Nuovi bagni alle medie di Villanova

22/02/2019 08:14

L’Amministrazione comunale ha rifatto il look dei bagni della palestra della scuola media di Villanova. “Parliamo di un intervento radicale che avevamo inserito nel programma elettorale – affermano soddisfatti gli Assessori Filippo Ancilotto ed Elena Pagetta, delegati ai Lavori Pubblici e all’Istruzione –, inoltre abbiamo voluto dare una concreta risposta ad una forte esigenza raccolta dai nostri concittadini, soprattutto dai più giovani: i nostri ragazzi”.

I lavori complessivamente ammontano a 20.000 euro iva inclusa e sono stati finanziati grazie alla variazione di bilancio del 30 novembre scorso, con la quale l’Amministrazione ha stanziato un incremento di 8.500 euro al capitolo di spesa relativo alle manutenzioni dei plessi scolastici, utilizzando una parte dell’avanzo di amministrazione. “Non dobbiamo dimenticare – ha continuato il Cons. Delegato allo Sport, Nicola Boschello – che la palestra è utilizzata non solo alla mattina dagli studenti della scuola primaria, ma anche in tutti i pomeriggi della settimana da ben quattro società sportive”.

Dopo la demolizione delle murature esistenti non portanti per favorire l'illuminazione naturale ed una rapida e costante areazione dei locali, è stato realizzato il nuovo impianto elettrico e il nuovo impianto idro-termo-sanitario, dismettendo totalmente i vecchi e obsoleti impianti. È stata sostituita tutta la vecchia pavimentazione con una nuova antiscivolo. Sono stati ricavati tre bagni, tre docce e un ripostiglio-sgabuzzino per il deposito del materiale per le pulizie. La porta d'ingresso è stata adeguata alla misura minima di sicurezza (modulo 90 cm.). Sono stati eliminati tutti i rivestimenti interni con la realizzazione di intonaco impermeabile liscio-lavabile nei locali adibiti a docce. Sono stati installati due nuovi lavamani di 110 cm cadauno, con possibilità di utilizzo contemporaneo di quattro miscelatori. È stata sostituita l'illuminazione esistente con altra a Led a risparmio energetico. Sono stati rifatti gli scarichi fognari in polimero ed è stata predisposta la nuova tubatura per scarico bagno della Sede della Protezione Civile, sita al piano superiore.

Infine, i vecchi serramenti sono stati sostituiti con altri a taglio termico per risparmio energetico e per incrementarne la sicurezza. “La prima cosa a cui abbiamo pensato è stata quella di prevedere nei nuovi bagni l’idonea toilette per i diversamente abili – conclude il Sindaco Cristian Bottaro – una questione di civiltà. Inoltre, nei prossimi mesi studieremo tutte le soluzioni possibili per eliminare definitivamente ogni barriera architettonica per l’accesso ai servizi direttamente dalla palestra. L’edilizia scolastica è una delle priorità più importanti della nostra amministrazione: un concetto che abbiamo voluto ribadire con i fatti fin da subito”.

Email inviata con successo

La Grande Macchina del Mondo per le scuole

20/02/2019 08:53

La Terra: magnifica e regale, che gira e rigira, azzurra e verde come il mare e le foreste, gialla e scura come il deserto…al suono di queste magiche parole i bambini delle classi prima e seconda della scuola primaria Martiri della Vittoria si sono immersi nell’atmosfera incantata del Sognambolesco. Si tratta dello spettacolo teatrale de La Grande Macchina del Mondo, il programma gratuito di iniziative didattiche del Gruppo Hera e promosso da AcegasApsAmga dedicato all’educazione ambientale dei più piccoli. Il progetto è ormai noto ai padovani essendo giunto alla 4° edizione, con grande apprezzamento da parte di insegnanti e bambini: infatti quest’anno sono oltre 6 mila i bambini coinvolti a Padova da 108 scuole tra infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Il progetto è ideato e realizzato dalle cooperative sociali “Atlantide” di Cervia e “La Lumaca” di Modena, in collaborazione con il Comune di Padova.

