Nuovo primario di cure palliative

20/02/2019 08:47

Il dottor Cataldo Michele Mastromauro è il nuovo direttore dell’Unità operativa complessa di Cure Palliative dell’Azienda Ulss 6 Euganea. La nomina è avvenuta con la firma del direttore generale dell’Ulss 6 Euganea Domenico Scibetta su apposita delibera di incarico che dà seguito all’esito di concorso pubblico.

Classe 1964, laurea in Medicina e Chirurgia all’Università di Firenze e specializzazione in Oncologia medica all’Università “La Sapienza” di Roma, nonché Master in Cure palliative all’Università di Verona, il dottor Mastromauro proviene dall’Ulss 3 Serenissima, dove dal 2014 ha ricoperto l’incarico di direttore sostituto all’Unità di Cure Palliative e Terapie di Supporto. In oltre vent’anni di attività come specialista palliativista, il dottor Mastromauro ha maturato anche grande esperienza nella prevenzione, nella diagnosi e nel trattamento dei pazienti affetti da neoplasia in regime ambulatoriale e di degenza.

“Tutta l’Ulss 6 Euganea dà il benvenuto al dottor Mastromauro – sottolinea il dg Scibetta – un professionista di comprovata esperienza nell’ambito delle cure palliative che siamo sicuri saprà dare un contributo di spessore all’assistenza dei pazienti terminali, i più fragili cui l’Euganea presta quotidianamente supporto per dare senso e dignità anche nei momenti conclusivi della loro vita”.

Email inviata con successo

Presto controlli di Vicinato nell'Alta

18/02/2019 14:29

Martedì 19 febbraio alle 12.00 il prefetto Renato Franceschelli assieme ai sindaci dei comuni di Carmignano, Casalserugo, Galliera e Tombolo firmerà il Protocollo d'intesa relativo al progetto "Controlli di Vicinato".

Si amplia così il numero dei comuni della provincia che aderisce all'iniziativa dopo la sottoscrizione, avvenuta tra il 2017 e il 2018, da parte dei sindaci di Padova, Agna, Albignasego, Cadoneghe, Cittadella, Montegrotto, Noventa, Piazzola e Selvazzano.

Il progetto ha la finalità di disciplinare in modo uiniforme attività che mirano ad incrementare le condizioni di sicurezza di alcune aree dei comuni interessati, valorizzando percorsi di cittadinanza attiva a di partecipazione diretta dei cittadini alla cura del proprio territorio.

Email inviata con successo

Trapianti, Padova è seconda dietro a Torino

18/02/2019 14:02

Numeri che hanno avuto un riflesso positivo sul calo delle liste d'attesa. I pazienti che al 31 dicembre scorso aspettavano un trapianto erano 8.713 contro gli 8.743 di 12 mesi prima. Si tratta della terza diminuzione consecutiva.

È stato il Centro trapianti di Torino a realizzare il maggior numero di interventi complessivi (377) davanti a Padova, Pisa, Bologna, Verona e Milano Niguarda. Tutti al Nord, quindi si trovano i centri principali e in generale le regioni centro-settentrionali sono molto più attive di quelle del Sud.

La Toscana si conferma la regione con il maggior numero di donatori utilizzati per milione di abitanti: 46,8, il record in Europa. Crescono Piemonte e Lombardia e l'aumento maggiore si registra in Sardegna, dove i donatori utilizzati sono saliti del 19% in un solo anno (da 37 a 44). "Considerando gli altissimi numeri raggiunti negli anni passati, poter parlare di un anno consolidamento è un ottimo risultato", ha spiegato il direttore del CNT, Alessandro Nanni Costa.

Email inviata con successo

Il 23 febbraio torna il sabato ecologico

18/02/2019 10:54

Sabato 23 febbraio tornerà in piazzale Azzurri d’Italia il secondo appuntamento del 2019 con i “Sabati Ecologici”. Visto il grande successo della scorsa edizione, lanciata a marzo 2018 e che ha permesso di raccogliere in totale oltre 42 tonnellate di materiale ingombrante, Comune e AcegasApsAmga hanno deciso di replicare l’iniziativa, per essere più vicini alle esigenze dei padovani e contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti ingombranti nelle vie del territorio. I cittadini che si recheranno nel piazzale situato nel cuore dell’Arcella troveranno come sempre ad accoglierli gli operatori della Multiutility, pronti ad assisterli nella consegna di quelle tipologie di rifiuti che non possono essere conferite nei contenitori stradali della raccolta differenziata, come ad esempio piccoli e grandi elettrodomestici, rifiuti da apparecchiature elettroniche ed elettriche (RAEE), materassi, divani, contenitori contaminati, pile e batterie, etc.

