800 anni del Salone con tour dei sapori

18/04/2019 08:07

Il Salone di Padova, il più antico mercato coperto d'Europa, uno dei simboli della città euganea, compie 800 anni, e li festeggia con una grande manifestazione enogastronomica: "Il Salone dei Sapori". Dall'8 al 12 maggio il 'Salone', sotto il maestoso Palazzo della Ragione (candidato al patrimonio Unesco) si trasformerà in un vero itinerario enogastronomico con degustazioni, show cooking, talk con gli chef Alajmo, Cannavacciuolo, il patron dell'Harri's Bar, Cipriani, il pasticcere Luigi Biasetto. Il programma prevede anche musica e spettacoli di piazza.

Un food festival nel cuore del centro storico che vuole valorizzare la cultura del gusto in maniera innovativa e multidisciplinare, con protagoniste le eccellenze del territorio. Un'occasione anche per affrontare il food con uno sguardo multidisciplinare, coinvolgendo realtà e professionisti di settore, l'Università di Padova, che curerà una serie di incontri culturali e laboratori, in cui discutere i temi della sostenibilità, dell'educazione alimentare, del biologico e della green economy, del rispetto dell'ambiente. Tra gli incontri in agenda, giovedì 8 maggio Andrea Segrè (agroeconomista fondatore di Last Minute Market) parlerà della riduzione dello spreco alimentare fra presente e futuro. Gli chef della ristorazione locale lavoreranno invece i prodotti di eccellenza proposti dalle antiche botteghe del Salone. In collaborazione con Slow Food, saranno organizzati tasting dedicati a ingredienti di nicchia e ai presidi del territorio da tutelare e riscoprire, come la gallina padovana, l'olio dei Colli Euganei, il prosciutto veneto Dop, il mais bianco perla.

Email inviata con successo

Pasquetta ai Navigli con barbecue e pic nic

17/04/2019 08:37

Lunedì 22 aprile, nello straordinario scenario che affaccia sul Piovego, e a due passi dal Portello, è prevista l'apertura straordinaria dei chioschi e dei punti ristoro a partire già dalle 10, e la possibilità di fare dei pic-nic in riva al fiume. Sarà soprattutto una giornata per famiglie e bambini, ma anche i ragazzi potranno divertirsi tra grigliate, spritz e buona musica. Dalla mattina i Navigli saranno allestiti per ospitare i più piccoli, che troveranno baby park, gonfiabili, truccabimbi, mangiafuoco e giocolieri. "Per noi gestori questa è una tradizione che non può mancare, ma stavolta partiremo dalla mattina anziché dal pomeriggio - ha spiegato Federico “Chicco” Contin, ideatore e gestore dei Navigli -. Ovviamente è una giornata dedicata soprattutto alle famiglie, e per questo invito chi ha figli piccoli a venirci a trovare perché avrà un sacco di sorprese e troverà un ambiente molto accogliente dove prendersi un po' di pausa dalla routine quotidiana".

Ad accompagnare gli spritz e il barbecue, dalle 16 ci sarà il dj Set con Maurice Soir. I Navigli terranno compagnia ai padovani e animeranno le serate del Portello fino al 28 luglio. Dal 3 aprile sono già migliaia le persone che hanno affollato i chioschi, che quest'anno sono tutti dedicati alle grandi epoche storiche.

Email inviata con successo

Villa Vescovi per le feste di Pasqua

17/04/2019 08:20

Lunedì 22 aprile, giovedì 25 aprile e mercoledì 1 maggio, dalle ore 10 alle 19, Villa dei Vescovi, Bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Luvigliano di Torreglia, propone l’opportunità di allestire un picnic all’interno del suo magnifico parco, con la possibilità di prenotare coperta e cestino per il pranzo, o in alternativa gustare un pasto seduti presso la caffetteria della Villa e godersi verso sera il celebre aperitivo del vescovo.

