CULTURA

Verdi, il teatro
si rifà il look

16/02/2019 15:44

Il Teatro Verdi torna a vita nuova dopo il restauro della facciata. Obiettivo, rendere la cultura sempre più popolare, avvicinando i giovani.

Da teatro lirico a teatro popolare, che punta adesso a calamitare i giovani, a partire dalla periferia. Dietro al restauro della facciata del Teatro Verdi c’è l’intenzione di adattarne i contenuti alle richieste del mercato di oggi, che ha fame di cultura.

Realizzato per volere di nobili padovani al posto del Teatro degli Obizzi, venne inaugurato nel 1751. Da 20 anni non veniva restaurato.

Il Comune ha investito 150mila euro su una facciata ripulita e rimessa a nuovo. Venne disegnata nel 1848 dall’architetto che ha firmato vari edifici, tra cui il Pedrocchino, Giuseppe Jappelli. Dopo le statue di Prato della Valle, si rifà il look un altro luogo dell’arte. Obiettivo convicere l’Unesco alla candidatura mondiale di Padova Urbs Picta nel 2020.

Tanti ragazzi e ragazze al vernissage della sede delle arti di scena. E’ questo il futuro di uno spazio che deve attrarre, non respingere la popolazione.

Variegato il programma teatrale, non solo di nicchia. Il futuro del Verdi è giovane e avrà lunga vita.


 
Nessun commento per questo articolo.