SABATO DEL RIUSO

Accanto all’area destinata alla raccolta rifiuti, i cittadini troveranno anche il desk gestito dall’Associazione “Rete Riuso Padova”, presso cui donare i propri oggetti in alternativa al conferimento ad AcegasApsAmga. Gli oggetti, anziché essere trattati come rifiuti, potranno essere risistemati e quindi portati a nuova vita. Quanto raccolto e recuperato da Rete Riuso Padova contribuirà a sostenere programmi di inserimento lavorativo, servizi di accoglienza residenziale e progetti di solidarietà. Inoltre, la promozione del riuso mira a sensibilizzare tutti verso una cultura del consumo responsabile e del risparmio sia economico che di risorse. Gli operatori di Rete Riuso raccoglieranno solo alcune tipologie di oggetti, fra cui: mobili, soprammobili, casalinghi, biciclette, dischi vinile, dvd, libri.

IL CALENDARIO

L’iniziativa è programmata ogni ultimo sabato del mese, sempre presso piazzale Azzurri d’Italia, dalle ore 9 alle ore 13. Dunque i prossimi appuntamenti, che vedranno sempre la possibilità di donare anche oggetti riutilizzabili, si svolgeranno con il seguente calendario:

• 30 marzo

• 27 aprile

• 25 maggio

• 29 giugno

• 27 luglio

• 31 agosto

• 28 settembre

• 26 ottobre

• 30 novembre

• 21 dicembre

CENTRI DI RACCOLTA

Al di là dell’iniziativa Sabati Ecologici, si ricorda che è sempre possibile conferire i rifiuti ingombranti, elettronici, insoliti e pericolosi presso i quattro Centri di Raccolta cittadini gestiti da AcegasApsAmga, oppure prenotando al numero verde 800 955 988 il servizio gratuito per il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.

Di seguito indirizzi e orari dei Centri di Raccolta:

• Centro di Raccolta Guizza: via Pontedera – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Euganea: via Montà, 29 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Stanga: via Corrado, 1 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta ZIP: corso Stati Uniti, 5 – aperto da martedì a venerdì dalle 11.00 alle 16.00; sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 16.00

Email inviata con successo

Consiglio provinciale ecco le deleghe

16/02/2019 15:24

Insediato il primo Consiglio provinciale per la convalida degli eletti a seguito delle consultazioni elettorali che si sono svolte il 3 febbraio scorso. Il presidente della Provincia di Padova, Fabio Bui ha inoltre attribuito le deleghe ai Consiglieri provinciali che lo supporteranno nel governo dell’Ente territoriale. “Dobbiamo metterci subito al lavoro – ha dichiarato il presidente Fabio Bui – perché le priorità e i temi da affrontare sono davvero tanti. Ringrazio sin d’ora i Consiglieri delegati per la loro collaborazione. Una squadra di amministratori locali abituati quotidianamente ad affrontare e risolvere i problemi delle proprie comunità. Oggi si deve subito passare a lavorare a testa bassa per questa meravigliosa Provincia che guarda a noi con la fiducia di essere veri protagonisti del cambiamento che si richiede a chi rappresenta le Istituzioni. Sono certo che l’obiettivo prioritario per tutti sarà quello di lavorare su progetti e azioni sempre più incisivi e determinati per rispondere in modo concreto alle necessità dei cittadini per favorire lo sviluppo economico e sociale di tutto il padovano. Il desiderio comune è portare al massimo tutte le potenzialità dell’Ente, e per questo lavoreremo, al di là delle appartenenze politiche, per migliorare sempre più i tanti servizi che la Provincia di Padova continua a erogare, affinché diventi davvero la Casa di tutti i Comuni”.

In occasione del Consiglio provinciale il presidente Bui ha attribuito le deleghe ai consiglieri. Saranno due i vicepresidenti:

Marcello Bano – vicepresidente vicario con delega alla Viabilità;

Vincenzo Gottardo – vicepresidente con delega al Patrimonio, Protezione Civile e Politiche Europee;

Luigi Bisato: Bilancio, Edilizia Scolastica e Orientamento Formativo;

Loredana Borghesan: Pianificazione territoriale, Urbanistica, Sport;

Alice Bulgarello: Difesa del suolo, Parchi , Riserve naturali, Servizi Sociali e alla persona;

Barbara Cocco: Espropri, Cave e Polizia Mineraria;

Margherita Colonnello: Politiche giovanili, Università e ricerca

Sabrina Doni: Piste ciclabili, Cicloturismo, Coordinamento Grande Padova;

Cesare Mason: Amministrazione Trasparente, Affari Generali e Programmazione;

Fabio Miotti: Agricoltura, Servizi Informativi, Ced;

Angela Temporin: Pari Opportunità;

Roberto Trevisan: Volontariato e Associazionismo;

Enrico Turrin: Turismo;

Paolo Vallotto: Politiche del lavoro;

Elisa Venturini: Trasporti, Cultura e Ambiente

Beniamino Veronese: Sicurezza.

