RICERCA

IOV: studio su
proteina anti-melanoma

09/07/2019 07:30

Il melanoma, il più aggressivo tra i tumori della cute, richiede di sviluppare sempre nuove strategie terapeutiche. L'Istituto Oncologico del Veneto (Iov) risponde con 'The Helicobacter pylori protein Hp-Nap: a novel treatment for metastatic melanoma patients', progetto triennale coordinato dal professor Simone Mocellin con la collaborazione delle professoresse Marina de Bernard e Natascia Tiso (Università di Padova). "Una proteina prodotta da Helicobacter pylori, Hp-Nap, utilizzata in modelli animali in vivo per trattare diversi tipi di cancro, ha mostrato risultati promettenti in modelli preclinici, probabilmente in virtù della sua attività di stimolazione immunitaria. Il nostro progetto mira quindi a valutare l'efficacia di Hp-Nap sul melanoma metastatico umano in un modello preclinico. L'efficacia anti-melanoma di Hp-Nap verrà testata sia in vitro che in vivo: in quest'ultimo caso sarà utilizzato il modello animale di zebrafish. Qualora i risultati fossero positivi si aprirebbe la possibilità di testare l'efficacia e la tollerabilità di Hp-Nap nell'uomo in vivo".

Il progetto si avvale anche di un nuovo strumento automatico conta-cellule, acquistato dall'Associazione Piccoli Punti con il contributo di UniCredit. "L'utilizzo di un conta-cellule automatico - ha proseguito ancora Mocellin - anziché della classica procedura manuale, diviene così di fondamentale supporto, perché velocizza e rende più precisa la fase del conteggio delle cellule in coltura. Inoltre lo strumento è in grado di esaminare la salute e vitalità delle cellule, informazioni fondamentali per testare l'efficacia di Hp-Nap come composto anti-tumorale (test di citotossicità)".


 
Nessun commento per questo articolo.