La Pasquetta è il giorno per eccellenza dedicato ai picnic, una sorta di benvenuto per la stagione delle giornate all’aria aperta. Anche Villa dei Vescovi partecipa a questa tradizione e apre il suo parco a chi desidera trascorrere una giornata nel verde. Per i bambini è prevista un’avvincente caccia all’uovo, oltre a laboratori creativi a tema pasquale e giochi campestri, ma non è tutto, perché tutti i piccoli visitatori che passeranno alla Villa dal 18 al 25 aprile potranno divertirsi con una speciale caccia pasquale: gli indizi nascosti nel parco condurranno a una speciale sorpresa da ritirare presso il bookshop.

Per consuetudine, anche la Festa della Liberazione e la Festa del Lavoro sono momenti ideali per pique-niquer (dal francese, “mangiare all’aperto”, da cui deriva “picnic”) e Villa dei Vescovi è pronta ad accogliere grandi e piccoli.

Giovedì 25 aprile, dopo la colazione sul prato, ai bambini verrà proposta una visita-gioco per conoscere da vicino la storia degli antichi romani, mentre nel pomeriggio potranno divertirsi a costruire una mangiatoia per gli uccellini del parco della Villa o ascoltando una lettura animata.

Infine, mercoledì 1 maggio, per animare la giornata conclusiva di questa prima serie di picnic, i più piccoli potranno scegliere tra una visita-gioco a tema rinascimentale e l’opportunità di imparare a tessere una speciale tela realizzata con elementi naturali raccolti all’interno del parco della Villa. Sempre che non si preferisca una lettura animata in compagnia!

In tutte e tre le giornate sarà sempre possibile cogliere l’occasione per visitare la splendida Villa dei Vescovi.

Email inviata con successo

25 aprile torna "Este in Fiore"

17/04/2019 08:10

Il 25 aprile la Città di Este aprirà le porte alla celebre kermesse dedicata a tutti gli specialisti, i cultori e gli amanti dei fiori e delle piante che potranno vivere quattro giorni all’insegna del mondo green. “Le novità di questa 18a edizione sono molte - annuncia il sindaco di Este Roberta Gallana -. Innanzitutto quest'anno l'evento, che ha raggiunto la maggiore età, si presenta addirittura a Roma nei prestigiosi ambiti del Senato: la presentazione della kermesse avviene infatti presso il Senato della Repubblica, ospiti del sen. Antonio De Poli, questore anziano, e alla presenza della Giunta Comunale al gran completo e di altri parlamentari veneti”.

Gli espositori saranno oltre 250. “Ma le novità riguardano soprattutto l'evento. Al classico trittico degli anni scorsi si aggiunge quest'anno una ulteriore giornata espositiva, portando così a quattro i giorni dell’evento. E ancora, Este in Fiore si conferma una manifestazione di vivaisti e aziende del settore, ma quest'anno si distingue soprattutto per l'ampia offerta culturale: attività didattiche, laboratori, visite ai monumenti e passeggiate naturalistiche, incontri d'arte: oltre 60 eventi per valorizzare le nostre bellezze artistiche. Natura e arte – continua il sindaco Gallana - è il leitmotiv della 18a edizione di Este in Fiore. Il pubblico della Rassegna Florovivaistica – conclude il sindaco Roberta Gallana - avrà infatti anche la possibilità di visitare, fino al 9 giugno, il “cantiere aperto” del restauro sul retro della pala di Giambattista Tiepolo e la mostra sugli incisori veneti del Settecento, oltre alle visite alle Torri, all’Area Archeologica di via Santo Stefano n. 11 e alle passeggiate tematiche alla scoperta della città murata. Conclude al meglio questa ampia offerta culturale-artistica l'allestimento in piazza Maggiore all'insegna dell'arte topiaria”.

La giornata inaugurale dell’evento più atteso della primavera estense, giovedì 25 aprile, oltre ad accogliere le eccellenze del Florovivaismo Veneto e Nazionale, ospiterà “Arte in Fiore” con numerosi pittori e scultori delle Associazioni Momart, Arteuganea e Spazio d’Arte RO.Sa che, attraverso mostre e laboratori di pittura en plein air, renderanno il cuore di Este un quadro di colori e armonie. “Chi apprezza i fiori non può non apprezzare l’arte”, proprio su questa espressione è stato concepito il tema di questa 18a edizione, “Natura in Arte”, la fusione tra arte e natura che il visitatore percepirà attraverso la coinvolgente scenografia che, già da venerdì 19 aprile, potrà essere ammirata in Piazza Maggiore. Un’installazione artistica realizzata con l’utilizzo delle specie floreali più colorate, unite alla precisione dell’Arte Topiaria, l’antica e raffinata tecnica di tagliare siepi e arbusti trasformandoli in vere e proprie opere d’arte. Sarà un’opera complessa, un mix di espressioni artistiche che faranno interagire le diverse specie floreali con le verdi architetture. Fiori e arte dialogheranno tra loro creando un turbinio di sfumature che, combinate armoniosamente, vestiranno Piazza Maggiore come un abito fatto su misura.

