Arpav misura livello Pm10 a Cinto Euganeo

19/03/2019 10:33

L’Osservatorio aria di Arpav ha avviato le misure per garantire che i valori di polveri PM10 rilevati dalle centraline siano confrontabili a livello nazionale ed europeo. L’attività viene effettuata nelle stazioni della rete di qualità dell’aria con misure di “interconfronto”, cioè mettendo in parallelo lo strumento della centralina con un campionatore di riferimento, periodicamente verificato da parte di ISPRA. Tali operazioni si aggiungono e non si sostituiscono alle attività di manutenzione e verifica ordinarie che vengono effettuate sugli strumenti delle centraline e necessitano di personale tecnico qualificato. L’interconfronto è previsto dalla normativa nazionale, in particolare, il Decreto ministeriale del 30 marzo 2017 stabilisce che la strumentazione per la valutazione della qualità dell’aria sia sottoposta ad una serie di controlli periodici, oltre a quelli routinari, per garantire ulteriormente l’affidabilità, l’accuratezza e la confrontabilità dei dati rilevati.

A Cinto Euganeo, è stato posizionato uno strumento di riferimento che, per un periodo di almeno 40 giorni, eseguirà le misure di interconfronto con il PM10 della stazione fissa. Una tale durata consente di raccogliere un numero adeguato di dati necessario ad effettuare delle elaborazioni statistiche. Inoltre, il periodo scelto tra febbraio e aprile, consente di effettuare misure a diversi livelli di concentrazione di polveri e in differenti condizioni meteorologiche. L'elaborazione delle due serie di dati così ottenute fornirà infine il grado di accuratezza dello strumento posto nella stazione fissa.

Email inviata con successo

Incidente al "Tosano" camion travolge sbarra

19/03/2019 07:39

Al centro commerciale "Tosano" a Borgo Veneto, lunedì pomeriggio, un autista a bordo del suo camion non ha letto i limiti di altezza per entrare nel parcheggio sfondando la sbarra che delimita l'accesso ai mezzi pesanti.

Nell'impatto il parabrezza del camion è andato in frantumi ed è servito l'intervento dei vigili del fuoco per tagliare la sbarra e permettere al mezzo di spostarsi.

Non sono segnalati feriti.

Email inviata con successo

Tree Climbers sugli alberi secolari

18/03/2019 13:55

Nel Giardino di Valsanzibio, giardino barocco ai piedi dei Colli Euganei realizzato nel 1665 dalla nobile famiglia veneziana Barbarigo, oggi meta turistica internazionale molto apprezzata, ci sono alberi provenienti da tutto il mondo, dai 300 ai 900 anni di vita, alti oltre 40 metri. Infatti i mercanti veneziani della Serenissima Repubblica erano orgogliosi di avere nelle loro proprietà alberi che arrivavano d’oltreoceano, che ancora non si conoscevano in Europa, e furono i primi ad importare piante oggi molto diffuse nel nostro territorio, tra cui le magnolie d’America, oltre ai cedri della California e cedri dell’Atlante.

I Giardinieri del Giardino di Valsanzibio, dei veri artisti nella potatura dei bossi, usano tecniche arcaiche tramandate di generazione in generazione per la manutenzione e la potatura. Però oggi sono indispensabili anche tecniche all’avanguardia per curare al meglio il patrimonio botanico.

Domenica 24 Marzo, prima domenica di primavera, i visitatori potranno vedere gli Arboricoltori e Tree Climber della ass. ARBORETE e i Tecnici dello Studio Viridis di Daniele Fecchio all’opera. A scopo divulgativo verranno eseguite ed illustrate le più innovative tecniche di arboricoltura per la cura e gestione del patrimonio arboreo monumentale con simulazioni di consolidamenti, movimentazioni in pianta, diverse tecniche di potatura ecc oltre che la formazione sulla fisiologia della pianta, l’analisi di stabilità ed endoterapia. Una dimostrazione adatta a tutti gli amanti delle piante, adulti e piccini. Info: valsanzibiogiardino.com

L’evento prevede il regolare biglietto d’ingresso senza maggiorazione.

Email inviata con successo

Vigili: accordo tra Montegrotto e Battaglia

18/03/2019 13:29

Tra i Comuni di Montegrotto Terme e Battaglia Terme è stato sottoscritto nei giorni scorsi un accordo di collaborazione per servizi di rinforzo occasionali e stagionali della polizia locale per il 2019.

Il Comune di Battaglia Terme per vari motivi si trova attualmente ad operare con un unico addetto che tra l’altro deve anche seguire SUAP ed Ufficio Commercio. Di qui la necessità di avere servizi di rinforzo, almeno fino a quando non saranno completate le procedure già avviate per assumere personale per la polizia locale.

