Cosplay:alla Campionaria vince ragazza di Trieste

03/06/2019 08:24

Francesca Adige da Trieste che ha interpretato Alex Straza, è la miglior Cosplayer del Cosplay Contest svoltosi oggi alla Fiera Campionaria di Padova.

La gara riservata ai migliori interpreti di personaggi dei fumetti o di fantasia – che spesso realizzano con le proprie mani i costumi - è stata organizzata nella edizione della Fiera dei cent’anni da Comix e Be Comics. La giuria composta da Salvatore Podda, dal cantante lirico Flavio Cassisi, da Sonia Pinciaroli, Ayidak Cosplay e Greta Cosplay, ha inoltre premiato come miglior personaggio femminile Nicolas Bonaldo di Padova (interprete di Madame Medusa), miglior maschile Flavio Pagan di Chioggia (Nightkiller Foxy), miglior interpretazione Camilla Fagion di Ferrara (Handsome Jack), miglior gruppo Jessica Borella e Max Gratton di Padova (Alì Baba e Gotu). Premio giuria a Silvia Rossi di Padova (Original) e menzione extra a Luigi Iapicca di Brescia (videogioco Noble Six). Quindici i partecipanti provenienti dal Nordest, ma nella giornata in Fiera si sono dati appuntamento oltre 100 Cosplayer per una giornata di festa che li ha riuniti al padiglione 15 dedicato a gioco, fumetto, videogiochi.

Email inviata con successo

Gli appuntamenti antoniani di giugno

31/05/2019 15:41

Anche quest’anno è ricco il programma di visite guidate per riscoprire i luoghi antoniani della città.

Tutti i sabati di giugno alle 11.00 (1, 8, 15, 22, 29 giugno) l’Arciconfraternita del Santo promuove visite guidate all’oratorio antoniano di Santa Maria dei Colombini in via dei Papafava a Padova (visite senza prenotazione). L’oratorio è un luogo carico di suggestione, dalla storia antica e custode di due importanti reliquie antoniane delle origini. Fu fatto edificare da frate Antonio nel 1227, al tempo della sua prima venuta a Padova, come luogo per gli incontri di preghiera di un gruppo di penitenti da lui convertiti e istruiti. Nei giorni di visita l’oratorio sarà aperto dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.00.

Una proposta inedita e del tutto eccezionale è quella promossa dai frati del Santo in collaborazione con la Messaggero di sant’Antonio Editrice, di visite guidate alle cupole della Basilica. “Tramonto dalle cupole del Santo”, questo il titolo dell’iniziativa, si svolgerà ogni martedì, venerdì e sabato del mese di giugno a partire dal 4 giugno alle 19.30. Un tour di due ore tra spiritualità e trekking guidati da un frate alla scoperta delle 8 cupole del Santo, dei suoi vari meandri fatti di scale, cunicoli ed esili torri, adibite a campanili e con la conclusione sulla “loggia dell’Angelo” (54 metri di altezza), il punto più alto e panoramico della Basilica, proprio all’ora del tramonto. Un percorso straordinariamente aperto al pubblico solo su prenotazione.

Per le caratteristiche dell’itinerario, che include camminamenti originariamente utilizzati per sole ragioni manutentive, alcuni passaggi possono presentare difficoltà di percorrenza e non sono adatti a tutti. Il dislivello complessivo corrisponde convenzionalmente a 20 piani di condominio, con molti gradini più alti del normale. Per ragioni di sicurezza, la salita è sconsigliata a persone con problemi cardiologici o di deambulazione, oppure sofferenti di vertigini, claustrofobia o analoghi impedimenti. È opportuno indossare vestiario comodo e non impegnativo, calzare scarpe chiuse con suola in gomma, escludendo tacchi. Prenotazione obbligatoria con contributo di 25,00 euro a sostegno dei restauri della Basilica. Info e iscrizioni on line su www.santantonio.org/visiteguidate. Massimo 12 persone per ogni turno. In caso di pioggia la visita viene rimandata al giorno seguente. Si raccomanda il rispetto delle norme di sicurezza e di comportamento indicate nel form di iscrizione.

