SPACCIO DI STUPEFACENTI

Cocaina e soldi
Albanese arrestato

15/04/2019 14:19

La Squadra Mobile di Padova ha arrestato R.H., trentaseienne albanese, residente a Finale Ligure di fatto domiciliato a Saccolongo (PD), regolare sul Territorio Nazionale, pregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti, sorpreso con circa 60 gr di cocaina.

La sera del 4 Aprile, nel corso di un servizio di contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti, transitando in via Vittorio Veneto, i poliziotti hanno notato un’autovettura Mercedes classe A di colore grigio chiaro, procedere a velocità sostenuta, nonostante l’intenso traffico veicolare.

La condotta anomala del conducente, consistita tra l’altro, nell’oltrepassare un semaforo con luce rossa accesa, ha attirato l’attenzione degli operatori, che decidevano di seguirlo, osservandolo procedere con andature anomale (rallentava la marcia di tanto in tanto, anche quando non v’erano necessità legate alla circolazione stradale).

Tanto appurato, il veicolo veniva fermato in via Manzoni per un controllo.

Da subito il conducente, proprietario del mezzo, dimostrava un notevole nervosismo, chiedendo insistentemente il motivo del controllo.

Sulla scorta di quanto constatato e valutati i precedenti specifici dell’uomo, gli agenti perquisivano l’ autovettura.

L’attività di ricerca portava al sequestro di 60 gr di cocaina, occultati all’interno di un vano posto al di sotto del sedile anteriore destro dell’auto, appositamente ricavato attraverso il taglio della lamiera poggia piedi, non facilmente visibile, in quanto nascosto da un pannello semirigido in metallo ricoperto da moquette con supporto in plastica e vincolato attraverso un magnete interno, collegato all’alimentazione.

La cocaina era suddivisa in un sasso di quasi 58 grammi avvolto con del cellophane trasparente ed in un ulteriore involucro, dal peso di circa 5 grammi, nascosto in un piccolo contenitore di plastica.

Sempre a bordo dell’autovettura sono stati rinvenuti oggetti idonei al confezionamento delle dosi di droga: dei guanti in nitrile e dei rotoli di cellophane trasparente, identico a quello avvolgente la sostanza sequestrata.

Presso la dimora dell’ uomo, sita a Saccolongo (PD), sono stati invece trovati e sequestrati 2.240€, ritenuti provento di pregressa attività di spaccio.


 
Nessun commento per questo articolo.