Il Comune di Montegrotto, dopo aver provveduto a nominare un nuovo comandante, sta completando le procedure per l’assunzione di due nuovi operatori per cui sarà in grado di dare una mano al comune confinante. L’accordo dovrà essere comunicato alla Prefettura e successivamente la polizia locale di Montegrotto potrà operare a Battaglia Terme e viceversa, a fronte di esigenze particolari quali: gravi incidenti stradali, emergenze connesse ad eventi atmosferici, manifestazioni, ma anche per il controllo della viabilità e del territorio nelle zone che presentino particolari criticità. La collaborazione tra enti per servizi di rinforzo occasionale non costituisce una forma associativa ma è uno strumento semplice e snello per fronteggiare esigenze limitate nel tempo.

L’utilità dell’iniziativa e la convenienza di dare continuità ed organicità alla stessa sarà valutata dopo l’insediamento della prossima amministrazione di Battaglia Terme, dopo le elezioni. “Ho gestito - spiega il comandante della Polizia Locale di Montegrotto Terme, Maurizio Cavatton - servizi convenzionati per vent’anni e sono un convinto sostenitore della necessità di collaborazione tra le polizie locali dei comuni contermini. Alla base del successo di queste forme di collaborazione deve esserci una precisa volontà politica sorretta da patti chiari e condivisi. Se questi presupposti ci sono il servizio può dare risposte più rapide e efficienti e portare giovamento per la sicurezza e la convivenza civile dei cittadini”.

Email inviata con successo

Ostellari si congratula con i carabinieri

18/03/2019 13:19

Questa mattina il Senatore Andrea Ostellari, Presidente della 2^ Commissione Permanente Giustizia, di sua iniziativa ha visitato il Comando Provinciale Carabinieri di Padova, dove è stato ricevuto dal Comandante Provinciale, Colonnello Oreste Liporace.

Durante la sua permanenza il Senatore si è congratulato con il Comandante e con i militari che hanno condotto l’indagine di contrasto alla ‘ndrangheta che si era trapiantata nella provincia di Padova e in quelle limitrofe, da poco conclusasi con l’applicazione di misure cautelari nei confronti di 33 indagati ed il sequestro di beni per un importo di 8 milioni di euro.

Nel contempo ha sottolineato l’opera della Procura Distrettuale Antimafia di Venezia diretta dal Dott. Bruno Cherchi, che ha coordinato la lunga e complessa attività investigativa provvedendo ad assicurare alla giustizia pericolose figure criminali riconducibili alla cosca calabrese “grande aracri”, che avevano messo in pericolo il tessuto socio-economico insediandosi con estrema violenza nel territorio.

Il Senatore Ostellari ha, altresì, ricordato i meriti del quotidiano impegno dei Carabinieri nel controllo del territorio e nel garantire la sicurezza pubblica, nonché la lotta alla criminalità organizzata e comune. Il Colonnello Liporace ha ringraziato Ostellari per le espressioni di stima e di vicinanza all’Arma, con la prosecuzione dell’impegno di tutti i Carabinieri nell’assicurare il mantenimento della sicurezza pubblica a garanzia di un corretto sviluppo delle attività economiche e della vita sociale dei cittadini.

Email inviata con successo

Per Elisa Valent 3 premi di studio

18/03/2019 10:17

L’Università di Padova tre anni fa ha salutato una propria studentessa con le bandiere a lutto e un interminabile minuto di silenzio, nel quale facevano eco le parole del Rettore Rosario Rizzuto: "Non si più morire in uno dei momenti più belli della vita accademica, la formazione internazionale, l’apertura a nuove esperienze e culture che oggi molti ragazzi scelgono di fare col Programma Erasmus deve essere un momento di crescita e divertimento, non di morte".

L’Università di Padova e Generali Italia mettono a disposizione anche quest’anno tre premi di studio intitolati alla memoria di Elisa Valent, studentessa iscritta alla laurea magistrale in Filologia moderna – Dipartimento di Studi linguistici e letterari, scomparsa il 20 marzo 2016 in un incidente in Spagna durante il suo soggiorno Erasmus. I premi sono destinati a giovani studenti meritevoli iscritti presso l’Ateneo patavino ad un Corso di laurea magistrale afferente alla Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale, che si impegnano a svolgere un progetto di tesi all’estero nell’ambito degli studi umanistici, linguistici e filologici, per un periodo di almeno 3 mesi.

