AMMINISTRATIVE

Ballottaggi:in provincia
la Lega "pigliatutto"

10/06/2019 07:39

A l'1.30 della notte scorsa i risultati alla conclusione dello scrutinio parlavano chiaro: la Lega ha vinto ovunque.

I comuni al ballottaggio erano 3: Cadoneghe, Campodoro e Monselice e ad imporsi sono stati i candidati sindaco supportati dal carroccio.

A Cadoneghe Marco Schiesaro è stato eletto sindaco con il 52,79% dei consensi. Leghista, era supportato da tutto il centrodestra. Il 33enne vince nel comune stroricamente di centrosinistra: Michele Schiavo, candidato per il centrosinistra e sindaco uscente, si è fermato al 47,21% facendo cadere il dominio della sinistra dopo circa 70 anni.

A Campodoro è stato eletto sindaco Gianfranco Vezzaro. Militante di Fratelli d'Italia era supportato anche dalla Lega e si è imposto sullo sfidante per soli 42 voti. Vincenzo Gottardo, vicesindaco uscente, non è riuscito a spuntarla e dopo circa 40 anni di centrismo Campodoro passa al centrodestra. I cittadini hanno scelto il cambiamento. Va ricordato che il comune è andato al ballottaggio perchè dopo il primo turno i due candidati avevano ottenuto parità di voto. Vezzaro ha ottenuto il 51,36% dei consensi, Gottardo si è fermato al 48,64%.

A Monselice la leghista Giorgia Bedin stacca nettamente l'avversario Gianni Mamprin. Qui la sfida è stata tutta di centrodestra, ma Bedin ha ottenuto il 58,06% dei consensi mentre Mamprin si è fermato al 41,94%. La Lega elegge per la prima volta nella storia una donna sindaco nella città della Rocca. Lo sfidante era il delfino dell'ex sindaco Lunghi ma già dal primo turno era evidente che battere l'avversaria sarebbe stata dura.


 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.