I DATI

Agricoltura: aziende
non trovano braccianti

12/06/2019 14:30

La provincia di Padova ha bisogno di 300 braccianti extracomunitari per le raccolte stagionali di frutta e verdura, ma per effetto del decreto flussi ne ha ricevuti solamente 80. A denunciarlo è Confagricoltura Padova, secondo cui le aziende agricole lamentano una grossa difficoltà a trovare organico per le raccolte. "Purtroppo le quote assegnate non sono sufficienti e la modalità di richiesta lascia molto a desiderare - afferma Michele Barbetta, presidente di Confagricoltura Padova -. L'accesso alle quote d'ingresso di lavoratori extracomunitari mediante il cosiddetto 'click day' presenta molti limiti, che abbiamo abbondantemente sperimentato in questi anni e anche di recente. A nostro avviso va data una risposta concreta alle aziende agricole che chiedono lavoratori per le proprie attività, altrimenti si dà spazio al ricorso al lavoro non regolare".

In tal senso, Barbetta sottolinea anche "la necessità di una maggiore collaborazione tra noi, associazioni datoriali che assistono le imprese agricole, e la pubblica amministrazione, per un'adeguata verifica della regolarità delle società cooperative che offrono lavoro in agricoltura, soprattutto nell'appalto di servizi. Spesso si tratta di soggetti opachi, privi di referenze affidabili e non in possesso di certificazioni, in quanto spesso sono di recente costituzione".


 
Nessun commento per questo articolo.