SICUREZZA STRADALE

Tre multe al giorno per
chi guida telefonando

11/02/2019 15:38

Tre multe al giorno. Tante ne stacca la Polizia Locale agli automobilisti che mentre guidano usano il telefono cellulare. Il bilancio del 2018 fa segnare 1072 infrazioni comminate: un leggero calo rispetto al dato del 2017: 1102. Dati che sottolineano come siano difficili da eradicare le cattive abitudini – e quella del telefono è sicuramente tra le delle peggiori – nonostante il costante pattugliamento degli agenti. In pattuglia, con appostamenti, e anche in corsa, con agenti motociclisti che in divisa e in borghese seguono l'automobilista mentre compie l'infrazione, e poi lo fermano. "Guardare il telefono è ancora peggio che telefonare - spiega Maurizio Veronese, capo dei motociclisti della Polizia Locale di Padova - Ogni secondo di disattenzione porta a percorrere 14 metri di strada come se si fosse bendati. Un rischio enorme: si pensi ad esempi alla distrazione alla guida quando per esempio si passano gli attraversamenti pedonali". Non è solo la telefonata, quindi: anzi. Sia perché il vivavoce da almeno 5 anni a questa parte è installato nella maggior parte delle vetture sia perché lo smartphone si presta più a consultazioni per chat e social. Ma la battaglia padovana è battaglia di tutto il Paese: all'orizzonte c'è la promozione del nuovo codice della strada. La riforma è attualmente in Commissione e potrebbe essere una piccola grande rivoluzione per le strade italiane. Tra le novità per gli automobilisti, ci potrebbe essere il divieto totale al fumo alla guida e il divieto all'utilizzo dei telefonini mentre si è al volante. Oggi, La multa per uso di cellulare alla guida va da 161 fino a 647 euro, con decurtazione di 5 punti dalla patente. Se nei 24 mesi successivi il primo verbale lo stesso conducente viene multato di nuovo per la stessa ragione, la patente viene sospesa da 1 a 3 mesi. Con la riforma, la sospensione potrebbe arrivare già alla prima sanzione.


 
Nessun commento per questo articolo.