I tre studenti scelti dall’apposita Commissione sono:

- Elies Oliveras Ivo, per la tesi di laure della Laurea triennale in Lettere moderne «Soavità di mille odori»: La sensorialità olfattiva nelle Cantigas de Santa Maria. Il progetto di tesi, dal titolo “Umile e alta più che creatura”: la canzone mariana nella poesia provenzale, si propone di elaborare un nuovo corpus dei canti alla Vergine presenti nella tradizione provenzale, permettendone cosi il confronto sia nel loro insieme sia all’interno della tradizione poetica provenzale e dell’innologia mediolatina. La ricerca si svolge attualmente durante il soggiorno studio della durata di quattro mesi presso il CESCM di Poitiers, centro di eccellenza per la Medievistica;

- Stefania Zammataro, attualmente iscritta al corso di laurea magistrale in Local Development – Sviluppo Locale, con il progetto di tesi dal titolo The social impact of marginalisation among young people in the Parisian “Goutte d’Or” neighbourhood and the effectiveness of public active security and inclusive policies, sviluppato in parte presso l’Université Panthéon-Sorbonne 1. La Zammataro analizza come la marginalità spaziale e sociale influisca sull'inserimento dei giovani nel mercato del lavoro. Il grado di integrazione dei giovani nel mercato del lavoro viene collegato con la preoccupazione per il livello standard di istruzione in uno dei quartieri più poveri di Parigi, il Goutte D'Or, zona storica originariamente abitata da pittori e scrittori bohémien e trasformata oggi in un sofisticato centro di turismo.

- Carlo Fiorotto, per la tesi Sovranità e disciplinamento tra Hobbes e Foucault del corso di laurea triennale in Filosofia, attualmente iscritto al corso di laurea magistrale in Scienze filosofiche. Progetto di tesi dedicato al pensiero politico di Gilbert Simondon, un autore non particolarmente noto, tuttavia molto rilevante nel campo della filosofia e della filosofia politica novecentesca e che ha avuto una decisiva influenza sull’articolazione del pensiero di alcuni altri filosofi francesi.

Al momento sta svolgendo la propria ricerca presso l’Université Paris 4 – Panthéon-Sorbonne; tale soggiorno Erasmus gli consentirà di approfondirla sia attraverso la ricerca bibliografica sia grazie al confronto con alcuni fra i maggiori conoscitori del pensiero di Simondon.

La Cerimonia di premiazione si terrà il 20 marzo 2019 alle ore 15,30 nella Sala Scattola di Palazzo Maldura cui seguirà, nello spazio verde interno al Palazzo, ALBERI. Letture in giardino per Elisa Valent.

Email inviata con successo

Maneskin spostati al 12 aprile

16/03/2019 08:49

A causa di motivazioni tecnico-logistiche la data dei Måneskin di Padova originariamente prevista al Gran Teatro Geox venerdì 22 marzo 2019, si sposta venerdì 12 aprile 2019 alla Kioene Arena.



Il rimborso dei biglietti potrà essere richiesto esclusivamente presso il Punto Vendita in cui è stato effettuato l'acquisto entro e non oltre venerdì 29 marzo 2019. I biglietti verranno rimborsati totalmente (compresi i diritti di prevendita). Non verranno rimborsate eventuali ulteriori commissioni (già effettuate e fatturate) applicate dal Punto Vendita in fase di acquisto.


I Måneskin sono un gruppo romano composto da quattro ragazzi tra i 18 e i 20 anni: Damiano (cantante), Victoria (bassista), Thomas (chitarrista) ed Ethan (batterista). Il nome viene dal danese, paese d’origine della bassista, e significa “chiaro di luna”. Alcuni dei componenti si conoscono fin dai tempi delle medie, ma è solo nel 2015 che i ragazzi iniziano a suonare insieme. Il sound della band è caratterizzato dalle diverse influenze musicali dei membri: un mix di rock, rap/hip hop, reggae, funky e pop, il tutto tenuto insieme dalla voce soul di Damiano, frontman del gruppo. Tutto ciò si rispecchia anche nel look della band, grazie al loro gusto ricercato che caratterizza lo stile di ogni membro. Durante i live show di X Factor 11, i giovani artisti hanno avuto modo di distinguersi e di colpire l'immaginario del pubblico, mostrando un’insolita padronanza del palco, estremamente notevole vista la giovanissima età. “Chosen”, il loro primo inedito, presentato durante il programma, conta milioni di streaming e visualizzazioni ed è stato certificato doppio platino.


“Chosen” è anche il nome dell’EP di debutto, edito a dicembre 2017 da Sony Music e prodotto da Lucio Fabbri, che è stato certificato platino a soli due mesi dall’uscita. La band ha registrato sold out in poche ore di tutte le 21 date del primo tour prodotto da Vivo Concerti (febbraio/aprile 2018). A marzo 2018 è uscito il singolo “Morirò da Re” (doppio platino), seguito da “Torna a casa” (triplo platino). I brani hanno anticipato il nuovo album “Il ballo della vita” (doppio disco di platino), interamente scritto dai Måneskin e prodotto insieme a Fabrizio Ferraguzzo, uscito il 26 ottobre 2018. Il disco ha debuttato al #1 della classifica FIMI/Gfk e, in meno di due ore dalla pubblicazione, ha raggiunto la posizione #1 della classifica iTunes, entrando, in un solo giorno dall’uscita, in TOP 50 Spotify con tutti i suoi brani e totalizzando 1 milione di stream in meno di 24h. A febbraio 2019 la band ha attraversato in tour tutta Europa, prima di tornare a marzo e aprile 2019 nei principali club italiani con la tranche primaverile de “IL BALLO DELLA VITA TOUR”, per poi proseguire con nuovi live estivi in alcuni dei festival più importanti d’Italia.

