OPPOSTI ESTREMISMI

Aggressione politica, la
condanna è trasversale

27/04/2019 15:19

A rilanciare la notizia dell’aggressione per primo il Senatore della Lega Andrea Ostellari, nella nota diffusa ieri il racconto, la condanna e la polemica: «Padova sarà libera quando i violenti non avranno spazi e non potranno godere della simpatia di qualche politico locale», chiosa il presidente della Commissione Giustizia a Palazzo Madama. A stretto giro il Governatore del Veneto Luca Zaia esprime vicinanza alla vittime. «Continuiamo ad assistere ad un’escalation di violenza inaccettabile. Ancor più detestabile perché messa in atto da chi normalmente predica la tolleranza“, il commento del Governatore. Quindi il comunicato ufficiale diffuso da CasaPound che parla di «ennesimo evento che rivela il clima avvelenato che si respira oggi a Padova, con una giunta comunale che flirta in maniera indecorosa con le loro frange più violente». Ma anche il sindaco interviene. Per Sergio Giordani “È un episodio di violenza inaccettabile che condanno con grande fermezza. La giornata del 25 aprile è stata caratterizzata da una grande partecipazione di popolo. Amareggia non poco quanto accaduto, alle persone coinvolte va la mia vicinanza e un ringraziamento alle forze dell’ordine”.

Intanto, dopo aver segnalato al Ministero dell’Interno l’accaduto, per sabato prossimo la Lega ha indetto in centro con partenza proprio da via Gritti una marcia per la sicurezza. Il ministro Salvini è stato invitato. Tra le prime ad aderire, la candidata padovana all’Europarlamento per la Lega Paola Ghidoni.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.