Este in Fiore sarà vissuta con partecipazione ed interazione, un’idea nata con l’intenzione di rendere il pubblico protagonista attivo della manifestazione. Il coinvolgimento a 360 gradi del visitatore è un’altra delle novità dell’edizione 2019. Saranno infatti realizzati numerosi workshop per adulti attraverso i quali gli amanti del mondo floreale potranno arricchire le proprie conoscenze, sperimentare e mettersi alla prova nel realizzare con le proprie mani alcuni oggetti 100% naturali e vegetali. Ma non solo, anche i più piccoli troveranno spazio per divertirsi e scoprire la bellezza dei fiori e della natura grazie ai laboratori ludico-didattici per bambini, dove impareranno a costruire da soli alcuni oggetti legati alle piante e agli insetti che le abitano e se ne cibano.

Il visitatore sarà inoltre incuriosito e affascinato da numerose esibizioni live delle più articolate e particolari attività legate al mondo green: potatura piante a forma (classica dell’arte Topiaria), sculture in legno e potatura aerea su funi, spettacoli imperdibili e straordinari. Ma non finisce qui, il ricco programma di Este in Fiore, nella giornata di domenica 28 aprile, vedrà la realizzazione di un particolare intrattenimento musicale. Saranno infatti create alcune postazioni lungo le mura dei Giardini del Castello dove si esibiranno musicisti di varia natura: pianisti, violinisti, arpisti, flautisti, per accompagnare i visitatori nel loro percorso esplorativo. Inoltre, Este in Fiore vedrà nel Centro Storico un’esplosione di colori e armonie, grazie alla mostra del Florovivaismo e del Gardening, che conquisterà le vie e le piazze del cuore di Este tra piante, fiori e oggettistica legata al mondo del green.

Come da tradizione, non mancherà il giusto riconoscimento ai veri professionisti del florovivaismo; a seguito di un’attenta valutazione da parte di una giuria “esperta”, verrà conferito il premio “Miglior Espositore 2019”, ma non solo, anche i commercianti e i cittadini di Este diventeranno protagonisti dell’evento con decorazioni floreali lungo le vie e le piazze rendendo il centro storico della città un armonioso e colorato giardino fiorito. Oltre alle eccellenze nazionali del florovivaismo, anche quest’anno verranno coinvolte le aziende produttrici del territorio che daranno vita all’Isola del Gusto, con uno spazio all’interno dei Giardini del Castello per far degustare ad adulti e bambini le tipicità venete.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

- Giardini del Castello: giovedì 25 aprile dalle ore 08.30 alle ore 20.00; venerdì 26 aprile dalle ore 08.30 alle ore 20.00; sabato 27 aprile dalle ore 08.30 alle ore 20.00 e domenica 28 dalle ore 8.30 alle ore 20.00;

- Centro Storico: giovedì 25 aprile dalle ore 8.30 alle 20.00 con Arte in Fiore e domenica 28 aprile dalle ore 8.30 alle 20.00 con il Florovivaismo di qualità.

Email inviata con successo

Aperol festeggia i 100 anni come aperitivo

17/04/2019 08:01

Compie 100 anni Aperol, uno dei marchi icona dell'aperitivo italiano. Nato in Veneto nel 1919 dai fratelli Luigi e Silvio Barbieri fu presentato la prima volta alla Fiera Internazionale di Padova. Il nome - spiega una nota - prende ispirazione dal termine Apéro che, in francese, significa aperitivo.

Nono nella lista dei cocktail più venduti al mondo è una combinazione di erbe e radici in infusione, la ricetta originale è rimasta segreta e invariata nel tempo. Per festeggiare il centesimo anniversario Aperol ha annunciato una serie di attività celebrative a livello internazionale che avranno luogo durante tutto il 2019.