Email inviata con successo

Strade chiuse per lavori, ecco dove

15/03/2019 12:37

Per lavori di rifacimento della pavimentazione stradale vengono disposte:

- la chiusura temporanea al traffico dei seguenti tratti: via Carlo Leoni, tratto compreso tra il numero civico 3 ed il numero civico 14, da lunedì 18/03/2019 a lunedì 25/03/2019; via Rolando Da Piazzola, tratto compreso tra il numero civico 27 e via Sant’Agnese, da mercoledì 20/03/2019 a mercoledì 27/03/2019; via Carlo Leoni, tratto compreso tra il numero civico 30 ed il numero civico 40, da lunedì 25/03/2019 a venerdì 5/04/2019 e l’inversione temporanea dell’attuale senso unico di circolazione di via Sant’Agnese, con la nuova direzione di marcia da via Dante a via R. Da Piazzola, da mercoledì 20/03/2019 a mercoledì 27/03/2019.

Per lavori di rifacimento della pavimentazione stradale viene disposta la chiusura temporanea al traffico veicolare di via Rudena, tratto compreso tra il numero civico 3 e riviera del Businello, da lunedì 18/03/2019 a sabato 30/03/2019.

Email inviata con successo

La Diocesi spiega il Decreto Sicurezza

15/03/2019 10:39

Cosa cambia con il “Decreto Sicurezza” convertito in Legge 132/2018 lo scorso novembre per i migranti e per le dinamiche dell’accoglienza e i percorsi di integrazione? Caritas diocesana di Padova, Sportello Avvocati di Strada Padova e Associazione Migranti di Padova propongono un incontro conoscitivo e di informativo sul “Decreto Sicurezza”, che verrà replicato in tre zone del Padovano.

Ogni incontro è aperto alla cittadinanza e particolarmente invitati sono proprio i migranti. L’intento, infatti, è di capire quali sono le novità introdotte dalla legge e le sue conseguenze, dal momento che la normativa cambia in maniera sostanziale le procedure legate all’accoglienza dei migranti, incidendo profondamente sui singoli percorsi di integrazione.

GLI APPUNTAMENTI

- Mercoledì 20 marzo 2019, ore 20.30 a San Giorgio delle Pertiche: centro parrocchiale, via Roma 76. Interviene: avv. Elisa Carraro;

- Giovedì 28 marzo 2019, ore 20.30 a Monselice: centro parrocchiale del Duomo, Sala S. Giuseppe Lavoratore, via Cadorna, 2. Interviene: avv. Maria Monica Bressan;

- Giovedì 4 aprile 2019, ore 20.30 a Padova: Sala Polivalente Diego Valeri, via Diego Valeri, 17. Interviene: avv. Lucia Carraro .

Email inviata con successo

Giornata ecologica domenica a Rovolon

15/03/2019 07:47

Una giornata ecologica divenuta ormai un appuntamento annuale, in difesa dell’area di grande pregio naturalistico di Monte Cereo, i cui sentieri, distanti dall’abitato, sono vittime del fenomeno dell’abbandono di rifiuti in ogni periodo dell’anno.

La ormai più che ventenne associazione socioculturale Rosa dei Colli anche quest’anno si è messa in moto per chiamare a raccolta tutti i cittadini di Rovolon a tutela del Monte Cereo. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Rovolon ed Etra, che metterà a disposizione dei partecipanti pettorine catarifrangenti, guanti, pinze e sacchi per la raccolta, per permettere che l’intervento di pulizia si svolga in modo corretto e nella massima sicurezza. Tutti sono comunque invitati ad indossare abbigliamento e calzature adeguate. Sempre Etra sarà incaricata di una raccolta straordinaria dei rifiuti al termine delle operazioni di pulizia.

L’appuntamento è per le 9 del mattino di domenica 17 marzo davanti alla Colombara di via Monte Cereo, un manufatto medievale purtroppo abbandonato, da cui parte la ciclabile dei Colli,: da qui, divisi in gruppetti, i volontari si dirigeranno verso il circuito del monte, coprendo anche l’area di via Pozzetto (Frassanelle) a Bastia di Rovolon. Le pulizia termineranno indicativamente a mezzogiorno.

Email inviata con successo