IL CASO

Nessuno vuole più
fare il panettiere

12/02/2019 10:14

Un panettiere offre un posto di lavoro a 1400 euro ma nessuno si offre. La storia arriva da Reschigliano di Campodarsego: il titolare del panificio Special Pan cerca un apprendista, ma nessuno sembra essere più disposto a lavorare di notte. Nonostante la tecnologia sia avanzata gli orari di lavoro no sono cambiati e in effetti lavorare di notte 6 giorni su 7 non è facile, i sacrifici richiesti sono tanti. Stefano Brigato gestisce il forno con il cognato Guglielmo Peruzzo da circa 35 anni e ora è il momento di cercare nuova forza lavoro. Viene offerto un contratto regolare con uno stipendio da 1400 euro, ma non basta, l’ultimo dipendete è durato 2 anni e l’orario di lavoro andava dalle 2 di notte alle 9 del mattino.

Uno dei lavori più antichi e affascinanti del mondo rischia di morire abbandonandosi alla grande distribuzione e ai surgelati.


 
  • Bruno M.

    il 12/02/2019 alle 13:19 “Ennesimo Articolo Atto Ad Infangare I Giovani”
    Su internet non risulta che assume dipendenti, inoltre se non ha trovato nessuno un motivo ci sarà: -non chiede i requisiti minimi -non parla se è uno stipendio netto o lordo -non dice nulla riguardo le abilitazioni da conseguire -offende i giovani (ovviamente generalizza così nessuno può querelarlo) Detto ciò chi vuol lavorare per un datore che insulta i suoi possibili dipendenti? Se ci chiama nullafacenti, una volta che ci assume come verremo trattati? Se ti ribelli rischi di perdere il lavoro oltre che verresti marchiato come “infame” e “scansafatiche” perché loro dicono (esatto dicono ma chi lo sa che è vero) di aver fatto “a’ gavetta”... perciò essere insultato non mi va giù, quindi preferisco lavorare per un egiziano o lavorare all’estero ma trattato con rispetto e dignità, senza essere trattato come un servo della gleba. Io per principio non metterei piede in un ambiente lavorativo del genere, deve ringraziare che in Italia nessuno interviene perché se fosse per me andrei a protestare davanti all’attività lavorativa del signore per pretendere delle scuse. Ragazzi di Reschigliano di Campodarsego, se mi leggerete ribellatevi, non piegatevi davanti a certi soggetti perché non meritano di avervi. P.s. ricordatevi che senza i giovani il governo, la società non va avanti e se essa non va avanti voi vi potrere sognare la bella pensione. Senza contare che l’odio chiama altro odio, se sale al governo qualche ex giovane con vecchie rimostranze si vendicherà. Alla redazione di TgPadova; Io ho scritto ciò che la maggior parte dei giovani vorrebbe dire, spero che in nome di una correttezza professionale la preservazione della mia replica all’articolo rimanga inalterata.
     
  • Claudio Rostirolla

    il 12/02/2019 alle 13:05 “Tristezza”
    Lascia l'amaro in bocca questo articolo. Oggi non ci si vuole più sacrificare e lavorare di notte è difficile. D'altronde adesso abbiamo il reddito di cittadinanza, invece di detassare le aziende per incentivare le assunzioni. Imparare un mestiere richiede passione. Quella che manca ai giovani d'oggi...