Email inviata con successo

Giovedì c'è la Consulta di quariere Centro

16/02/2019 15:15

Il vicesindaco e assessore alla Mobilità, Arturo Lorenzoni, e l’assessore al Verde Chiara Gallani saranno ospiti di un incontro organizzato dalla Consulta 1 giovedì 21 febbraio alle 20.45 nella sala Paladin di Palazzo Moroni.

Al centro una riflessione sulla mobilità e sul verde in centro, condotta con il presidente della Consulta 1, che organizza la serata, Andrea Busato: "Come Consulta il nostro obiettivo primario è quello di essere un collegamento tra l’amministrazione e i cittadini – spiega Busato –. La serata sarà un’occasione per dialogare su molte questioni che riguardano due materie molto sentite. Su alcuni grandi temi (Ztl e Prandina) la discussione è aperta e giustamente allargata a tutta la città, ma a volte si parla poco di argomenti che comunque riguardano la vita quotidiana di chi vive un territorio affascinante, ma delicato. Ringrazio il vicesindaco e l’assessora Gallani per la disponibilità al dialogo e sono sicuro che sarà una serata costruttiva".

Email inviata con successo

Centomila tulipani in fiore a Villa Pisani

16/02/2019 09:02

Come in un quadro impressionista, il giardino cinquecentesco di Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, di Vescovana si prepara anche quest'anno alla 'esplosione' di colori della fioritura di 100mila tulipani olandesi. E' l'edizione 2019 di "Giardinity Primavera". Dal 23 marzo al 25 aprile il grande prato del parco romantico diventerà un'immensa tavolozza, con le migliaia di colori dei bulbi di Evelina Pisani. Vi saranno 25mila nuove tonalità e specie rispetto alla scorsa edizione, a mescolarsi all'erba e ai fiori spontanei di primavera. L'installazione "naturale" si arricchirà di un sentiero blu di muscari, con infiorescenze tra l'indaco e l'azzurro che disegnerà una fiabesca "strada azzurra" verso i tulipani.

Ricco il programma di attività: sono previste visite guidate, incontri letterari, laboratori e attività ludiche per bambini, mostre, corsi di composizioni floreali, corsi di cucina con erbe, fiori e frutta, lezioni botaniche e "Le petit festival primaverile di piante, fiori e artigianato".

Email inviata con successo

Etra, in calo gli infortuni sul lavoro

15/02/2019 11:12

E’ in diminuzione il numero degli infortuni nel 2018 rispetto all’anno precedente, confermando il trend osservato a partire dal 2016. Sono due in meno rispetto al 2017 mentre, se si considerano gli infortuni di durata inferiore ai tre giorni di prognosi, il numero complessivo di infortuni netti si riduce del 16% rispetto al 2017.Considerando il fisiologico aumento degli operatori impiegati, migliora quindi l’indice di frequenza degli infortuni, meno 23% rispetto al 2017, il valore più basso dal 2014; anche il numero di giornate per assenza da infortunio (indice di gravità) è inferiore del 51% rispetto al 2017.

Risultati di eccellenza dovuti alle iniziative di miglioramento e prevenzione per salvaguardare le condizioni di salute e sicurezza, insieme alla continua attività di formazione e addestramento, cui si sono sommati interventi specifici di miglioramento dei mezzi e delle attrezzature. Attività che hanno permesso ad Etra di ottenere la certificazione del sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro secondo la norma BS OHSAS 18001 (British Standard OccupationalHealth and SafetyAssessment Series) con numeri che la pongono all’avanguardia rispetto ad altre aziende del settore.L’analisi di confronto realizzata da Utilitatis evidenzia infatti che sull’indice di frequenza degli infortuni con durata superiore a tre giorni i risultati per Etra (22,87 nel 2018) sono migliori (-15%) rispetto alla media delle sei multiutility italiane considerate nell’analisi come benchmark (pari a 26,9) riferito al 2016.