SPETTACOLO TEATRALE

Questa mattina i bambini della scuola primaria Martiri della Vittoria hanno dato il via alle danze, nel vero senso della parola, giocando e recitando insieme a due abili educatori cantastorie. Insieme hanno infatti scoperto la storia della Terra e del rispetto che è sempre fondamentale portarle, perché è l’eredità che a loro verrà lasciata. Il Sognambolesco consiste in un vero e proprio spettacolo teatrale, con scenografie e oggetti di scena che variano in base alle tematiche: infatti le storie in cui può essere declinato variano dal tema idrico, a quello energetico e infine a quello ambientale, scelto appunto dagli insegnanti della scuola primaria Martiri della Vittoria. I bambini, coinvolti in prima persona nella recita, scoprono concetti importanti come quello di economia circolare, evitando l’approccio didascalico, ma mettendola direttamente in pratica.

PROGETTO NELLE SCUOLE

Su tutti i territori serviti da AcegasApsAmga, La Grande Macchina del Mondo coinvolgerà quest’anno oltre 10.700 bambini, da più di 200 scuole per un totale di circa 550 classi e 670 ore di laboratori.

Il percorso più confermato è risultato una delle novità di quest’edizione: con ben 46 iscrizioni, Verso il mare si aggiudica il record di quest’anno. Il percorso tratta, infatti, di un tema estremamente sentito, soprattutto negli ultimi tempi, concentrandosi sulla risorsa idrica sotto diversi aspetti: dal ciclo che l’acqua segue per raggiungere le case dei cittadini all’importanza di tutelare il mare, evitando in tutti i modi di inquinarlo.

Email inviata con successo

Convegno del Barbarigo su scuola e formazione

20/02/2019 08:50

Sono tutti ex allievi dell’Istituto Barbarigo! Relatori e moderatore del convegno Giovani d’oggi, uomini e donne di domani hanno esperienze, carriere e professionalità diverse ma un comune denominatore: aver frequentato i percorsi scolastici al Barbarigo.


Si ritroveranno giovedì 21 febbraio, alle ore 18, al Centro culturale Altinate San Gaetano a Padova e nella cornice della mostra storico-fotografica che celebra il Centenario della prestigiosa scuola padovana, nata come collegio per volontà del vescovo Luigi Pellizzo nel 1919 e divenuta nel tempo scuola paritaria diocesana.


Un convegno per parlare di scuola, di formazione, di futuro alle generazioni che oggi frequentano le aule del Barbarigo, per dare ai giovani consigli e suggerimenti su quale scuola scegliere, quali metodi di studio applicare, quali competenze acquisire…


A confrontarsi, moderati dalla giornalista in servizio alla Regione Veneto Margherita Carniello, ci saranno: Carlo Carraro, docente di Scienze ambientali e già rettore all’Università di Venezia; don Dante Carraro, direttore di Medici con l’Africa-Cuamm; Massimo Finco, presidente di Assindustria Venetocentro – Padova; Sofia Pavanello, docente di Medicina del Lavoro.


Il convegno accompagna la mostra storico-fotografica Barbarigo cent’anni di gioventù. Un’impronta che lascia il segno dedicata al Centenario dell’Istituto Barbarigo di Padova, che potrà essere visitata fino a domenica 24 febbraio (orario 10-19) nei ballatoi del Centro culturale Altinate San Gaetano.


Email inviata con successo

Nuovo primario di cure palliative

20/02/2019 08:47

Il dottor Cataldo Michele Mastromauro è il nuovo direttore dell’Unità operativa complessa di Cure Palliative dell’Azienda Ulss 6 Euganea. La nomina è avvenuta con la firma del direttore generale dell’Ulss 6 Euganea Domenico Scibetta su apposita delibera di incarico che dà seguito all’esito di concorso pubblico.