Nelle domeniche 9 e 16 giugno alle 11.00 si svolgeranno le tradizionali visite storico-devozionali alla scoperta della Scoletta del Santo, prestigiosa sede dell’Arciconfraternita di sant'Antonio di Padova a far data dal 1427 (non serve la prenotazione). L’edificio che affaccia sul sagrato della Basilica contiene pregevoli opere d’arte fatte realizzare dalla Arciconfraternita nel corso dei secoli per educare i propri membri alla vita cristiana attraverso gli insegnamenti e le esperienze di vita e di apostolato di sant'Antonio. Il cuore della visita è costituito dalla Sala Priorale, con il suo meraviglioso ciclo di dipinti rinascimentali tra i quali spiccano, accanto a quelli di Girolamo Tessari, Bartolomeo Montagna, Jacopo da Verona, Domenico Campagnola, Antonio Buttafuoco, i tre realizzati da Tiziano Vecellio nel 1511.



Tutto esaurito invece per le visite alla Biblioteca Antoniana intitolate “La biblioteca antoniana svela i suoi tesori”. La biblioteca, risalente al XIII secolo, custodisce 90.000 volumi a stampa e 828 manoscritti di grande valore storico artistico, compresi centinaia di preziosissimi manoscritti musicali di Galluppi, Tartini e degli altri Maestri succedutesi nei secoli alla direzione della Cappella Musicale del Santo. Gli affreschi che adornano il Salone Settecentesco, opera di Giovanni Antonio Pellegrini, sono stati recentemente restaurati grazie al contributo della Fondazione Cariparo, che ha permesso anche l’adeguamento degli ambienti attraverso l’installazione di impianti di illuminazione e di climatizzazione. L'Antoniana è una delle poche biblioteche francescane antiche che si è conservata quasi integra, fino ad oggi, sfuggendo a razzie e dispersioni. Per chi non avesse fatto a tempo a iscriversi al tour guidato, resta la possibilità di visitarla in occasione delle due esposizioni contigue “700 Veneziano” e “Coronelli e il suo tempo”, dal 15 giugno al 6 luglio nell’ambito del Giugno Antoniano. Ingresso gratuito a gruppi di non più di 15 persone alla volta. Orari: da lunedì a venerdì ore 10-12.30 e 15-18.30; sabato ore 10-12.30.

Email inviata con successo

Gocciole e caffè: il nuovo singolo dei Greta

31/05/2019 10:14

E uscita oggi su tutte le piattaforme digitali "Gocciole e Caffè", la nuova canzone dei Greta, giovane band padovana che aveva già proposto il singolo Pianeta 310. La nuova canzone sarà presentata al Pedrocchi domani dalle 18. La band, composta da 4 ragzzi padovani dai 18 ai 22 anni, si esibirà live il 16 giugno a Reggiolo in apertura dei Rio.

Email inviata con successo

Campi di volontariato l'estate di Legambiente

30/05/2019 12:19

Anche quest’anno Legambiente organizza centinaia di campi di volontariato in Italia e all’estero. Per chi ha voglia di trascorrere una vacanza all’insegna dell’ambiente e dell’impegno.

Legambiente offre la possibilità di passare da una a due settimane insieme a chi vuole dedicare il proprio lavoro volontario a un progetto di tutela e riqualificazione ambientale, sociale e culturale. È un’esperienza che aiuta a mettersi in gioco e fare la differenza!

Si può scegliere tra i campi di volontariato in Italia (organizzati da Legambiente) o all’estero, grazie alla collaborazione di Legambiente con oltre 50 organizzazioni che fanno parte dell’Alliance of the European Voluntary Service Organisations. Si può scegliere tra campi di volontariato stanziali, le campagne di mobilitazione, i festival e i progetti in Italia e all’estero.