Tornando ai dati, si conferma per l’anno 2018 come per il 2017, il numero di infortuni occorsi nel percorso casa-lavoro, 6 eventi, che rappresentano il 10,5% del totale. Al netto degli infortuni in itinere, le prime due cause d’infortunio sono imputabili a salita e discesa da automezzi e movimentazione manuale dei carichi, problematiche per lo più riconducibili all’attività di raccolta del rifiuto differenziato.

Continua a essere positivo anche l’andamento dei mancati infortuni (near miss) segnalati: il numero di segnalazioni raccolte nel 2018 è pari a 36. Rilevante e puntuale è, infine, l’attività di analisi e investigazione sia degli infortuni che dei near miss.


Email inviata con successo

Arrivano le pulizie straordinarie in centro

15/02/2019 11:03

Giovedì 21 febbraio arriveranno nella zona del centro le “Pulizie Straordinarie”, programma di cura dei quartieri padovani lanciato da Comune e AcegasApsAmga per restituire ai cittadini le strade in cui si abita o si lavora pienamente igienizzate, a seguito di lavaggio estremamente approfondito. In sole 6 ore, dalle 5 del mattino e indicativamente fino alle ore 11, beneficeranno del piano di intervento in particolare le vie Dimesse, Pighin e Magno. Prima di procedere con l’operazione di lavaggio stradale, si effettuerà lo svuotamento straordinario di tutti i cassonetti dei rifiuti e il lavaggio interno ed esterno degli stessi. Si proseguirà con un’azione di spazzamento meccanizzato, adottando ogni precauzione (es. nebulizzazione dell’acqua) per evitare il sollevamento di polveri. Seguirà un approfondito lavaggio stradale e si eseguirà la pulizia delle caditoie con idropulitrice.

TEMPI DI INTERVENTO

L’intervento durerà circa 6 ore (indicativamente dalle 5 alle 11), durante le quali le strade interessate dovranno essere completamente sgombre dalle auto in sosta, per consentire di intervenire sull’intera superficie e agevolare al tempo stesso l’operatività dei mezzi. L’Amministrazione Comunale, a questo proposito, emetterà un’ordinanza di divieto di sosta su entrambi i lati della strade interessate per tutta la durata dell’intervento. Dal provvedimento saranno sempre esclusi i vialetti privati di accesso ai singoli condomini. Si tratta di un limitato disagio per i cittadini, indispensabile però alla riuscita ottimale dell’intervento e, dunque, a restituire le strade completamente igienizzate.

INFORMAZIONE SUL TERRITORIO

Per assicurare ai residenti la più ampia informazione possibile sul divieto di sosta provvisorio, a partire da lunedì e per i giorni a seguire, saranno distribuiti volantini e locandine informative presso le abitazioni delle strade coinvolte dalle pulizie. Inoltre, sempre a partire da lunedì, saranno esposti i divieti di sosta veri e propri nei tratti stradali interessati.

Email inviata con successo

Strade chiuse per lavori in città, ecco dove

15/02/2019 11:01

Chiusura temporanea al traffico veicolare in via Daniele Manin, lunedì 18/02/2019, dalle ore 9 alle ore 11, con l’impiego di un moviere all’incrocio con via Monte di Pietà; deroga temporanea al transito nell’area pedonale della via per l’autobotte della ditta incaricata all’intervento, sempre per il medesimo periodo.

Chiusura temporanea al traffico veicolare in via Suor Elisabetta Vendramini, tratto compreso tra via G. Dalla Vedova e piazzale Mazzini, da martedì 19/02/2019 a giovedì 21/02/2019, dalle ore 8.30 alle ore 18; inversione temporanea dell’attuale senso unico di circolazione nella via, con la nuova direzione di marcia da vicolo Mazzini al piazzale omonimo e istituzione temporanea dell’obbligo di dare la precedenza per i veicoli percorrenti via Giuseppe Dalla Vedova, giunti all’incrocio con piazzale Mazzini, sempre per il medesimo periodo;

Chiusura temporanea al traffico veicolare di via Monte Asolone, tratto compreso tra via Monte Solarolo ed il passo carraio del numero civico 10, mercoledì 20/02/2019, dalle ore 13 alle ore 18, per il tempo strettamente necessario all’esecuzione dei lavori;

Chiusura temporanea al traffico veicolare di via Giambattista Vico, tratto compreso tra il numero civico 5 ed il 7, mercoledì 20/02/2019, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, per il tempo strettamente necessario all’esecuzione dei lavori.

Email inviata con successo