DERAGLIMENTO

Tram ko, la Minoranza:
“Si dimetta Ragona”

11/06/2019 13:26

L’incidente del tram scatena i consiglieri di minoranza a Palazzo Moroni che attaccano in formazione compatta: “Il deragliamento è un nuovo episodio che certifica la poca sicurezza del mezzo, un rischio per cittadini e lavoratori. Chiediamo lo stop al progetto delle nuove linee, le dimissioni del presidente di Busitalia Veneto Andrea Ragona e che il presidente di Busitalia venga in commissione sicurezza assieme al vicesindaco Lorenzoni per spiegare quanto successo alla Guizza”. Sodero e Luciani della Lega, Moneta di Forza Italia, Turrin e Cappellini di Libero Arbitrio e Mosco del Gruppo Misto hanno voluto spiegare assieme i perché del loro no al tram. “Mezzo vetusto, manutenzione e assistenza impossibili, passaggi pericolosi perché radenti alle abitazioni e ai negozi - puntualizza Luciani - L'incidente alla Guizza, fosse successo di giorno sarebbe stata una strage". I consiglieri puntano a sollecitare il Governo di Roma sulle condizioni della mobilità padovana: "Interesseremo il ministro dei trasporti Toninelli". Intanto, la richiesta di un confronto con la cittadinanza: "Sindaco e vicesindaco si assumano le loro responsabilità e vengano nei quartieri a rispondere alle domande dei cittadini per ripensare democraticamente la viabilità padovana e ripensare alle linee future di tram".


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.