Classe 1964, laurea in Medicina e Chirurgia all’Università di Firenze e specializzazione in Oncologia medica all’Università “La Sapienza” di Roma, nonché Master in Cure palliative all’Università di Verona, il dottor Mastromauro proviene dall’Ulss 3 Serenissima, dove dal 2014 ha ricoperto l’incarico di direttore sostituto all’Unità di Cure Palliative e Terapie di Supporto. In oltre vent’anni di attività come specialista palliativista, il dottor Mastromauro ha maturato anche grande esperienza nella prevenzione, nella diagnosi e nel trattamento dei pazienti affetti da neoplasia in regime ambulatoriale e di degenza.

“Tutta l’Ulss 6 Euganea dà il benvenuto al dottor Mastromauro – sottolinea il dg Scibetta – un professionista di comprovata esperienza nell’ambito delle cure palliative che siamo sicuri saprà dare un contributo di spessore all’assistenza dei pazienti terminali, i più fragili cui l’Euganea presta quotidianamente supporto per dare senso e dignità anche nei momenti conclusivi della loro vita”.

Email inviata con successo

Presto controlli di Vicinato nell'Alta

18/02/2019 14:29

Martedì 19 febbraio alle 12.00 il prefetto Renato Franceschelli assieme ai sindaci dei comuni di Carmignano, Casalserugo, Galliera e Tombolo firmerà il Protocollo d'intesa relativo al progetto "Controlli di Vicinato".

Si amplia così il numero dei comuni della provincia che aderisce all'iniziativa dopo la sottoscrizione, avvenuta tra il 2017 e il 2018, da parte dei sindaci di Padova, Agna, Albignasego, Cadoneghe, Cittadella, Montegrotto, Noventa, Piazzola e Selvazzano.

Il progetto ha la finalità di disciplinare in modo uiniforme attività che mirano ad incrementare le condizioni di sicurezza di alcune aree dei comuni interessati, valorizzando percorsi di cittadinanza attiva a di partecipazione diretta dei cittadini alla cura del proprio territorio.

Email inviata con successo

Trapianti, Padova è seconda dietro a Torino

18/02/2019 14:02

Numeri che hanno avuto un riflesso positivo sul calo delle liste d'attesa. I pazienti che al 31 dicembre scorso aspettavano un trapianto erano 8.713 contro gli 8.743 di 12 mesi prima. Si tratta della terza diminuzione consecutiva.

È stato il Centro trapianti di Torino a realizzare il maggior numero di interventi complessivi (377) davanti a Padova, Pisa, Bologna, Verona e Milano Niguarda. Tutti al Nord, quindi si trovano i centri principali e in generale le regioni centro-settentrionali sono molto più attive di quelle del Sud.

La Toscana si conferma la regione con il maggior numero di donatori utilizzati per milione di abitanti: 46,8, il record in Europa. Crescono Piemonte e Lombardia e l'aumento maggiore si registra in Sardegna, dove i donatori utilizzati sono saliti del 19% in un solo anno (da 37 a 44). "Considerando gli altissimi numeri raggiunti negli anni passati, poter parlare di un anno consolidamento è un ottimo risultato", ha spiegato il direttore del CNT, Alessandro Nanni Costa.

Email inviata con successo

Il 23 febbraio torna il sabato ecologico

18/02/2019 10:54

Sabato 23 febbraio tornerà in piazzale Azzurri d’Italia il secondo appuntamento del 2019 con i “Sabati Ecologici”. Visto il grande successo della scorsa edizione, lanciata a marzo 2018 e che ha permesso di raccogliere in totale oltre 42 tonnellate di materiale ingombrante, Comune e AcegasApsAmga hanno deciso di replicare l’iniziativa, per essere più vicini alle esigenze dei padovani e contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti ingombranti nelle vie del territorio. I cittadini che si recheranno nel piazzale situato nel cuore dell’Arcella troveranno come sempre ad accoglierli gli operatori della Multiutility, pronti ad assisterli nella consegna di quelle tipologie di rifiuti che non possono essere conferite nei contenitori stradali della raccolta differenziata, come ad esempio piccoli e grandi elettrodomestici, rifiuti da apparecchiature elettroniche ed elettriche (RAEE), materassi, divani, contenitori contaminati, pile e batterie, etc.

