ATENEO

Università, verso
gli 800 anni

08/02/2019 17:12

Oggi, al Bo, è stato inaugurato l’anno accademico numero 797. Mancano tre anni agli 800 anni dell’Università di Padova. Ospite d’onore in Ateneo una padovana d’eccezione: il presidente del Senato Elisabetta Casellati.

Non si concede ai microfoni il presidente del Senato Elisabetta Casellati ma apre il suo discorso nell’Aula Magna del Bo per aprire il 797esimo anno accademico accennando al vincolo affettivo che la lega all’università di Padova, la sua città.

A meno 3 anni dagli 800 anni di storia dell’ateneo patavino, nato nel 1222, il secondo più antico d’Italia dopo Bologna, si guarda al futuro delle università statali. Casellati ha ribadito l’importanza di una sinergia Stato-Università per rilanciare anche il Bo. “Prioritarie - ha detto - sono azioni concrete di sostegno a università e ricerca, per far tornare gli atenei com’erano un tempo per attrarre investitori internazionali”.

Un passaggio ripreso dal Magnifico rettore Rosario Rizzuto che richiede "finanziamenti adeguati" e stabili ma che non aspetta l’aiuto dall’alto e punta sull’ottimizzazione delle risorse e presenta un piano edilizio da 150milioni di euro che cambierà la mappa dell’università in città, allargandola fino ai quartieri e alla cintura, dalla caserma Piave con il polo sociale agli ingegneri da dirottare in zona Fiera fino alla Corte Benedettina di Legnaro, nuovo acquisto.

Altro obiettivo per il rettore è aumentare il numero degli studenti, fermi a 60mila, delle donne che studiano materie scientifiche, accrescere il prestigio internazionale del Bo, dare un computer ad ogni iscritto e per affrontare la carenza di medici chiedendo al ministero il 20% di posti in più per Padova e rinforzando la scuola medica.

Svelato intanto il logo per i prossimi 800 anni, un’immagine che invaderà presto la città.


 
Nessun commento per questo articolo.