REGIONE

Un pullmino in regalo
per Fondazione Betulle

11/02/2019 16:25

Raul, Greta, Enrico, Maria, Martina. Sono i nomi di alcuni dei 28 ospiti della Fondazione Betulla di Piombino Dese che da quasi trent’anni si occupa di ragazzi con disabilità. Ragazzi si fa per dire, perché hanno anche più di cinquant’anni. E vengono qui, ogni giorno, dai comuni più lontani. Da oggi avranno un mezzo di trasporto nuovo. Un pullmino da nove posti, attrezzato, un regalo della regione. 25Mila euro che qui non hanno. Una struttura aperta dal 1990 e che ha bisogno di ancora tante cose. "Abbiamo comprato gli ottomila metri di terreno che circondano la struttura -spiega la Presidente della Fondazione Lia Polo- e vorremmo che ci qualcuno ci aiutasse a realizzare una struttura residenziale, così avremmo tutti i servizi nello stesso posto". Perchi gli ospiti delle Betulle vengono dai Comuni di tutto il territorio, sono troppo gravi per poter essere ricoverati in case di riposo, le strutture idonee sono tutte al completo. E sono in larga parte anziani, nessuno, dice la direttrice, se ne vuole occupare. Ad assicurare l'aiuto della Regione l'assessore alla sanità veneta Manuela Lanzarine e il consigliere Roberto Marcato. E a dare un proprio sostegno anche l'Associazione Cacciatori. Un assegno da cinquecento euro. Una goccia nel mare, dicono. Però da qualche parte si deve pure cominciare.




Un aiuto in più, dice la direttrice. E la Regione promette di esserci


A far sentire la propria presenza anche l’associaizone cacciatori. Un assegno regalo. Una goccia nel mare, dicono. E però da qualche parte si deve pur cominciare


 
Nessun commento per questo articolo.