SABATO DEL RIUSO

Accanto all’area destinata alla raccolta rifiuti, i cittadini troveranno anche il desk gestito dall’Associazione “Rete Riuso Padova”, presso cui donare i propri oggetti in alternativa al conferimento ad AcegasApsAmga. Gli oggetti, anziché essere trattati come rifiuti, potranno essere risistemati e quindi portati a nuova vita. Quanto raccolto e recuperato da Rete Riuso Padova contribuirà a sostenere programmi di inserimento lavorativo, servizi di accoglienza residenziale e progetti di solidarietà. Inoltre, la promozione del riuso mira a sensibilizzare tutti verso una cultura del consumo responsabile e del risparmio sia economico che di risorse. Gli operatori di Rete Riuso raccoglieranno solo alcune tipologie di oggetti, fra cui: mobili, soprammobili, casalinghi, biciclette, dischi vinile, dvd, libri.

IL CALENDARIO

L’iniziativa è programmata ogni ultimo sabato del mese, sempre presso piazzale Azzurri d’Italia, dalle ore 9 alle ore 13. Dunque i prossimi appuntamenti, che vedranno sempre la possibilità di donare anche oggetti riutilizzabili, si svolgeranno con il seguente calendario:

• 30 marzo

• 27 aprile

• 25 maggio

• 29 giugno

• 27 luglio

• 31 agosto

• 28 settembre

• 26 ottobre

• 30 novembre

• 21 dicembre

CENTRI DI RACCOLTA

Al di là dell’iniziativa Sabati Ecologici, si ricorda che è sempre possibile conferire i rifiuti ingombranti, elettronici, insoliti e pericolosi presso i quattro Centri di Raccolta cittadini gestiti da AcegasApsAmga, oppure prenotando al numero verde 800 955 988 il servizio gratuito per il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.

Di seguito indirizzi e orari dei Centri di Raccolta:

• Centro di Raccolta Guizza: via Pontedera – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Euganea: via Montà, 29 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta Stanga: via Corrado, 1 – aperto da martedì a venerdì dalle 12.00 alle 16.00; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 15.00

• Centro di Raccolta ZIP: corso Stati Uniti, 5 – aperto da martedì a venerdì dalle 11.00 alle 16.00; sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; domenica dalle 8.30 alle 16.00

Email inviata con successo

Consiglio provinciale ecco le deleghe

16/02/2019 15:24

Insediato il primo Consiglio provinciale per la convalida degli eletti a seguito delle consultazioni elettorali che si sono svolte il 3 febbraio scorso. Il presidente della Provincia di Padova, Fabio Bui ha inoltre attribuito le deleghe ai Consiglieri provinciali che lo supporteranno nel governo dell’Ente territoriale. “Dobbiamo metterci subito al lavoro – ha dichiarato il presidente Fabio Bui – perché le priorità e i temi da affrontare sono davvero tanti. Ringrazio sin d’ora i Consiglieri delegati per la loro collaborazione. Una squadra di amministratori locali abituati quotidianamente ad affrontare e risolvere i problemi delle proprie comunità. Oggi si deve subito passare a lavorare a testa bassa per questa meravigliosa Provincia che guarda a noi con la fiducia di essere veri protagonisti del cambiamento che si richiede a chi rappresenta le Istituzioni. Sono certo che l’obiettivo prioritario per tutti sarà quello di lavorare su progetti e azioni sempre più incisivi e determinati per rispondere in modo concreto alle necessità dei cittadini per favorire lo sviluppo economico e sociale di tutto il padovano. Il desiderio comune è portare al massimo tutte le potenzialità dell’Ente, e per questo lavoreremo, al di là delle appartenenze politiche, per migliorare sempre più i tanti servizi che la Provincia di Padova continua a erogare, affinché diventi davvero la Casa di tutti i Comuni”.

