ACCOGLIENZA

Inchiesta migranti:
8 rinvii a giudizio

14/05/2019 07:35

Sono otto le persone per le quali è stato chiesto il rinvio a giudizio in relazione all'inchiesta aperta a Padova sui presunti illeciti nella gestione dell'accoglienza dei migranti. L'udienza preliminare è stata fissata per il 18 giugno prossimo.

Davanti al gup Claudio Marassi finiranno gli ex vertici della Prefettura di Padova e quelli della coop 'Edeco-Ecofficina'. Gli imputati sono i due ex viceprefetti di Padova, Pasquale Aversa e Alessandro Sallusto, la funzionaria della prefettura Tiziana Quintario, oltre a Simone Borile, la moglie di questi, Sara Felpati, e l'ex presidente della coop Gaetano Battocchio, un dipendente e un consulente del lavoro della cooperativa di Battaglia Terme.

Rivelazione del segreto d'ufficio, corruzione, turbativa d'asta e falso sono i reati contestati a vario titolo a funzionari pubblici e manager della coop che tra il 2014 e il 2017 avrebbero collaborato per evitare i controlli da parte dell'autorità sanitaria e dei carabinieri. Nel mirino l'accoglienza nel centro di Bagnoli, ma anche la falsificazione della documentazione per accedere al bando Sprar di Due Carrare.


 
Nessun commento per questo articolo.