Durante l'estate Aperol organizzerà il "The Aperol Summer Tour" in tutta Italia e in alcuni Paesi sulla costa europea, tra cui Grecia e Malta, dove sarà servito l'aperitivo sulla spiaggia con dei colorati anfibi Aperol che sbarcheranno direttamente dal mare, dando vita a veri e propri bar. L'attività avrà inizio in Israele, a Tel Aviv, il prossimo maggio.

Email inviata con successo

Dismissione di vasche Imhoff a Torreglia

16/04/2019 12:24

Sono stati consegnati nei giorni scorsi i lavori che porteranno all’eliminazione di due vasche Imhoff situate lungo le strade comunali via San Daniele e via Francesco Bucci nel Comune di Torreglia: si tratta delle vasche che ricevono i reflui delle abitazioni poste lungo tali vie e di alcune abitazioni situate lungo la strada provinciale SP 43 via San Daniele. Le vasche saranno sostituite da due impianti di sollevamento e 500 metri di nuove condotte permetteranno di convogliare i reflui di 80 abitanti equivalenti al depuratore intercomunale di Montegrotto.

Un intervento che si inserisce nel piano per aumentare sul territorio la copertura del servizio pubblico di smaltimento e depurazione dei reflui fognari al fine di diminuire la pressione dell’uomo sull’ambiente: è questo, infatti, l’obiettivo del Consiglio di Bacino “Brenta” che raccoglie i Comuni dell’asta del Brenta serviti da Etra, che ha inserito nel Piano d’Ambito finanziamenti per l’estensione della rete fognaria e la graduale dismissione di tutte le vasche Imhoff presenti sul territorio.

L’intervento ha un costo di circa 220 mila euro, finanziati con proventi della tariffa del servizio idrico integrato e previsti nel Piano d’Ambito del Consiglio di Bacino “Brenta”. I lavori previsti nel progetto, redatto da Etra, interesseranno le vie San Daniele e Francesco Bucci, un tratto di strada provinciale SP 43 via San Daniele a Torreglia, via Del Commercio a Montegrotto Terme e per un tratto di circa 130 metri di condotta anche il Comune di Abano Terme in un’area agricola limitrofa allo Scolo Rialto.

Al termine, la ditta incaricata provvederà al ripristino delle strade interessate.

Email inviata con successo

Mercoledì Via Crucis all'OPSA con il Vescovo

16/04/2019 12:19

Mercoledì 17 aprile alle 19.30, all’Opera della Provvidenza Sant’Antonio di Sarmeola di Rubano (Pd), il vescovo, mons. Claudio Cipolla, guiderà la Via Crucis diocesana, organizzata dal settore giovani di Azione Cattolica in collaborazione con la Pastorale dei giovani e gli Scout.

L’appuntamento per tutti è alle ore 19.30, ma dalle 18 ci saranno sacerdoti a disposizione per le confessioni. Come di consueto è sollecitato il digiuno dal pasto serale come segno di penitenza e solidarietà, mentre le offerte raccolte saranno devolute quest’anno a favore della Cucine economiche popolari di Padova.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA SANTA

- Giovedì 18 aprile, alle ore 9.30, in Cattedrale solenne celebrazione, presieduta dal vescovo Claudio, della Messa Crismale con il rito di benedizione degli oli. La colletta del Giovedì Santo sarà a favore del vicariato apostolico del Caronì in Venezuela, che condivide progetti umanitari e formativi con i nostri missionari fidei donum presenti nella diocesi di Roraima, in Brasile, per fronteggiare l’emergenza di decine di migliaia di profughi venezuelani.

- Il vescovo Claudio, che dal 12 al 21 aprile è in Visita pastorale alle comunità parrocchiali del comune di Campodarsego (Pd), presiederà in Cattedrale a Padova la Veglia Pasquale di Risurrezione del Signore sabato 20 aprile alle ore 21 e i Vespri della Domenica di Pasqua, 21 aprile, alle ore 17.

