LA SENTENZA

Violenza domestica con
manganello: condannato

09/07/2019 07:26

Picchiava moglie e figlio di 16 anni con un manganello, li insultava e li minacciava di morte. Sono andati avanti per anni i maltrattamenti di un ex carabiniere padovano nei confronti della famiglia, che alla fine ha deciso di denunciarlo.

Oggi l'epilogo della vicenda in udienza preliminare: il Gup di Padova Domenica Gambardella ha condannato a tre anni e due mesi un 45enne, ora dipendente del ministero della Difesa. Oltre alla pena, l'uomo ha avuto l'obbligo di un risarcimento immediatamente esecutivo di 20.000 euro.

La donna e il figlio, difesi dall'avvocato Pierilario Troccolo, hanno raccontato sia al Pm che al giudice le violenze che hanno portato entrambi al pronto soccorso, oltre che le umiliazioni e le minacce di morte che, come ha poi riassunto il legale di parte civile in una memoria, costituiscono un vero e proprio "omicidio psicologico" delle vittime. Il giudice ha superato le richieste della procura che per l'ex carabiniere aveva chiesto una pena di 2 anni e 4 mesi.


 
Nessun commento per questo articolo.