FORMAZIONE

24 studenti dagli USA
all'Ulss 6 Euganea

14/05/2019 10:30

Un protocollo di collaborazione oltreoceano, per vedere come si svolge, è pianificata ed erogata l’assistenza “di casa nostra”. Ventiquattro studenti di United States, futuri medici, giungeranno all’Ospedale S’Antonio di Padova per verificare di persona come è organizzato il nostro sistema sanitario. I primi otto sono stati accolti stamattina e saranno “osservatori” nei reparti di Chirurgia, Urologia, Neurologia, Medicina, Ortopedia, tutti i giorni feriali per cinque ore al giorno per un mese. La prossima tranche di otto arriverà a giugno, una analoga a luglio. Si tratta di giovani iscritti ai corsi preparatori delle facoltà di medicina e delle altre facoltà del settore sanitario, studenti di medicina e neolaureati protagonisti del progetto “Atlantis” che ha scelto l’Ulss 6 Euganea quale prima partner a livello veneto. La novità scaturisce da una convenzione, sottoscritta lo scorso anno tra il St. Mary Institute for Educational Excellence, denominazione giuridica registrata di “Atlantis Project” con sede a Washington – USA, e l’Ulss 6 Euganea: il protocollo ha dato ufficialmente il via a un programma di osservazione ospedaliera per studenti che diventano “Atlantis fellows”, osservatori cui sarà fatto comunque divieto di svolgere attività medico - sanitarie.

“Diamo il benvenuto a questi volenterosi giovani che, con la loro presenza, sono un tangibile riconoscimento dell’eccellenza delle nostre strutture. Atlantis favorirà lo sviluppo delle conoscenze tra le università americane, i futuri professionisti del settore sanitario e l’Ulss 6 Euganea, allo scopo di creare – commenta il Direttore generale dell’Ulss 6 Euganea Domenico Scibetta - maggiore collaborazione e relazione tra i diversi sistemi sanitari, agevolando esperienze formative, culturali ed educative per i professionisti del settore, sinergie che ci fanno onore”.


 
Nessun commento per questo articolo.