In occasione del Consiglio provinciale il presidente Bui ha attribuito le deleghe ai consiglieri. Saranno due i vicepresidenti:

Marcello Bano – vicepresidente vicario con delega alla Viabilità;

Vincenzo Gottardo – vicepresidente con delega al Patrimonio, Protezione Civile e Politiche Europee;

Luigi Bisato: Bilancio, Edilizia Scolastica e Orientamento Formativo;

Loredana Borghesan: Pianificazione territoriale, Urbanistica, Sport;

Alice Bulgarello: Difesa del suolo, Parchi , Riserve naturali, Servizi Sociali e alla persona;

Barbara Cocco: Espropri, Cave e Polizia Mineraria;

Margherita Colonnello: Politiche giovanili, Università e ricerca

Sabrina Doni: Piste ciclabili, Cicloturismo, Coordinamento Grande Padova;

Cesare Mason: Amministrazione Trasparente, Affari Generali e Programmazione;

Fabio Miotti: Agricoltura, Servizi Informativi, Ced;

Angela Temporin: Pari Opportunità;

Roberto Trevisan: Volontariato e Associazionismo;

Enrico Turrin: Turismo;

Paolo Vallotto: Politiche del lavoro;

Elisa Venturini: Trasporti, Cultura e Ambiente

Beniamino Veronese: Sicurezza.

Email inviata con successo

Giovedì c'è la Consulta di quariere Centro

16/02/2019 15:15

Il vicesindaco e assessore alla Mobilità, Arturo Lorenzoni, e l’assessore al Verde Chiara Gallani saranno ospiti di un incontro organizzato dalla Consulta 1 giovedì 21 febbraio alle 20.45 nella sala Paladin di Palazzo Moroni.

Al centro una riflessione sulla mobilità e sul verde in centro, condotta con il presidente della Consulta 1, che organizza la serata, Andrea Busato: "Come Consulta il nostro obiettivo primario è quello di essere un collegamento tra l’amministrazione e i cittadini – spiega Busato –. La serata sarà un’occasione per dialogare su molte questioni che riguardano due materie molto sentite. Su alcuni grandi temi (Ztl e Prandina) la discussione è aperta e giustamente allargata a tutta la città, ma a volte si parla poco di argomenti che comunque riguardano la vita quotidiana di chi vive un territorio affascinante, ma delicato. Ringrazio il vicesindaco e l’assessora Gallani per la disponibilità al dialogo e sono sicuro che sarà una serata costruttiva".

Email inviata con successo

Centomila tulipani in fiore a Villa Pisani

16/02/2019 09:02

Come in un quadro impressionista, il giardino cinquecentesco di Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, di Vescovana si prepara anche quest'anno alla 'esplosione' di colori della fioritura di 100mila tulipani olandesi. E' l'edizione 2019 di "Giardinity Primavera". Dal 23 marzo al 25 aprile il grande prato del parco romantico diventerà un'immensa tavolozza, con le migliaia di colori dei bulbi di Evelina Pisani. Vi saranno 25mila nuove tonalità e specie rispetto alla scorsa edizione, a mescolarsi all'erba e ai fiori spontanei di primavera. L'installazione "naturale" si arricchirà di un sentiero blu di muscari, con infiorescenze tra l'indaco e l'azzurro che disegnerà una fiabesca "strada azzurra" verso i tulipani.

Ricco il programma di attività: sono previste visite guidate, incontri letterari, laboratori e attività ludiche per bambini, mostre, corsi di composizioni floreali, corsi di cucina con erbe, fiori e frutta, lezioni botaniche e "Le petit festival primaverile di piante, fiori e artigianato".

Email inviata con successo