Per iscriversi, saperne di più e visionare la ricca offerta dei campi di volonariato mettersi in contatto con Legambiente Padova in Piazza Caduti della Resistenza 6 – (laterale di via Palestro) Tel. 049 8561212, mail: [email protected], che offre un servizio di segreteria gratuito.

Il volontariato è uno strumento capace di influenzare i processi di cambiamento della società in cui viviamo attraverso pratiche virtuose di cittadinanza attiva. Da sempre i volontari sono il cuore pulsante di Legambiente: mettono a disposizione tempo, competenze e passione per prendersi cura del proprio territorio e costruire un nuovo modello di sviluppo, più equo e sostenibile.

Email inviata con successo

Rinnovato il CDA di AcegasApsAmga

30/05/2019 11:08

L’Assemblea AcegasApsAmga, riunitasi giovedì 30 maggio, ha proceduto al rinnovo, per il prossimo triennio, delle cariche sociali dell’Azienda, controllata al 100% da Hera Spa.

CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio d’amministrazione sarà composto da 7 membri: 4 di nomina Hera, incluso il Presidente, e 3 di pertinenza, uno ciascuno, dei Comuni di Padova, Trieste e Udine, azionisti di Hera.

Alla carica di Presidente è stato nominato Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente Esecutivo di Hera. Come espressione di Hera sono stati nominati consiglieri: Roberto Gasparetto, Luca Moroni e Stefano Venier. Come espressione dei comuni azionisti di Hera sono stati nominati consiglieri: Devis Casetta (Comune di Padova), Giorgio Cudicio (Comune di Udine) e Marina Monassi (Comune di Trieste). Roberto Gasparetto, già Consigliere d’Amministrazione e Direttore Generale di AcegasApsAmga, ha assunto il ruolo di Amministratore Delegato.

COLLEGIO SINDACALE

L’Assemblea dei Soci ha inoltre proceduto al rinnovo del Collegio Sindacale. Presidente è stato nominato Matteo Rava. Sindaci effettivi saranno Myriam Amato e Antonio Venturini.

Email inviata con successo

Pellegrinaggio Unitalsi a Lourdes, le date

30/05/2019 07:40

C’è tempo fino al 5 giugno per iscriversi al pellegrinaggio a Lourdes organizzato dall’Unitalsi Triveneta, coordinato dalla sottosezione di Padova. Come di consueto saranno due le possibilità per i pellegrini (malati, volontari, giovani, famiglie, medici e infermieri): il viaggio in treno (17-23 luglio) oppure in aereo, con partenza dall’aeroporto di Verona (18-22 luglio).

L’UNITALSI (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali) vanta oltre un secolo di storia (è nata infatti nel 1903) nell’accompagnamento ai principali santuari mariani di malati e disabili. L’appuntamento con il pellegrinaggio di quest’anno regista inoltre due anniversari importanti riferiti a Bernadette Soubirous: ricorrono infatti i 175 anni dalla sua nascita (1844) e i 140 anni dalla morte (1879). Il pellegrinaggio Unitalsi a Lourdes prevede come di consueto un calendario di appuntamenti e celebrazioni: messa di apertura del pellegrinaggio, liturgia penitenziale, messa internazionale, messa alla Grotta di Massabielle e nella basilica del Rosario, processione eucaristica con la benedizione dei malati, flambeaux (la processione serale con le candele), Via Crucis, bagno alle piscine, visite ai luoghi di santa Bernadette.

In particolare sono state messe a disposizioni alcune facilitazioni per i giovani, per cui è attivo anche il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro (Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) e per le famiglie con figli malati o disabili. Attualmente tra i numerosi partecipanti si sono iscritte due famiglie, alcuni gruppi giovani provenienti dalle parrocchie dell’Unità pastorale della Guizza (Padova) e da Tombelle (Ve), e una decina di sacerdoti della Diocesi di Padova, tra cui don Marco Cappellari, che è assistente spirituale dell’Unitalsi Triveneta e della sottosezione di Padova oltre a rappresentare il vescovo di Padova in questo pellegrinaggio.

