BASILICA DEL SANTO

Santo, drappi rossi
e pane dei poveri

11/06/2019 15:24

Mancano due giorni alla processione del Santo. Dentro e fuori la basilica fervono i preparativi, tra sacchetti di pane benedetto e drappi rossi.

Mercoledì 12 giugno, alle 20.30, la rievocazione storica del transito di S.Antonio, in cammino verso il santuario antoniano dell’Arcella.

Il giorno dopo, il 13 giugno, la processione del Santo con le reliquie e la statua, con i fedeli in marcia dalla basilica dopo la messa delle 17 attraverso le vie del centro.

Manca poco e in città sale l’attesa per un evento religioso e popolare insieme.

Dentro e fuori la basilica, fervono i preparativi.

Qui siamo dentro la Scoletta del Santo. Oltre un cancello chiuso alle grandi folle. I gigli, merce rara in questo periodo, al fresco nel vaso. Dentro la Cappella, volontari dell’Arciconfraternita hanno il compito di confezionare almeno 6mila sacchettini di pane benedetto da condivere. Verranno distribuiti giovedì mattina.

Rosa Milone, dell’Arciconfraternita di S.Antonio, spiega: “I soldi raccolti serviranno per pagare le bollette ai poveri”.

Non solo pane. Qui vengono anche distribuiti i drappi rossi da appendere a finestre e balconi al passaggio della processione. Un simbolo (offerta minima 5 euro) per partecipare con l’affetto di una città intera. Ce ne saranno centinaia.


 
Nessun commento per questo articolo.