INAUGURAZIONE

Due piani di B&B
al Pensionato Piaggi

12/06/2019 16:46

È una struttura di AltaVita IRA, che la cooperativa sociale E-Sfaira gestirà come un servizio di casa vacanza con colazione al 4 e 5 piano del complesso Piaggi.


È un progetto che riprende e sviluppa un modello di accoglienza turistica extra-alberghiera già collaudato dalla Cooperativa. Si fonda, infatti, sull’esperienza di E-Sfaira che – in collaborazione con l’IPAB SPES – ha realizzato in Padova negli ultimi 5 anni, 2 altre case – Casa Battisti e Casa Prato della Valle – con un modello caratterizzato da un duplice obiettivo che si attua in contemporanea:


Offrire agli ospiti un’accoglienza personalizzata ed «easy», con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Sviluppare un’attività che sia anche un laboratorio d’impresa per la promozione dell’empowerment e per l’avvio al lavoro di donne in situazione di disabilità e/o di svantaggio socio-culturale, con particolare attenzione a donne che sono anche mamme.


Un modello in rete con i servizi del territorio e con il privato sociale, sostenuto da Fondazione Cariparo, Fondazione San Zeno, Chiesa Valdese e Centro Multiculturale donne di SPES.


Casa al Carmine ha 26 stanze con bagno interno al quarto e quinto piano dello storico Pensionato Piaggi di Piazza Mazzini e vuole essere anche un laboratorio d’impresa solidale per le donne. Le donne coinvolte imparano a svolgere tutte le mansioni richieste (reception, portierato, pulizie, guardaroba, ecc.) sotto la guida di professionisti. E’ un progetto che coinvolge donne socialmente deboli – in particolare donne disoccupate o inoccupate, mamme sole e donne migranti – in un percorso graduale di avvio al lavoro. Le donne coinvolte imparano a conoscere tutte le fasi dell’attività, sperimentano un rapporto professionale che richiede loro impegno, costanza, serietà e affidabilità, scoprendo così le proprie capacità e risorse.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.