di lavoro, per la loro dignità, per poter continuare a sostenere le loro famiglie. Questi lavoratori hanno dimostrato che battersi per i propri diritti non è mai inutile e può portare risultati anche nelle situazioni più difficili".

"Riconosciamo all'azienda - proseguono - di aver dimostrato sensibilità e di aver colto la possibilità di mantenere al lavoro nello zuccherificio persone che con dedizione svolgono anche da vent'anni le loro mansioni per la Coprob, pur essendo assunti da una cooperativa in appalto".

"Grazie all'accordo - hanno sottolineato - questi lavoratori potranno trascorrere le imminenti festività con un minimo di serenità insieme alle loro famiglie".

"Ci auguriamo - concludono - che nel prossimo incontro si trovi una soluzione definitiva e sopratutto che le difficoltà del settore dello zucchero siano superate grazie a una politica regionale e nazionale che si faccia carico della responsabilità di non dismettere una produzione di qualità del nostro sistema agro - alimentare".


 
Nessun commento per questo articolo.