- Mentre presiederà la Messa in Coena Domini del Giovedì Santo a Reschigliano (ore 20.30); la celebrazione della Passione del Signore, Venerdì Santo 19 aprile, alle ore 20.30 a Fiumicello; le messa di Pasqua domenica 21 aprile alle ore 9 a Sant’Andrea di Campodarsego e alle ore 21 a Reschigliano.

Email inviata con successo

Pasqua a Jesolo: Sindaco vieta l'alcol

16/04/2019 12:11

Divertimento sì, sballo no: è la linea alla base del provvedimento emesso dal Comune di Jesolo che interesserà il periodo delle festività pasquali allo scopo di contrastare il divertimento attraverso l'abuso di alcol e tutelare tranquillità e sicurezza di cittadini e ospiti della località balneare veneziana.

L'obiettivo è di evitare fatti come quello accaduto qualche anno fa, con centinaia di giovani arrivati sul litorale alla ricerca del divertimento alcolico, sulla base di un invito diffuso attraverso i social network. L'ordinanza coinvolge tutto il territorio del Lido di Jesolo, arenile compreso, e prevede il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione, effettuata anche attraverso distributori automatici dalle ore 22 di sabato 20 aprile e fino alle ore 24 di lunedì 22. Rimane consentita la vendita per asporto solo di bevande alcoliche per uso domestico che dovranno essere chiuse in appositi involucri.

Un ulteriore divieto riguarda la detenzione e il consumo di bevande alcoliche di qualunque gradazione in luogo pubblico, mentre viene permesso il consumo all'interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione. In caso di violazione dell'ordinanza, oltre all'accertamento di eventuali responsabilità penali, è prevista una sanzione amministrativa di 200 euro.

Email inviata con successo

Corri X Padova torna giovedì all'Euganeo

16/04/2019 11:15

Lo stadio Euganeo sarà il punto di partenza della Corri X Padova, il tradizionale allenamento podistico dei giovedì sera assieme agli atleti delle Fiamme Oro. Start alle 20.30 con un tragitto di 9 chilometri per i runner e 5 chilometri nel quartiere montà per chi va a passo più lento di camminata.

Email inviata con successo

Giro d'Italia HandBike passa a Montegrotto

12/04/2019 12:14

Sabato 13 aprile Montegrotto Terme sarà teatro della partenza della decima edizione del Giro d’Italia di Handbike. La partenza sarà alle 15 dal viale delle Terme: oltre 100 gli handbikers iscritti manovelleranno per le vie di Montegrotto e Abano Terme, sfrecciando davanti ai numerosi alberghi termali e al Municipio in piazza Roma su un circuito di circa sette chilometri con la formula un’ora più un giro. “Il giro - afferma il sindaco Riccardo Mortandello - è un’altra ottima occasione per far conoscere il nostro territorio e le nostre strutture alberghiere mettendo a disposizione tutte le loro peculiarità che le rendono uniche”.

Quale segno di ospitalità il Comitato locale in collaborazione con l'Associazione Albergatori Termali, offrirà, a tutti gli atleti iscritti il pernottamento e la prima colazione. “Anche quest'anno, dopo il successo dell’anno scorso, l'Amministrazione comunale di Montegrotto Terme è orgogliosa di ospitare la prima tappa del 10° Giro d'Italia di Handbike – dichiara Pier Luigi Sponton, assessore allo Sport – e la nostra sincera intenzione è quella di replicare in modo sistematico questo evento rendendolo un must che contraddistingua la vocazione all'inclusività del nostro territorio”.

Per consentire lo svolgimento della gara dalle 14.30 alle18.30 saranno chiuse al traffico via Abano, via Fasolo (tratto tra l’intersezione di via Abano sino alla rotatoria di corso Terme/ via Vivaldi), via Vivaldi, via Roma (tra la rotatoria di via Vivaldi, via Marza, piazza Roma), piazza Roma, viale Stazione (tra piazza Roma e via Manzoni), via Manzoni, via dei Colli (tra via Vallona e piazza Roma) e corso delle Terme (fino alla rotatoria via Volta/via Configliachi e via Marzia di Abano Terme). Su tutto il percorso fin dalle 10 di mattina sarà istituito il divieto di sosta.

Il traffico sarà deviato su altre strade.

Email inviata con successo