DIFFERENZIATA

San Martino: obiettivo
riciclare 80% di rifiuti

08/02/2019 15:12

Un aumento di 10 punti percentuali nella raccolta differenziata in appena 12 mesi. E’ questo il risultato, assolutamente incoraggiante, ottenuto nel territorio di San Martino di Lupari ad un anno di distanza dall’introduzione della nuova gestione dei rifiuti.

Dalla data del primo gennaio 2018, infatti, anche a San Martino di Lupari sono stati introdotti i nuovi cassonetti per il rifiuto secco, dotati di microchip e pertanto, personalizzati sul singolo utente. Questo nuovo sistema, unito alla raccolta porta a porta del verde e ad una migliore gestione dell’ecocentro comunale, hanno permesso di aumentare in modo considerevole la quantità di rifiuto riciclabile prodotta da privati ed aziende sul territorio comunale.

Calo del secco ed incremento dei materiali riutilizzabili, dunque, i risultati dei primi 12 mesi che hanno permesso a San Martino di Lupari di passare dal 68 al 78% di differenziazione. "Il nostro obiettivo – spiega il sindaco Gerry Boratto – è quello di raggiungere il prima possibile a quota 80% di raccolta differenziata un risultato senza dubbio ambizioso ma possibile, grazie alla collaborazione dei nostri cittadini.

Siamo convinti, infatti, che si possa ulteriormente migliorare la differenziazione dei rifiuti: più raccolta differenziata, infatti – conclude Boratto – significa aumento del materiale riciclabile, miglioramento della qualità ambientale ma anche un abbassamento dei costi di gestione del servizio e pertanto delle bollette".


 
Nessun commento per questo articolo.