La proposta di pellegrinaggio è aperta a chi desidera fare un’esperienza di servizio e di volontariato, ai malati, a medici, infermieri, operatori sanitari che desiderano mettere a disposizione competenze e professionalità.

Per informazioni e iscrizioni: sottosezione Unitalsi Padova, via del Vescovado 29, c/o Casa Pio X, tel. 049 8771745 (dal martedì al venerdì, ore 9-12), email: [email protected] Oppure visitando il sito www.unitalsipadova.it

Email inviata con successo

Variazione all'orario di sportello

30/05/2019 07:33

Lunedì 3 giugno, per attività di formazione del personale, lo sportello dedicato al servizio idrico di AcegasApsAmga in passaggio Saggin, 3 a Padova osserverà il seguente orario: 8.15-14.15.

AcegasApsAmga si scusa per eventuali disagi.

Email inviata con successo

Brexit fa volare l'export di Prosecco

29/05/2019 12:03

La paura della Brexit fa volare del 18% nel 2019 le esportazioni di Prosecco in Gran Bretagna dove è corsa agli acquisti per fare scorte del prodotto Made in Italy più apprezzato dagli inglesi tradizionali bevitori di birra. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti dalla quale si evidenzia che non sono mai state stappate cosi tante bottiglie di Prosecco nella patria dei Windsor sulla base dei dati Istat relativi nel primo bimestre dell’anno.

Un record storico per il prosecco con quasi una bottiglia esportata su tre (35%) che – sottolinea Coldiretti – è stata consumata dagli inglesi e sfida la birra nelle rpeferenze. Il prodotto simbolo del Made in Italy in Gran Bretagna – continua la Coldiretti - rischia di essere pesantemente colpito dalle barriere tariffare e dalle difficoltà di sdoganamento che potrebbero nascere da una Brexit senza accordo con una maggiore difficoltà per le consegne. Il vino italiano – precisa la Coldiretti - complessivamente ha fatturato sul mercato inglese quasi 827 milioni di euro nel 2018, spinto dal boom del Prosecco Dop con 348 milioni di euro. Senza accordo – sostiene la Coldiretti – un grave problema riguarda la tutela giuridica dei prodotti a denominazione di origine che senza protezione europea rischiano di subire la concorrenza sleale dei prodotti di imitazione anche da paesi extracomunitari. Non vanno infatti dimenticati – continua la Coldiretti - i casi, smascherati in passato, della vendita di falso prosecco alla spina o in lattina fino al Barolo e al Valpolicella in polvere dei wine kit venduti in Gran Bretagna. Il rischio reale è che la Gran Bretagna diventi un porto franco del falso Made in Italy con il Prosecco che – conclude la Coldiretti - guida la classifica dei vini italiani piu’ taroccati con le imitazioni diffuse in tutti i continenti dal Meer-secco al Kressecco, dal Semisecco e al Consecco, ma è stata smascherata le vendita anche del Whitesecco e del Crisecco.

Email inviata con successo

Stress da lavoro è malattia riconosciuta

29/05/2019 10:21

Ammalarsi da stress da lavoro o da disoccupazione? Oggi, anche sotto il profilo formale, si può. Lo ha deciso l'Organizzazione Mondiale della Sanità che ha sdoganato il burnout considerandolo ufficialmente una sindrome. Inizialmente l'agenzia speciale dell'ONU per la salute aveva lasciato intendere che si trattasse invece di una malattia dopo averlo inserito erroneamente per la prima vota nell'elenco delle malattie. Poi ha aggiustato il tiro e ha specificato che il burnout resta un fenomeno occupazionale (stress da lavoro) per il quale si può cercare una cura ma non è una condizione medica. Oms ha anche fornito direttive ai medici per diagnosticare tale condizione. Si può essere affetti da burnout (letteralmente 'esaurimento', 'crollo')di fronte a sintomi come mancanza di energia o spossamento, aumento dell'isolamento dal lavoro o sensazioni di negatività e cinicismo legati al lavoro, diminuzione dell'efficacia professionale. L'Oms ha anche specificato che prima di diagnosticare qualcuno di burnout occorre anche escludere altri disturbi che presentano sintomi simili come il disturbo dell'adattamento, l'ansia o la depressione. Inoltre il burnout è una condizione che si riferisce solo ad un contesto lavorativo e non può essere estesa anche ad altre area della vita. Il primo ad occuparsi di burnout è stato lo psicologo Herbert Freudenberger con un articolo scientifico pubblicato nel 1974, tuttavia parlava di una sindrome che si riferiva principalmente a professioni cosiddette di aiuto come quelle di infermieri e dottori ed estesa poi più in generale a persone chi si occupano di assistenza o che entrano continuamente in contatto con altre che vivono stati di disagio o sofferenza.

Fonte: ANSA

Email inviata con successo

Aci al Giro d'Italia per la sicurezza stradale

29/05/2019 10:01

Con l'hashtag #rispettiamoci, ACI lancia al 102° Giro d'Italia la campagna di sensibilizzazione per la sicurezza di automobilisti e ciclisti, chiamati a condividere responsabilmente la strada a tutela anche dei pedoni.

La mancanza di rispetto e consapevolezza, insieme all’evoluzione della mobilità sempre più integrata tra le varie forme di trasporto, provocano ogni anno 17.000 incidenti che coinvolgono le biciclette, per un totale di 260 morti e 18.000 feriti. Solo nella provincia di Padova, nel 2017 si sono contati 622 sinistri con 7 morti e 680 feriti. Su base nazionale il trend dell’incidentalità è crescente (+0,8 su base annua), mentre in provincia di Padova è rimasto sostanzialmente invariato. Nel villaggio del Giro allestito domani a Valdaora/Olang (BZ), l’Automobile Club d’Italia e gli istruttori del Centro di Guida Sicura ACI-Sara di Vallelunga illustreranno un decalogo con consigli ed indicazioni per automobilisti e ciclisti, chiamati a condividere la strada in sicurezza. Sara Assicurazioni presenterà i nuovi servizi di assistenza e tutela, espressamente studiati per chi va in bici.

L'Automobile Club d'Italia accompagna inoltre il Giro d'Italia con un video di sensibilizzazione #rispettiamoci (https://youtu.be/6lzC1Ukj3kc), trasmesso durante le dirette televisive della corsa rosa sui canali RAI e diffuso da ACI nei villaggi che animano il percorso del Giro d'Italia. 

“ACI e Sara Assicurazioni collaborano con il Giro d’Italia – dichiara Luigino Baldan, presidente dell’Automobile Club di Padova, che interverrà domani alla cerimonia di partenza della tappa a Valdaora – per promuovere i valori della sicurezza stradale e dello sport, ma anche la grande tradizione motoristica che ci contraddistingue nel mondo: quattro prestigiose auto storiche sfileranno nell’ultimo chilometro di ogni tappa del Giro sotto l’egida di ACI Storico, proiettando nel futuro il nostro glorioso passato attraverso la consegna della maglia rossa ACI al miglior sprinter del Giro E, che vede correre sullo stesso percorso della maglia rosa le biciclette elettriche, sempre più protagoniste della mobilità nei centri urbani”.

La partecipazione di ACI vede il sostegno della FCI - Federazione Ciclistica Italiana e dell'Associazione CONASS, presieduta dal pluricampione Ivan Basso, recentemente nominato Ambasciatore della Sicurezza dei ciclisti 2019 dal "Progetto Scorta".

Email inviata con successo